FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 Argentina vicina al ...20
2 Emilia, scosse ancor...9
3 "I nostri ragazzi", ...7
4 Cie, è di nuovo prot...7
5 Cambiano i consumi i...7
6 Il turismo che nasce...7
7 Altan: "I miei ventu...7
8 Ministeri, inaugurat...7
9 Tango bond, la tratt...6
10 Per Ubs guai in vist...6
11 Cig, nel 2013 già pe...6
12 Fiscal cliff, anche ...6
13 È arrivato Ubuntu 12...6
14 Software anti-pedopo...6
15 Emergenza rifiuti, r...6
16 Operai morti a April...5
17 Tangenti Expo, scarc...5
18 Elkann garantisce a ...5
19  Genova, musica sul ...5
20 Furino, il mediano c...3
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 22 febbraio 2012 ore 12:44 - Visite 75
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Formigli: "Sentenza sproporzionata Un attacco al diritto di critica"



ROMA - Un servizio di 50 secondi. Veloce come la velocità dell'auto, una Alfa Mito, che Corrado Formigli ha messo in discussione su Annozero il 2 dicembre del 2010. Per quel servizio, in cui venivano paragonate tre auto, Formigli e la Rai sono stati condannati a pagare in totale sette milioni di euro. Il giudice Maura Sabbione del tribunale di Torino l'ha definito un servizio giornalistico "denigratorio" nei confronti della Fiat Group Automobiles. E ha deciso cinque milioni e 250 mila euro di danni morali. Due milioni potranno essere riconosciuti per la pubblicazione della sentenza, entro 15 giorni, sui quotidiani la Stampa, la Repubblica e il Corriere della Sera ed entro 45 giorni sul periodico Quattroruote.

"Sono sconvolto", dice Corrado Formigli. "E' una sentenza sproporzionata - continua - Cinque milioni e 250mila di danni non patrimoniali, il restante di danni patrimoniali. Solitamente questo tipo di condanna avviene quando si tratta di persone fisiche". Fa una pausa, prende fiato. O forse cerca le parole. Ma non trova un aggettivo diverso. "E' sproporzionato", ripete.

"Avevo fatto un test di velocità fra tre vetture per discutere se l'Alfa Romeo fosse ancora un'auto sportiva. Nel servizio ci riferivamo a una prova cronometrata da Quattroruote. E la Fiat era la meno veloce. Meno veloce della Mini.
Meno veloce perfino della sentenza, che è arrivata a un anno e mezzo dalla trasmissione", continua il giornalista.

Il punto principale resta un altro: "Io ho espresso un diritto di critica. Ma come può un giornalista essere gravato di una cifra simile? La Fiat poi neanche contesta il fatto. La Mito è davvero meno veloce, quello che contesta l'azienda è un danno morale. Pensare che il danno morale per la perdita di un figlio ammonta a poco più di 308mila euro, quello per un'auto a quanto pare può arrivare a sette milioni". Nella sentenza si legge che "le affermazioni andate in onda" furono "fortemente denigratorie e lesive dell'immagine e dell'onorabilità della società, dei suoi prodotti e dei suoi dipendenti fatte a commento di una pseudo-prova comparativa". Secondo la Fiat il test di Formigli non era stato fatto nel modo corretto, perché si riferiva a una sola stagione, quella autunnale, e perché considerava solo un parametro, la velocità, e non molti altri.

"Ammesso anche questo, ma perché se mi occupo della sportività dell'auto, devo anche parlare della capienza del portabagagli? Il danno e l'ammontare della pena resta sproporzionato. La verità resta nel fatto che esprimi una critica e vieni massacrato dalla sentenza. Ci sarà una corte d'appello, ci sarà la Rai ma non è questo il punto. Il punto è sentirsi intimiditi. Fare questo lavoro significa informare, non creare notizie, significa mettersi e mettere in discussione, significa anche cercare di avere un'opinione. E' chiaro che una sentenza del genere intimidisce un giornalista. Invece di fare un servizio in grado di apportare un beneficio alla crescita o alla competitività anche di un'azienda, ho fatto un 'danno morale' a un'azienda. Certo che una sentenza del genere impaurisce".

La Rai impugnerà la sentenza precisando in una nota che "ogni commento sarà articolato nell'atto di impugnazione in corso di predisposizione". Con Formigli si sono schierati tra gli altri la Federazione nazionale della stampa italiana, Beppe Giulietti di Articolo 21 e Giorgio Airaudo della Fiom.

In ogni caso, conclude il giornalista "non sono stato denigratorio. Così dice la sentenza 'denigratorio'". Un servizio di 50 secondi. Un'Alfa Mito più lenta di una Mini. Sette milioni di danni morali riconosciuti al Lingotto. L'equivalente del danno morale per tanti figli morti, troppi. E il video incriminato non è più visibile: il giudice ne ha disposto la rimozione immediata dal sito di Annozero.

Origine: Repubblica

02-08-2014 - Nicolè, il bel centrattacco che pesava troppo: "Il calcio? Dimenticato"
02-08-2014 - Ritorno al passato per miss Ventura
02-08-2014 - Cooperazione, ora la nuova legge c'è il "Vascello corsaro" è pronto a prendere il largo
02-08-2014 - Svizzera, in un bosco e senza testa il corpo di un'avvocatessa tedesca che viveva a Milano
02-08-2014 - Sedici scout si perdono sulla Sila, in corso ricerche
01-08-2014 - Non sono mai andato a scuola
01-08-2014 - Teatro Valle, gli occupanti rilanciano: "Siamo disponibili a uscire ma il 10 agosto"
01-08-2014 - Miss Gertrude Bell arriva a Hollywood
01-08-2014 - Crisi, il Comune di Milano trasforma l'ex scuola in un ostello per chi ha perso casa
01-08-2014 - Eni e sindacati: c'è l'accordo su Gela e Porto Marghera
01-08-2014 - Furino, il mediano con due cuori che spegneva i campioni "Ma a Sivori feci un tunnel"
01-08-2014 - Cardito, indagato per omicidio colposo il carabiniere che ha sparato al rapinatore
01-08-2014 - "I nostri ragazzi", De Matteo a Venezia con gli equilibristi dei sentimenti
31-07-2014 - Operai morti a Aprilia, sequestrato lo stabilimento: "Nell'impianto sostanze letali"
31-07-2014 - Il femminismo inutile? È una brutta illusione
31-07-2014 - Tangenti Expo, scarcerato l'ex senatore pdl Luigi Grillo: era stato arrestato tre mesi fa
31-07-2014 - Monza, scrisse "forza Etna e Vesuvio" su Facebook: leghista processata per odio razziale
31-07-2014 - Argentina vicina al default da 29 miliardi. Saltano tutte le ipotesi d'accordo. Per S&P Paese sull'orlo del fallimento
30-07-2014 - Vincent Van Gogh, la sua vita a fumetti voluta dal museo
30-07-2014 - Giovanni Lodetti, il mediano che giocava con Rivera e i ragazzini: "Oggi sono tutti tristi"
30-07-2014 - A Milano c'è un condominio che non va in ferie: "Se andiamo via ci occupano le case"
29-07-2014 - Quando il corsetto fece largo ai pantaloni
29-07-2014 - Eterologa, "Venticinque nati per ogni donatore, ok a fratelli"
28-07-2014 - Stangata in ateneo: tra iscrizione e quiz oltre mille euro l'anno
28-07-2014 - Eterologa, esperti critici con il ministro: "Niente deroghe su anonimato donatori"
28-07-2014 - Sanità, le spese pazze della Asl di Bari: "I medici dovranno risarcire il danno"
28-07-2014 - Scivola durante un'escursione e muore sotto gli occhi della compagna
28-07-2014 - Cera, quel libero per caso da Cagliari al Messico "Il 4-3? Partita orribile"
27-07-2014 - Milano, neonato abbandonato nella notte: era nella cappella dell'ospedale San Giuseppe
27-07-2014 - Alitalia, Lupi: "Solo un marziano capirebbe i sindacati". Ipotesi di andare avanti senza Poste



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy