FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 Snam acquista il gas...20
2 Torna a salire la di...6
3 Carrera condannato a...6
4 Omicidio del broker ...5
5 Iraq, Obama: "Coaliz...5
6 OITNB, la guest star...5
7 La ricetta di Castel...5
8 Incidente sulla A1 v...4
9 Salvate il pesce coc...4
10 Confesercenti: "Nel ...4
11 Compie 40 anni a dic...4
12 Mose, Giunta autoriz...4
13 Un consiglio comunal...4
14 G8, Cassazione: "A B...4
15 Le donne dimenticate...4
16 Isole contese tra Ci...4
17 "Non accettò la fine...3
18 La Ue avverte l'Ital...3
19 È l'addio al Fiscal ...3
20 Bce, tassi invariati...3
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 27 febbraio 2012 ore 12:21 - Visite 72
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Draghi: "Il modello sociale europeo è superato servono liberalizzazioni e riforma del lavoro"



Draghi: ROMA - Suona come un'orazione funebre l'intervista di Mario Draghi al Wall Street Journal. Il funerale è quello del modello sociale europeo, che il governatore della Bce definisce "ormai morto". E così l'unica strada di uscita dalla crisi per i Paesi con il bilancio in rosso non hanno altra strada che risanare i conti pubblici cercando di attutire l'impatto recessivo. Per farlo, la priorità sono le liberalizzazioni e la riforma del mercato del lavoro.

E' un Mario Draghi a tutto campo, in cui il presidente della Banca centrale europea fa un bilancio sulle prospettive economiche dell'area euro e non chiude affatto la porta alla possibilità di un allentamento ulteriore della politica monetaria. Nel colloquio con il giornale newyorchese, l'altro Super-Mario italiano - come soprannominato nei mesi scorsi in parallelo con Monti - parte dal 'tema dei temi', la Grecia e la sua crisi che pare infinita. "Non conosco il baseball - scherza rispondendo a una metafora sportiva dei corrispondenti del Wsj - ma se non avessi chiuso il pacchetto di aiuti, non ci sarebbe gioco".

Il colloquio scivola subito verso il tema scottante delle dure riforme dei conti pubblici in atto in mezza Europa, Italia in primis: "Non c'erano alternative al consolidamento fiscale, e non possiamo negare che induca una contrazione economica nel breve termine". Per non averla si sarebbe dovuto optare - suggerisce il banchiere centrale - per un taglio della spesa, politicamente molto più costoso. Il corollario è
che per attutire la recessione e dare fiducia "la priorità" sono le liberalizzazioni, e "al secondo posto c'è la riforma del mercato del lavoro".

Di fatto, continua Draghi, "il modello sociale europeo è già superato se guardiamo ai tassi di disoccupazione giovanile in alcuni Paesi".

Sulla recessione nell'Eurozona, Draghi spiega: "E' difficile dire che la crisi sia finita, ma la ripresa procede molto lentamente e resta soggetta a rischi al ribasso".

E in un'altra intervista, al Frankfurter Allgemeine Zeitung, Draghi apre a un taglio dei tassi ("non ci sono segni di tendenze inflattive nell'area euro, piuttosto il contrario") e allontana la fine degli acquisti di titoli di Stato ("dobbiamo essere molto cauti" sul tema).

Origine: Repubblica

26-10-2014 - Commercio estero: Istat, export +4,1% import +3,4% a settembre
26-10-2014 - Tasse, previdenza e burocrazia: per le imprese un conto da 249 miliardi all'anno
26-10-2014 - Crisi, il debito dell'Eurozona sale al 92,7% del Pil
26-10-2014 - Cresce la cassa integrazione autorizzata a settembre: +13,7% annuo
26-10-2014 - Standard&Poor's bacchetta i governi: si sono 'seduti' sul supporto della Bce
26-10-2014 - Il mattone degli italiani: meno case popolari e più villini
26-10-2014 - Manovra, Renzi: "E' andata anche in Europa". Verso aggiustamento dello 0,30%
26-10-2014 - Ue chiede più soldi a Italia e Regno Unito, Cameron: "Non paghiamo"
26-10-2014 - Operazione Tfr, per lo Stato stimati 2,2 miliardi di entrate
26-10-2014 - Lavoro, allarme Istat: i salari sono fermi da tre mesi
26-10-2014 - Con l'abito giusto si lavora meglio e di più
26-10-2014 - L'euro forte zavorra l'utile Piaggio: giù a 22 milioni
26-10-2014 - Btp Italia: chiuso collocamento a 7,5 miliardi, tasso 1,25%
26-10-2014 - Microsoft batte le attese del mercato, il fatturato sale del 25%
26-10-2014 - Dolce e Gabbana assolti in Cassazione "perché il fatto non sussiste"
25-10-2014 - Pensioni il 10 del mese solo per chi ha l'assegno Inps-Inpdap
25-10-2014 - Crisi, le vendite al dettaglio calano del 3,1% sul 2013. Giù la fiducia
25-10-2014 - Mps in rally prima degli stress test: torna a valere 5 miliardi
24-10-2014 - Sciopero generale, Cisl: "Ora non è utile". Camusso: "Bisogna cambiare il Paese"
24-10-2014 - Bankitalia sta con Renzi: sul deficit "scelte motivate"
24-10-2014 - Sblocca Italia, la fiducia della Camera al governo
24-10-2014 - Eni obbligata a risarcire 25 euro a 100mila clienti
24-10-2014 - Corte Ue censura l'Italia: discriminate le vincite nei casinò europei
24-10-2014 - L'industria spinge Piazza Affari, ma in 10 anni Milano ha perso il 25%
24-10-2014 - Sciopero contro tagli e Jobs act: venerdì nero per trasporti e scuola
24-10-2014 - Lettera Ue sulla Stabilità: richiesta di chiarimenti su deficit e coperture
24-10-2014 - Impegno sociale e inventiva: Axa premia le associazioni che "proteggono" gli altri
23-10-2014 - Espresso, utile stabile a 4,6 milioni. Repubblica.it si conferma primo quotidiano online
23-10-2014 - Apple, trimestrale record: boom di vendite per l'iPhone. E la partnership con Ibm entra nel vivo
23-10-2014 - Infront fa bingo sul calcio italiano e vince l'asta per la Figc



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy