FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Chiude il campionato...44
2 Il Far East Festival...43
3 Da Kandinsky a Pollo...41
4 G8, Cassazione: "A B...41
5 Addio all'attrice An...40
6 Il prof, l'alunno, l...39
7 "Eravamo bambini", i...34
8 Grande Gatsby, guerr...34
9 Cannes, il meglio de...29
10 A Roma concerto-omag...29
11 Dai correttori di bo...28
12 "Da Vinci's Demon", ...28
13 Palermo, uomo ucciso...23
14 La Russia vieta i si...23
15 Al Festival è la ser...23
16 Trentamila supplenti...22
17 Uragani: Maria minac...21
18 Catania, aggredisce ...19
19 Agguato nella notte ...19
20 Evasione, Boschi: "R...19
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 24 febbraio 2014 ore 17:00 - Visite 14937
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Grande Gatsby, guerra delle copertine: la storica contro quella che richiama il film



QUANDO uscì ai primi di aprile del 1925, quella copertina blu elettrico, con quegli occhi tristi di donna piangenti sopra una città talmente luccicante da sembrare in fiamme, non era piaciuta granché. Il più duro fu Ernest Hemingway che quando l'amico Francis Scott Fitzgerald gli prestò una copia del Grande Gatsby disse: "Ma cos'è questa cosa? Mi sembra perfetta per un pessimo libro di fantascienza". Ma anche l'autore non era entusiasta del disegno dell'artista spagnolo Francis Cugat: "All'inizio mi piaceva, poi non più", osservò laconico.

LE FOTO Le copertine del romanzo

IL FILM Il trailer - Le foto - La scheda - DiCaprio

Adesso intorno a quella immagine si scatena una battaglia ideologica, un classico - in minore - delle dispute culturali: quelle tra avanguardie
e conservatori. Al centro della contesa la nuova copertina con cui il Grande Gatsby è tornato nelle librerie americane spinto dall'uscita, il 10 maggio, del film con Leonardo DiCaprio, che si preannuncia come un vero e proprio fenomeno di costume, oltre che ovviamente campione d'incassi. La nuova cover ha, va da sé, in primo piano il volto dell'attore con attorno gli altri protagonisti della pellicola. Un sacrilegio per alcuni. "E' orribile, quel libro è un pilastro della nostra letteratura, non gli si cambia vestito", dice al New York Times il proprietario di una storica libreria indipendente di SoHo, che non la metterà mai in vetrina. Sul fronte opposto la catena Walmart, che venderà solo la nuova edizione "perché i nostri clienti vogliono avere la sensazione di acquistare sempre novità". In mezzo le altre catene, come Barnes and Noble, che salomonicamente metteranno entrambe sugli scaffali.

Succede spesso che con l'uscita di un film, il libro venga ripubblicato con una veste diversa dall'originale: "Serve per attirare lettori diversi da quelli tradizionali, quelli occasionali", spiegano gli esperti di marketing. Ma non sempre la ricetta funziona. Qualche anno fa la cover di Mangia, prega e ama con Julia Roberts che si gusta un gelato sulla panchina di un parco non portò molta fortuna al libro, che vendette meglio con la precedente grafica. Al contrario, Revolutionary Road di Richard Yates sbancò le librerie solo quando arrivò la versione con Leo DiCaprio e Kate Winslet in bella mostra.

Di sicuro, antico o moderno, c'è il nuovo boom del Grande Gatsby che è tornato in testa alle classifiche: giovedì è stato il più venduto su Amazon e anche in tutte le altre rilevazioni ha superato di netto le vendite di romanzi appena pubblicati. A conferma che pur cambiando l'abito, lo stile di un grande classico non va mai fuori moda. 

Origine: Repubblica

20-09-2017 - Il prof, l'alunno, la madre dell'amico: le inquietudini "Nella casa" di Ozon
20-09-2017 - Noemi: "Io in fuga dall'Italia per cambiare musica"
20-09-2017 - "Eravamo bambini", in un libro i testimoni delle stragi naziste
20-09-2017 - Cannes, il meglio del cinema: l'Italia ci prova con Sorrentino
20-09-2017 - Il Far East Festival a portata di clic: su Repubblica.it i film della rassegna
20-09-2017 - "Piuttosto che", principe degli strafalcioni. In un libro 300 "tossine grammaticali"
20-09-2017 - Londra, a migliaia per la festa dei dischi
20-09-2017 - Yoani Sanchez contestata a Perugia la platea fischia i filocastristi
20-09-2017 - Addio all'attrice Anna Proclemer
24-02-2014 - In festa per il Record Store Day: grazie al vinile, passione infinita
24-02-2014 - Cannes, il meglio del cinema: l'Italia ci prova con Sorrentino
24-02-2014 - Gino Paoli verso la presidenza Siae Cdm avvia la procedura per la nomina
24-02-2014 - A Roma concerto-omaggio a Califano. Tanta musica per l'Earth Day 2013
24-02-2014 - Noemi: "Io in fuga dall'Italia per cambiare musica"
24-02-2014 - "Piuttosto che", principe degli strafalcioni. In un libro 300 "tossine grammaticali"
24-02-2014 - Il Far East Festival a portata di clic: su Repubblica.it i film della rassegna
24-02-2014 - "Da Vinci's Demon", un'opera rock: "Dimenticate il vecchio Leonardo"
24-02-2014 - Londra, a migliaia per la festa dei dischi
24-02-2014 - "Eravamo bambini", in un libro i testimoni delle stragi naziste
24-02-2014 - Morto il musicista Richie Havens Aprì il maxi concerto di Woodstock
24-02-2014 - Festival del giornalismo di Perugia. Il liveblog di panel, workshop, eventi
24-02-2014 - Dai correttori di bozze ai "cacciatori di balle"
24-02-2014 - Concerti, verso la frontiera rock del Primo maggio. E la sessione cubana di Zucchero
24-02-2014 - Addio all'attrice Anna Proclemer
24-02-2014 - Grande Gatsby, guerra delle copertine: la storica contro quella che richiama il film
24-02-2014 - L'"hacker" di Obama svela i suoi segreti
24-02-2014 - Al Festival è la sera di Saviano Appello al governo: "Lotta ai narcos"
24-02-2014 - Yoani Sanchez contestata a Perugia la platea fischia i filocastristi
29-04-2013 - Musica digitale, i più venduti: Adele straccia la concorrenza
29-04-2013 - Un'educazione femminista fa migliori i figli maschi



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy