FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 Le Borse Ue riparton...30
2 G8, Cassazione: "A B...16
3 Panchine d'oro, alle...12
4 Roma-Cagliari 2-0 :...11
5 Uccise un pachistano...10
6 La casta della ricer...10
7 Pd, Renzi insiste "B...10
8 Debiti Pa, per il go...10
9 Sfondano il guard ra...10
10 Lavoro, Renzi alla m...10
11 Aereo precipita nel ...8
12 G20: "Infrastrutture...8
13 Robecco sul Naviglio...8
14 La rabbia di Descalz...7
15 Scuola, la maturità ...6
16 Linea anti-austerity...6
17 Milan, Inzaghi: ''Un...5
18 Consulta, nuova fuma...5
19 'Sblocca Italia', Na...5
20 Vino: Coldiretti, la...5
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 09 dicembre 2009 ore 16:24 - Visite 2539
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


La Grecia affronta la crisi del debito "Risanare per difendere sovranità"

Atene non intende avvalersi dell'aiuto europeo: "Non aspettiamo un salvatore"
Il premier Papandreu: "Necessario un enorme sforzo nazionale per risanare finanze"
La Grecia affronta la crisi del debito "Risanare per difendere sovranità"
Il ministro delle Finanze Papaconstantinou: "Nessun rischio di default"


La Grecia affronta la crisi del debito ATENE - La Grecia non corre alcun rischio di default e supererà la difficile situazione creata dall'abnorme debito pubblico, e lo farà senza l'aiuto dell'Unione Europea. Ad assicurarlo è il ministro greco delle Finanze, Giorgio Papaconstantinou, all'indomani del taglio operato dall'agenzia Fitch sul rating di Atene, che per la prima volta in dieci anni è sceso sotto il grado 'A' (rating BBB+, con outlook 'negative'). Nella stessa giornata Fitch ha anche tagliato il rating di cinque banche greche: le due comunicazioni hanno affossato non solo la Borsa greca, ma quelle di tutta Europa. "La Grecia conta sulle proprie forze - ha detto il ministro - Non aspettiamo l'arrivo di un salvatore". Papaconstantinou ha affermato inoltre che non c'è alcun rischio per il sistema bancario nazionale, dal momento che gli istituti sono "fondamentalmente solidi".

Il governo greco non intende negare la difficoltà della situazione: sono precipitati i titoli di Stato e i titoli bancari sono anche oggi in caduta libera. Ma l'ombrello europeo, offerto ieri dal commissario agli Affari economici e monetari Joaquin Almunia, non è la migliore soluzione per Atene non tanto per le eventuali contestazioni degli altri Paesi (la Germania ha affermato che la Grecia deve comunque assumere tutte le misure necessarie a fronteggiare il debito, a prescindere dall'aiuto europeo) ma perché, ha spiegato il primo ministro greco George Papandreou, è fondamentale preservare in questo momento la sovranità nazionale.

"Parlerò con sincerità e coscienza - ha detto il premier in una conferenza stampa - perché siamo in una situazione di difficoltà e il Paese si trova in stato di emergenza. C'è un grande problema che dovremo risolvere con politiche specifiche". Papandreou ha riconosciuto che "l'economia greca si trova in una posizione di profonda difficoltà" e richiede "un enorme sforzo nazionale per la ripresa e il consolidamento fiscale". Uno sforzo quanto mai necessario: "Abbiamo davanti una dura battaglia da combattere, ma la strada che conduce alla stabilità fiscale è la sola che possa consentire alla Grecia di mantenere i suoi diritti di sovranità".

Il primo ministro greco ha ribadito che il governo renderà pubblico al più presto il piano quadriennale che conterrà misure sul fronte pensionistico, fiscale e di supporto alla crescita dell'economia. Il piano verrà presentato alla Commissione Europea all'inizio di gennaio, mentre a breve sarà illustrato non solo ai cittadini greci ma all'intera communità internazionale. "Il nuovo governo - ha concluso Papandreou - ha intenzione di far tornare la speranza ai cittadini greci, invertire il processo innescato dal precedente governo e riportare la fiducia".

Ieri il commissario Almunia aveva insistito sul fatto che un problema di un Paese dell'area euro investe tutta l'eurozona, e che quindi Bruxelles avrebbe garantito alla Grecia tutta l'assistenza necessaria. Però oggi un portavoce del ministero delle Finanze tedesco ha detto che, pur non intendendo negare l'appoggio alla Grecia per il consolidamento del suo bilancio, "non c'è dubbio che il governo di Atene dovrà prendere misure aggiuntive". In altre parole, dovrà attrezzarsi per farcela da solo.


Origine: Repubblica

22-09-2014 - Le Borse Ue ripartono dai massimi in attesa dal Pil Usa. Lo spread torna alla primavera 2011
22-09-2014 - La rabbia di Descalzi: "Non ho mai preso soldi, in Nigeria decise Scaroni"
22-09-2014 - Il mercato del lavoro tedesco fa shopping in Puglia
22-09-2014 - G20: "Infrastrutture per la crescita e rischio deflazione". I falchi Ue bacchettano l'Italia: "Servono riforme"
22-09-2014 - Tasi, in un caso su due più cara dell'Imu. Colpiti i redditi bassi, polemiche da Lega e FI
22-09-2014 - Stop ai fondi Ue contro la fame, colpa di Germania e Italia. "Così 4 milioni di persone sono senza aiuti"
21-09-2014 - Pa, Confartigianato: "Il governo ancora in ritardo sui pagamenti"
21-09-2014 - Arriva il 730 precompilato per 30 milioni di contribuenti
21-09-2014 - Pa, lavoratori in piazza contro i tagli. No al blocco degli stipendi
21-09-2014 - Spending Review, il Tesoro taglia 139 dirigenti e 10 sedi
21-09-2014 - Uno su due compra online, l'ecommerce vale 12,6 miliardi
21-09-2014 - Le sanzioni mettono Mosca davanti al bivio: spesa sociale o aiuti alle industrie
21-09-2014 - Falsa partenza per il piano Draghi: alle banche solo 82,6 miliardi
21-09-2014 - Il calcio greco è senza soldi. Sospeso il via della Serie B
21-09-2014 - Fmi: "Serve un'azione radicale contro la disoccupazione, 2014 in recessione"
21-09-2014 - L'embargo Usa costa 116 miliardi a Cuba: Onu in pressing per la fine
21-09-2014 - Cgia: "L'articolo 18 riguarda il 57,6% dei lavoratori"
21-09-2014 - Air France, i piloti proseguono il loro sciopero
21-09-2014 - Salini Impregilo punta su rilancio infrastrutture. Via il buy back fino al 10 per cento del capitale
21-09-2014 - Murdoch e Google contro: è la guerra del criceto
21-09-2014 - Piange il telefono. Un settore in crisi, poca banda larga, tra cali di traffico e l'assalto di WhatsApp
21-09-2014 - Oracle, lascia a sorpresa il fondatore e ceo "storico" Larry Ellison
21-09-2014 - Si chiama Amar, la banca non gli fa avere un bonifico da 80 euro
21-09-2014 - "No" scozzese, Londra chiude in positivo e la sterlina vola
21-09-2014 - Alibaba, Ipo record. Vale oltre 230 miliardi di dollari
21-09-2014 - Zalando sbarca a Francoforte e vale fino a 5,6 miliardi
21-09-2014 - Fiat, accordo con Mitsubishi per un nuovo pick up
21-09-2014 - Telecom Italia dalla Spagna alla Francia. Bollorè sale all'8,3%: "Soci di lungo periodo"
21-09-2014 - Sky Europe, la direzione di Sky Deutschland contro l'offerta di Bskyb
21-09-2014 - A 2.325 miliardari il 4% della ricchezza globale. Boom di Paperoni dell'Est, ma con la casa a NY



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy