FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Morto il musicista R...26
2 A Roma concerto-omag...26
3 Cannes, il meglio de...24
4 Dai correttori di bo...20
5 "Da Vinci's Demon", ...19
6 Grande Gatsby, guerr...18
7 G8, Cassazione: "A B...16
8 Da Kandinsky a Pollo...15
9 Addio all'attrice An...11
10 Traffico in tempo re...10
11 La Russia vieta i si...9
12 Al Festival è la ser...9
13 Il paese dei Comuni ...8
14 Il prof, l'alunno, l...8
15 Chiude il campionato...8
16 Mattarella: "Europa ...7
17 Elezioni Usa, la res...7
18 Sciatore trentenne c...6
19 G7 a Torino, disordi...6
20 Regionali Sicilia, C...6
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 25 febbraio 2012 ore 13:24 - Visite 164
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Iran e nucleare, allarmante rapporto Aiea "Nel programma possibili aspetti militari"



TEHERAN - L'Aiea, Agenzia internazionale per l'energia atomica, continua ad avere forti preoccupazioni per i possibili aspetti militari del programma nucleare iraniano. E' quanto si afferma nel rapporto diramato al comitato dell'Aiea, che rappresenta 35 nazioni, e al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite come ultimo aggiornamento su quanto gli ispettori internazionali sanno e quanto invece sospettano riguardo il programma nucleare iraniano. In particolare, l'Agenzia scrive di triplicata capacità di arricchimento dell'uranio al 20 per cento e che l'Iran non è stato in grado di offrire una spiegazione convincente alla sparizione di una certa quantità di uranio. Quantità, secondo l'Aiea, sufficiente ad alimentare esperimenti per l'armamento di una testata nucleare.

Per la Casa Bianca, il rapporto dell'Aiea è la conferma che, con l'arricchimento dell'uranio, Teheran ha violato le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza. E che l'Iran non ha convinto il mondo sul carattere pacifico del suo programma nucleare. Preoccupata anche la Ue. Attraverso un portavoce, il capo della diplomazia europea, Catherine Ashton, che nella trattativa con Teheran rappresenta i grandi poteri globali (Stati Uniti, Russia, Cina, Germania, Francia e Regno Unito), ha invitato l'Iran a collaborare con l'Aiea. Per tutta risposta, l'inviato iraniano presso l'Agenzia, Ali Asqar Soltanieh, ha dichiarato che il rapporto dimostra "ancora una volta la natura pacifica del programma nucleare iraniano e riflette gli ulteriori progressi che l'Iran
ha ottenuto nella tecnologia nucleare".

Il rapporto dell'Aiea è stato pubblicato due giorni dopo il rifiuto posto da Teheran alla visita degli ispettori internazionali al sito militare di Parchin, a sud della capitale. Secondo il rapporto, negli ultimi quattro mesi, l'Iran ha aumentato fino a triplicarla la sua capacità di arricchimento al 20 per cento dell'uranio. Soglia a partire dalla quale, in teoria, è più semplice trasformare il materiale in modo da renderlo utilizzabile per la costruzione di un ordigno nucleare.

Sempre nel rapporto, riferisce l'agenzia Dpa, si legge che l'Iran ha raddoppiato il numero di centrifughe utilizzate per l'arricchimento dell'uranio al 20 per cento nell'impianto sotterraneo di Fordo. Teheran è ora in possesso di oltre 100 chilogrammi di materiale altamente arricchito, meno della metà della quantità necessaria per costruire una testata nucleare.

L'Iran insiste nell'affermare di non essere interessato alle armi nucleari e ribatte che le sue attività puntano alla produzione di energia e alla ricerca. Ma il rapporto Aiea contiene ben poche rassicurazioni sul fatto che il programma nucleare del regime degli ayatollah sia puramente pacifico. Al contrario, il rapporto conferma che due missioni dell'Agenzia a Teheran, nel giro di meno di un mese, non sono riuscite a intaccare la decisione iraniana di non collaborare con Aiea nella sua inchiesta sui sospetti internazionali che l'Iran stia segretamente lavorando ad aspetti militari del programma nucleare. 

Ipotesi che continua a essere respinta dalla Russia. Dove Vladimir Putin parla addirittura di un'accusa messa in piedi dall'Occidente al solo scopo di favorire un cambiamento di regime a Teheran. Per il premier russo, favoritissimo candidato alla prossima presidenza, la lotta alla proliferazione nucleare sarebbe dunque solo un pretesto. "Noi - ha detto Putin a Sarov, in un incontro con esperti della sicurezza nazionale - siamo in una posizione nettamente diversa da quella che stanno cercando di presentarci come un percorso generale del problema iraniano".

Durante il vertice di Sarov, Putin si è trovato in disaccordo con il presidente del centro di studi politici della Russia, Vladimir Orlov, secondo cui Mosca non ha una posizione indipendente sulla questione dell'Iran. Orlov ha suggerito addirittura di interrompere la collaborazione con gli Usa e di pensare "alla ripresa della cooperazione tecnico-militare con l'Iran, e a lavorare insieme sui problemi dell'Iran con paesi come Turchia, Indonesia, Egitto, Cina, Brasile".

"Per quanto riguarda l'indipendenza della nostra posizione - ha replicato Putin - si manifesta, in particolare, nel fatto che abbiamo portato alla sua logica conclusione il nostro lavoro sulla centrale di Bushehr, nonostante le pressioni dall'esterno. Abbiamo lavorato e abbiamo intenzione di continuare a lavorare sullo stesso piano, indipendentemente". Poi Putin ha precisato: "Agiremo in modo indipendente, ma non aggressivo".               

Origine: Repubblica

22-01-2018 - Latina, cacciatore ferito da un toro: è grave
22-01-2018 - Puglia, pagati senza lavorare gli ex delle Province: finiscono dallo psicanalista
22-01-2018 - Gli studenti danno i voti: troppo impegno e poco lavoro, università italiane bocciate
22-01-2018 - Renzi sul fisco: "La flat tax è come la tassa dello sceriffo di Nottingham"
22-01-2018 - Il Fmi alza le stime sul Pil italiano
22-01-2018 - Il principe Emanuele riapre la diatriba sulle spoglie dei Savoia al Pantheon
22-01-2018 - Usa, un anno di presidenza Trump: le donne tornano in piazza
22-01-2018 - Il ministro Franceschini: "A fianco del Museo Egizio contro la campagna della Lega"
22-01-2018 - Influenza, anche l'idratazione e la dieta possono essere d'aiuto
22-01-2018 - Maxi liste d'attesa nella sanità lombarda, il piano della Regione per tagliarle
22-01-2018 - Frosinone, abusi sessuali sulla figlia 14enne: la confessione shock della ragazzina in un tema
22-01-2018 - Pedofilia, il cardinale O'Malley attacca il Papa: "Le sue parole su Barros scoraggiano le vittime"
22-01-2018 - Marco De Benedetti: "Sbagliate le parole di mio padre. Pensiamo al futuro di Repubblica"
21-01-2018 - "Arrendetevi bulli", al via la seconda edizione. E stavolta coi video dei ragazzi
21-01-2018 - Lazio, minacce contro Pirozzi: "Da solo non ce la fai, farai la fine di Amatrice"
21-01-2018 - Sciatore trentenne cade in pista e muore sbattendo contro un frangivento al Sestriere
21-01-2018 - Scambio di insulti sul bus con 5 adolescenti, 56enne ne accoltella uno
21-01-2018 - Evasione fiscale sempre più su, gli italiani mentono anche nelle statistiche
21-01-2018 - Roma, Slot, empori e pizzo tutti gli affari di Sole Rosso
21-01-2018 - Il Papa in Perù: "Lottare contro la piaga del femminicidio"
20-01-2018 - Bankitalia alza le stime sul Pil: "La crescita c'è, manca l'inflazione"
20-01-2018 - Aggredito sul treno Pisa-Firenze con frasi razziste: denunciati due minori
20-01-2018 - Sbarcano in Sicilia cinquecento migranti, c'è anche un neonato morto
20-01-2018 - Ue, Renzi: "Ogni voto dato a destra allontana da Europa" Gentiloni: "Progressisti influenzino il destino dell'Unione"
20-01-2018 - Le critiche a Repubblica e il nostro impegno
20-01-2018 - Maroni: "Bongiorno dice che Andreotti approverebbe questa Lega? Io e Bossi lo combattevamo"
20-01-2018 - Ardea, bimbi disabili senza assistenza a scuola: le mamme 'occupano' l'aula consiliare
20-01-2018 - Mombello Monferrato, un "referendum" deciderà se far tacere le campane di notte
19-01-2018 - Quasi 4 milioni di persone già colpite da influenza in Italia. Mai così tanti casi dal 2004
19-01-2018 - Roma, abusi sessuali al Massimo. La difesa del prof: "Tutto vero, ero innamorato"



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy