FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Terremoto a Cellino ...6
2 La confidenza di Ren...4
3 Il gruppo Gavio perd...4
4 Aggressioni con l'ac...3
5 Snowden: "Dopo Charl...3
6 Appuntamenti solo di...3
7 Manager Usa, è Ellis...3
8 Lettere al direttore...3
9 Roma, litiga con il ...2
10 Roma, ragazzo accolt...2
11 Crisi, i conti non t...2
12 Rodi, naufraga barco...2
13 Infrastrutture, per ...2
14 Pavia, lancio di pie...2
15 Musica e crowdfundin...2
16 È morta Cynthia Powe...2
17 Origone, nuovo recor...2
18 Latte, arriva il log...2
19 G8, Pansa sospende d...2
20 Borse. chiusure in r...2
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 22 febbraio 2012 ore 12:44 - Visite 92
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Formigli: "Sentenza sproporzionata Un attacco al diritto di critica"



ROMA - Un servizio di 50 secondi. Veloce come la velocità dell'auto, una Alfa Mito, che Corrado Formigli ha messo in discussione su Annozero il 2 dicembre del 2010. Per quel servizio, in cui venivano paragonate tre auto, Formigli e la Rai sono stati condannati a pagare in totale sette milioni di euro. Il giudice Maura Sabbione del tribunale di Torino l'ha definito un servizio giornalistico "denigratorio" nei confronti della Fiat Group Automobiles. E ha deciso cinque milioni e 250 mila euro di danni morali. Due milioni potranno essere riconosciuti per la pubblicazione della sentenza, entro 15 giorni, sui quotidiani la Stampa, la Repubblica e il Corriere della Sera ed entro 45 giorni sul periodico Quattroruote.

"Sono sconvolto", dice Corrado Formigli. "E' una sentenza sproporzionata - continua - Cinque milioni e 250mila di danni non patrimoniali, il restante di danni patrimoniali. Solitamente questo tipo di condanna avviene quando si tratta di persone fisiche". Fa una pausa, prende fiato. O forse cerca le parole. Ma non trova un aggettivo diverso. "E' sproporzionato", ripete.

"Avevo fatto un test di velocità fra tre vetture per discutere se l'Alfa Romeo fosse ancora un'auto sportiva. Nel servizio ci riferivamo a una prova cronometrata da Quattroruote. E la Fiat era la meno veloce. Meno veloce della Mini.
Meno veloce perfino della sentenza, che è arrivata a un anno e mezzo dalla trasmissione", continua il giornalista.

Il punto principale resta un altro: "Io ho espresso un diritto di critica. Ma come può un giornalista essere gravato di una cifra simile? La Fiat poi neanche contesta il fatto. La Mito è davvero meno veloce, quello che contesta l'azienda è un danno morale. Pensare che il danno morale per la perdita di un figlio ammonta a poco più di 308mila euro, quello per un'auto a quanto pare può arrivare a sette milioni". Nella sentenza si legge che "le affermazioni andate in onda" furono "fortemente denigratorie e lesive dell'immagine e dell'onorabilità della società, dei suoi prodotti e dei suoi dipendenti fatte a commento di una pseudo-prova comparativa". Secondo la Fiat il test di Formigli non era stato fatto nel modo corretto, perché si riferiva a una sola stagione, quella autunnale, e perché considerava solo un parametro, la velocità, e non molti altri.

"Ammesso anche questo, ma perché se mi occupo della sportività dell'auto, devo anche parlare della capienza del portabagagli? Il danno e l'ammontare della pena resta sproporzionato. La verità resta nel fatto che esprimi una critica e vieni massacrato dalla sentenza. Ci sarà una corte d'appello, ci sarà la Rai ma non è questo il punto. Il punto è sentirsi intimiditi. Fare questo lavoro significa informare, non creare notizie, significa mettersi e mettere in discussione, significa anche cercare di avere un'opinione. E' chiaro che una sentenza del genere intimidisce un giornalista. Invece di fare un servizio in grado di apportare un beneficio alla crescita o alla competitività anche di un'azienda, ho fatto un 'danno morale' a un'azienda. Certo che una sentenza del genere impaurisce".

La Rai impugnerà la sentenza precisando in una nota che "ogni commento sarà articolato nell'atto di impugnazione in corso di predisposizione". Con Formigli si sono schierati tra gli altri la Federazione nazionale della stampa italiana, Beppe Giulietti di Articolo 21 e Giorgio Airaudo della Fiom.

In ogni caso, conclude il giornalista "non sono stato denigratorio. Così dice la sentenza 'denigratorio'". Un servizio di 50 secondi. Un'Alfa Mito più lenta di una Mini. Sette milioni di danni morali riconosciuti al Lingotto. L'equivalente del danno morale per tanti figli morti, troppi. E il video incriminato non è più visibile: il giudice ne ha disposto la rimozione immediata dal sito di Annozero.

Origine: Repubblica

21-04-2015 - La Seconda Guerra Mondiale. Viaggio attraverso le macerie da cui riuscì a nascere l'Europa
21-04-2015 - Amalric, mille modi per fare cinema: "Ma non serve essere molto intelligenti"
21-04-2015 - Si stacca intonaco in palestra, paura in una scuola di Squinzano
21-04-2015 - Festival Internazionale di Giornalismo, i numeri di un'edizione da record
21-04-2015 - Propaganda Is annuncia esecuzione di 11 miliziani sciiti. Il papa scrive alla Chiesa ortodossa etiope
21-04-2015 - Naufragio a sud della Sicilia, morti tra 700 e 900 migranti. A Malta 24 salme. Un superstite: "Salvo perchè aggrappato ai morti"
20-04-2015 - Cioccolato, sarà l'alimento delle meraviglie. Grazie a una nuova "formula"
20-04-2015 - Aggressioni con l'acido, parla la testimone: "Le mie notti di sesso a tre con Martina e Alexander"
20-04-2015 - Sempre media, ma meno mass. A Perugia la lezione di Jarvis
20-04-2015 - Epatite C, sul rimborso dei farmaci tensione tra ministero e regioni
20-04-2015 - Milano, a sinistra spunta il nome di Cecilia Strada per le primarie del dopo Pisapia
19-04-2015 - Somalia, i profughi di Dadaab devono sloggiare: a Nairobi hanno deciso così
19-04-2015 - La confidenza di Renzi a Obama: "Pse, nuovo nome, non socialista ma democratico"
19-04-2015 - Boschi: "Prematuro parlare di fiducia , ma legge elettorale centrale"
19-04-2015 - Padoan: "Debito non sale, anzi si stabilizza"
18-04-2015 - "Il nostro viaggio a vuoto nel labirinto eterologa". L'Italia non è ancora un Paese per donatori
18-04-2015 - Moscovici avverte Atene: "Riforme o default". Draghi: "Discussioni costruttive"
18-04-2015 - Hitler, festa di compleanno a Varese: centinaia di neonazisti in arrivo da tutta Italia
18-04-2015 - Ecco gli italiani che "controllano" l'arte Usa. Ma non chiamateli cervelli in fuga
18-04-2015 - Basta ricercatori precari e largo ai giovani: in cattedra il Jobs act dell'università
17-04-2015 - Genova, Asl annulla il convegno con la seviziatrice del G8
17-04-2015 - Apple, Tim Cook si mette all'asta
17-04-2015 - Renzi: "Italia come la bella addormentata, Italicum approvato a breve"
17-04-2015 - "Uccise il marito e portò via il corpo in un borsone": presa la moglie del tassista di Trezzano
17-04-2015 - Ilva, il no della Corte europea al ricorso di una donna malata
17-04-2015 - In manette le nuove leve della potente mafia di Barcellona Pozzo di Gotto
17-04-2015 - Sesso con le allieve, il prof di Saluzzo torna in libertà: "Buona condotta"
17-04-2015 - Rapporto Almalaurea 2014 sull'occupazione dei laureati: "Crisi si sentirà a lungo"
16-04-2015 - Trema la terra nel pistoiese, più di una decina di scosse
16-04-2015 - Milano. Arriva il Leonardo dei record



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy