FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 Salini Impregilo pun...108
2 G8, Cassazione: "A B...80
3 "No" scozzese, Londr...38
4  Leucemia, farmaco "...36
5 Air France, i piloti...35
6 Pa, lavoratori in pi...34
7 Fiat, accordo con Mi...33
8 Inter, Moratti: ''Na...32
9 Inchiesta per usura ...31
10  Shuttle, 2 giorni i...31
11 Arriva il 730 precom...30
12 Telecom, da novembre...29
13 Android sposa la fil...28
14 "Salvate le Scuderie...26
15 Gaza, riprendono i n...26
16 L'embargo Usa costa ...24
17 Gioia e sofferenza, ...23
18 Marchionne: "Su aume...23
19 Caro libri, ecco com...23
20 Le sanzioni mettono ...22
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 22 febbraio 2012 ore 12:44 - Visite 77
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Formigli: "Sentenza sproporzionata Un attacco al diritto di critica"



ROMA - Un servizio di 50 secondi. Veloce come la velocità dell'auto, una Alfa Mito, che Corrado Formigli ha messo in discussione su Annozero il 2 dicembre del 2010. Per quel servizio, in cui venivano paragonate tre auto, Formigli e la Rai sono stati condannati a pagare in totale sette milioni di euro. Il giudice Maura Sabbione del tribunale di Torino l'ha definito un servizio giornalistico "denigratorio" nei confronti della Fiat Group Automobiles. E ha deciso cinque milioni e 250 mila euro di danni morali. Due milioni potranno essere riconosciuti per la pubblicazione della sentenza, entro 15 giorni, sui quotidiani la Stampa, la Repubblica e il Corriere della Sera ed entro 45 giorni sul periodico Quattroruote.

"Sono sconvolto", dice Corrado Formigli. "E' una sentenza sproporzionata - continua - Cinque milioni e 250mila di danni non patrimoniali, il restante di danni patrimoniali. Solitamente questo tipo di condanna avviene quando si tratta di persone fisiche". Fa una pausa, prende fiato. O forse cerca le parole. Ma non trova un aggettivo diverso. "E' sproporzionato", ripete.

"Avevo fatto un test di velocità fra tre vetture per discutere se l'Alfa Romeo fosse ancora un'auto sportiva. Nel servizio ci riferivamo a una prova cronometrata da Quattroruote. E la Fiat era la meno veloce. Meno veloce della Mini.
Meno veloce perfino della sentenza, che è arrivata a un anno e mezzo dalla trasmissione", continua il giornalista.

Il punto principale resta un altro: "Io ho espresso un diritto di critica. Ma come può un giornalista essere gravato di una cifra simile? La Fiat poi neanche contesta il fatto. La Mito è davvero meno veloce, quello che contesta l'azienda è un danno morale. Pensare che il danno morale per la perdita di un figlio ammonta a poco più di 308mila euro, quello per un'auto a quanto pare può arrivare a sette milioni". Nella sentenza si legge che "le affermazioni andate in onda" furono "fortemente denigratorie e lesive dell'immagine e dell'onorabilità della società, dei suoi prodotti e dei suoi dipendenti fatte a commento di una pseudo-prova comparativa". Secondo la Fiat il test di Formigli non era stato fatto nel modo corretto, perché si riferiva a una sola stagione, quella autunnale, e perché considerava solo un parametro, la velocità, e non molti altri.

"Ammesso anche questo, ma perché se mi occupo della sportività dell'auto, devo anche parlare della capienza del portabagagli? Il danno e l'ammontare della pena resta sproporzionato. La verità resta nel fatto che esprimi una critica e vieni massacrato dalla sentenza. Ci sarà una corte d'appello, ci sarà la Rai ma non è questo il punto. Il punto è sentirsi intimiditi. Fare questo lavoro significa informare, non creare notizie, significa mettersi e mettere in discussione, significa anche cercare di avere un'opinione. E' chiaro che una sentenza del genere intimidisce un giornalista. Invece di fare un servizio in grado di apportare un beneficio alla crescita o alla competitività anche di un'azienda, ho fatto un 'danno morale' a un'azienda. Certo che una sentenza del genere impaurisce".

La Rai impugnerà la sentenza precisando in una nota che "ogni commento sarà articolato nell'atto di impugnazione in corso di predisposizione". Con Formigli si sono schierati tra gli altri la Federazione nazionale della stampa italiana, Beppe Giulietti di Articolo 21 e Giorgio Airaudo della Fiom.

In ogni caso, conclude il giornalista "non sono stato denigratorio. Così dice la sentenza 'denigratorio'". Un servizio di 50 secondi. Un'Alfa Mito più lenta di una Mini. Sette milioni di danni morali riconosciuti al Lingotto. L'equivalente del danno morale per tanti figli morti, troppi. E il video incriminato non è più visibile: il giudice ne ha disposto la rimozione immediata dal sito di Annozero.

Origine: Repubblica

20-09-2014 - Tra geometria e trompe-l'oeil. Roma riscopre il genio Escher
20-09-2014 - Perché muoiono le aziende tolte alla mafia
20-09-2014 - PickMyBook, il social dei libri usati: i testi per la scuola si trovano online
20-09-2014 - Medici di famiglia, Lorenzin apre 'indagine' sul concorso truffa
20-09-2014 - Bertolucci, film-denuncia: "Buche e sampietrini, così Roma umilia i disabili"
20-09-2014 - Omicidio di Villa De Sanctis a Roma, arrestato il killer ricercato da giorni
20-09-2014 - Nigeria, Amnesty denuncia: polizia tortura i sospettati di aiutare Boko Haram
20-09-2014 - Tasi, in 15 milioni alla cassa entro il 16 ottobre. Grandi città, l?importo medio sfiora 220 euro
20-09-2014 - Renzi senior "Non sono un truffatore" . Il mutuo dell?amico bancario nel mirino
20-09-2014 - Così George aprì il cassetto dell'amore
20-09-2014 - Scuola, la maturità secondo la Giannini: come cambia e quanto si risparmia
20-09-2014 - Medici di famiglia, l'ultimo concorso bluff tra cellulari e compiti copiati
20-09-2014 - Elliot Travers è ubriaco, l'attore de "Lo Hobbit" dorme per sbaglio in casa privata
20-09-2014 - Gioia e sofferenza, a Milano tutto il mistero Chagall
19-09-2014 - Ebola, ok risoluzione Onu: minaccia a pace e sicurezza. Attaccato team prevenzione in Guinea: 8 morti
19-09-2014 - Il femminismo conquista Beyoncé
19-09-2014 - Sapienza, ultimo appello al voto dei sei candidati a rettore: obiettivo rinascita
19-09-2014 - Prima mamma con eterologa: "Fecondazione incrociata? L'avrei fatto anch'io"
19-09-2014 - Troppo sensibili? Così potrete avere successo, senza soffrire
18-09-2014 - Trezzano, il giallo dell'ex tassista: il corpo lanciato da un'auto, nessuna violenza
18-09-2014 - Scuola, nuovo pasticcio: illegittimi i licei 'brevi'. Ma sperimentazione già iniziata
18-09-2014 - La vita di Niki artista guerriera
18-09-2014 - Le quattro ore di Formigli sbaragliano tutti
18-09-2014 - Expo, indagato per corruzione un altro manager: nel mirino il progetto per le Vie d'acqua
18-09-2014 - Un miliardo di siti web, traguardo superato. Quasi tre miliardi gli utenti attivi
18-09-2014 - Uccide la sorella a fucilate per una lite sull'eredità, poi chiama i carabinieri
18-09-2014 - Alibaba va in Borsa. I segreti svelati da Federico Marchetti (Yoox)
17-09-2014 - "Finanziamento illecito al Pd", consigliere regionale a processo. Mazzarano: "Una via crucis lunga 5 anni"
17-09-2014 - Colpo di sonno, due carabinieri investiti mentre recuperano un'auto rubata
17-09-2014 - Valeria, un figlio per ricominciare



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy