FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Lavoro: le assunzion...116
2 G8, Cassazione: "A B...82
3 La Roma si ritrova, ...20
4 Rai Way, la Consob s...17
5  Diego è 'Eccezzziun...17
6  Ciprì e Maresco con...17
7 L'industria made in ...16
8 Grillo all'attacco: ...15
9 La rapina al superme...15
10 Le spese per i conte...15
11 Dl antiterrorismo, R...14
12 Pa, vendute 107 auto...14
13 La Corte dei Conti a...14
14 Is, scambio di prigi...14
15 Rugby, Sei Nazioni. ...14
16 Giallo a Ravello, do...12
17 Il vicepresidente mo...12
18 Mette le foto del vi...12
19 Ucraina-Russia-Ue, n...12
20 Confcommercio ottimi...11
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 14 ottobre 2009 ore 15:52 - Visite 300
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


L'Inno di Mameli usato in uno spot "Sorelle d'Italia? Non si fa"

Un'azienda utilizza il brano per pubblicizzare calze e collant
Il viceministro del Lavoro: "Piuttosto bisognerebbe fare pubblicità all'Inno"
L'Inno di Mameli usato in uno spot "Sorelle d'Italia? Non si fa"
Il presidente della Provincia di Savona: "Ritirate subito lo spot"
Gasparri: "Non si mescolano le ragioni del commercio con quelle della nazione"
di GIUSI SPICA


ROMA - L'Inno di Mameli utilizzato come colonna sonora dello spot pubblicitario di una nota azienda che produce calze e collant. Cantato da una voce femminile, che esalta lo spirito da "sorelle d'Italia". Ed è subito polemica. Il sottosegretario al Lavoro, Pasquale Viespoli, dice che piuttosto sarebbe meglio "fare pubblicità all'Inno". Più duro il presidente della Provincia di Savona, Angelo Vaccarezza: "E' una vergogna". E il coordinatore del Pdl milanese, Romano La Russa, invoca l'intervento dell'Authorithy per le Telecomunicazioni.

Lo spot. Si chiama "Sorelle d'Italia" la colonna sonora del nuovo spot di Calzedonia. La pubblicità sotto accusa, realizzata da Saatchi&Saatchi e diretta dal regista Luca Lucini, si apre con un risveglio sulla campagna romana e finisce con un suggestivo tramonto sui tetti della capitale. Nel video scorrono le immagini di donne che, avvolte in calze e collant, si abbandonano a momenti di svago o relax. Alla fine, una dedica: "A Italia, Vittoria, Laura e tutte le altre".

L'azienda si difende. In una nota, si spiega che non c'è alcun intento satirico: "Lo spot rappresenta un omaggio che Calzedonia dedica a tutte le donne attraverso un'inedita interpretazione al femminile dell'Inno - si legge nel comunicato - dove i termini Italia e Vittoria vengono fatti rivivere per la prima volta con il significato di nomi di donna. Un messaggio forte che fa appello alle infinite risorse delle donne".

Il precedente. La trovata pubblicitaria del noto brand non rappresenta l'unico esempio di un utilizzo più o meno "improprio" dell'Inno. Già l'attore milanese Paolo Rossi, durante uno spettacolo teatrale, aveva utilizzato le parole di Fratelli d'Italia, ma sulle note di Sapore di sale, per fare la parodia dell'Italietta.

Le reazioni. Dopo la messa in onda, subito sono scattate le polemiche. "Più che usare l'inno nazionale distorto per fare pubblicità, bisognerebbe fare pubblicità all'inno nazionale", dice il sottosegretario al Lavoro, Pasquale Viespoli. Più duro il commento Angelo Vaccarezza, presidente della Provincia di Savona e fervido sostenitore dell'importanza dei simboli nazionali: "Con il canto degli italiani non si gioca. E non si può nemmeno metterlo sotto i piedi. Sentirlo in un spot di calze da donna è una vergogna. Chiedo all'azienda di toglierlo". Sull'argomento è intervenuto anche Maurizio Gasparri, capogruppo del Pdl al Senato: "Bisognerebbe evitare di mescolare
il commercio con l'Inno d'Italia, che va sempre rispettato".

Crosetto: "Uno spot bellissimo". Al fronte degli indignati risponde Guido Crosetto, sottosegretario alla Difesa: "Lo spot con l'Inno di Mameli? Bellissimo". Sorpreso per la reazione dei compagni di partito, commenta: "Ci sono altre cose per cui indignarsi, non certo per l'intelligenza e la fantasia".

Il giurista: "E' assolutamente legittimo". Sotto il profilo giuridico, lo spot è assolutamente legittimo. "Non c'è alcuna legge che vieti di utilizzare l'inno di Mameli a scopi diversi da quelli celebrativi, né si profila violazione del diritto d'autore", spiega Guido Scorza, avvocato specializzato in copyright. Più di una volta in Parlamento sono sbarcati disegni di legge sul cerimoniale per l'esecuzione dell'inno nazionale, mai andati in porto. L'ultima proposta, in ordine di tempo, è del 22 maggio 2008, ma non è ancora iniziato l'esame. In assenza di una regolamentazione, resta comunque la querelle sull'opportunità dell'utililizzo per scopi commerciali. Secondo Scorza, "non c'è volontà vilipendiosa o satirica. E' solo un colpo di teatro pubblicitario. L'inno ne esce assolutamente bene".

Il dibattito sul web. Divisa anche la piazza virtuale. Il dibattito impazza infatti sui forum dei siti commerciali. Tra i tanti commenti di disapprovazione, emergono anche voci discordanti, che nello spot non ravvisano nulla di offensivo.


Origine: Repubblica

28-03-2015 - Il figlio del superboss Provenzano si racconta ai turisti
28-03-2015 - Milano, 13enne maltrattata perché va male a scuola: arrestati la madre e il fratello
28-03-2015 - Bergamo, rom ucciso nel camper: "L'ex parà fu mosso dal suo odio razzista per i nomadi"
28-03-2015 - Bimbo di 7 anni cade in una scarpata dopo una gara di sci e muore
28-03-2015 - Reggio Emilia, bullo bastona la compagna di classe perché non va volontaria all'interrogazione
28-03-2015 - Ostia, clan minaccia senatore Pd e cronista di Repubblica: "Non ci togliete il sorriso"
28-03-2015 - Milano, Forza Nuova manda al rogo i libri per bambini che "inneggiano all'omosessualità"
28-03-2015 - Mirafiori, elezioni in Fiat: alle ex Meccaniche vince l'aziendalista Fismic
28-03-2015 - Torna l'ora legale, sabato notte lancette avanti di 60 minuti
28-03-2015 - Bergamo, l'ex parà arrestato per l'omicidio del rom: "Volevo spaventarlo perché sporcano"
28-03-2015 - Sei mesi a scuola, poi in fabbrica (pagati): via al modello Lamborghini-Ducati
28-03-2015 - Operazioni finanziarie spregiudicate: sequestrati 30 milioni ai frati francescani
28-03-2015 - La rapina al supermercato: carabinieri-banditi per 1300 euro, le vittime volevano farsi giustizia
28-03-2015 - Roma donna investita da un pirata della strada: è grave
27-03-2015 - Torino, due pistole cariche e 400 sms al giorno alla vittima: ma lo stalker torna subito in libertà
27-03-2015 - Meredith, processo Sollecito-Knox in Cassazione, decisione attesa venerdì
27-03-2015 - Maltempo sull'Italia, albero su auto a Roma: un morto. Evacuate case in Sardegna
27-03-2015 - Ciro Esposito prima di morire: "Aggredito da più persone"
27-03-2015 - Ecco gli scout di Allah: "Nei nostri giochi i maschi e le femmine non si toccano mai"
27-03-2015 - I ragazzini con la pistola per le strade di Napoli: quelle scene da Gomorra che superano la fiction
26-03-2015 - Mafia Capitale, il capo di Gabinetto della Regione si dimette: "Sono indagato"
26-03-2015 - Quando i camerieri sono ragazzi disabili, l'esperienza della Locanda dei Girasoli a Roma
26-03-2015 - "Il nostro Ashya è guarito": la favola del bimbo in fuga per curare il cancro ora divide gli scienziati
26-03-2015 - Mantova, rapporti sessuali con la 14enne a cui dava lezioni private: arrestato prof 46enne
25-03-2015 - Cinisello, modella svedese di 22 anni sequestrata e violentata per mesi: arrestato un 42enne
25-03-2015 - Finanziamento illecito, rinviato a giudizio l'ex sindaco di Roma Alemanno
25-03-2015 - Neirone, in fin di vita badante picchiata, indagato l'anziano che accudiva
25-03-2015 - Terremoto: scossa di magnitudo 2,9 a nord di Brescia
25-03-2015 - Terremoto, scossa di magnitudo 2,8 in mare a 20 km a sud di Ustica
25-03-2015 - A Bolzano un uomo ucciso a coltellate. Compagna accusata di omicidio ma lei nega



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy