FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 Vigilia di direzione...103
2 Milan-Sassuolo 1-1 ...22
3 Grecia, trionfa Tsip...17
4 Salgono a 550 miliar...16
5 Colle, M5s al Pd: "F...15
6 Medico ucciso a Ment...14
7  Stragi, intrighi e ...13
8 Francia, valanga sul...12
9 Nigeria, Boko Haram ...12
10 Si apre il ballo e B...12
11 Scontro tra mercanti...11
12 Jolly, parla il sopr...11
13 Weidmann all'attacco...10
14 Attentato dinamitard...10
15 La manovra sale a 30...10
16 Terremoti: sciame si...10
17 Statali Cisl in scio...10
18 Nuoro, allevatore uc...9
19 Il Pd cerca l'unità....9
20 La Sec multa S&P per...9
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 22 febbraio 2012 ore 12:44 - Visite 88
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Formigli: "Sentenza sproporzionata Un attacco al diritto di critica"



ROMA - Un servizio di 50 secondi. Veloce come la velocità dell'auto, una Alfa Mito, che Corrado Formigli ha messo in discussione su Annozero il 2 dicembre del 2010. Per quel servizio, in cui venivano paragonate tre auto, Formigli e la Rai sono stati condannati a pagare in totale sette milioni di euro. Il giudice Maura Sabbione del tribunale di Torino l'ha definito un servizio giornalistico "denigratorio" nei confronti della Fiat Group Automobiles. E ha deciso cinque milioni e 250 mila euro di danni morali. Due milioni potranno essere riconosciuti per la pubblicazione della sentenza, entro 15 giorni, sui quotidiani la Stampa, la Repubblica e il Corriere della Sera ed entro 45 giorni sul periodico Quattroruote.

"Sono sconvolto", dice Corrado Formigli. "E' una sentenza sproporzionata - continua - Cinque milioni e 250mila di danni non patrimoniali, il restante di danni patrimoniali. Solitamente questo tipo di condanna avviene quando si tratta di persone fisiche". Fa una pausa, prende fiato. O forse cerca le parole. Ma non trova un aggettivo diverso. "E' sproporzionato", ripete.

"Avevo fatto un test di velocità fra tre vetture per discutere se l'Alfa Romeo fosse ancora un'auto sportiva. Nel servizio ci riferivamo a una prova cronometrata da Quattroruote. E la Fiat era la meno veloce. Meno veloce della Mini.
Meno veloce perfino della sentenza, che è arrivata a un anno e mezzo dalla trasmissione", continua il giornalista.

Il punto principale resta un altro: "Io ho espresso un diritto di critica. Ma come può un giornalista essere gravato di una cifra simile? La Fiat poi neanche contesta il fatto. La Mito è davvero meno veloce, quello che contesta l'azienda è un danno morale. Pensare che il danno morale per la perdita di un figlio ammonta a poco più di 308mila euro, quello per un'auto a quanto pare può arrivare a sette milioni". Nella sentenza si legge che "le affermazioni andate in onda" furono "fortemente denigratorie e lesive dell'immagine e dell'onorabilità della società, dei suoi prodotti e dei suoi dipendenti fatte a commento di una pseudo-prova comparativa". Secondo la Fiat il test di Formigli non era stato fatto nel modo corretto, perché si riferiva a una sola stagione, quella autunnale, e perché considerava solo un parametro, la velocità, e non molti altri.

"Ammesso anche questo, ma perché se mi occupo della sportività dell'auto, devo anche parlare della capienza del portabagagli? Il danno e l'ammontare della pena resta sproporzionato. La verità resta nel fatto che esprimi una critica e vieni massacrato dalla sentenza. Ci sarà una corte d'appello, ci sarà la Rai ma non è questo il punto. Il punto è sentirsi intimiditi. Fare questo lavoro significa informare, non creare notizie, significa mettersi e mettere in discussione, significa anche cercare di avere un'opinione. E' chiaro che una sentenza del genere intimidisce un giornalista. Invece di fare un servizio in grado di apportare un beneficio alla crescita o alla competitività anche di un'azienda, ho fatto un 'danno morale' a un'azienda. Certo che una sentenza del genere impaurisce".

La Rai impugnerà la sentenza precisando in una nota che "ogni commento sarà articolato nell'atto di impugnazione in corso di predisposizione". Con Formigli si sono schierati tra gli altri la Federazione nazionale della stampa italiana, Beppe Giulietti di Articolo 21 e Giorgio Airaudo della Fiom.

In ogni caso, conclude il giornalista "non sono stato denigratorio. Così dice la sentenza 'denigratorio'". Un servizio di 50 secondi. Un'Alfa Mito più lenta di una Mini. Sette milioni di danni morali riconosciuti al Lingotto. L'equivalente del danno morale per tanti figli morti, troppi. E il video incriminato non è più visibile: il giudice ne ha disposto la rimozione immediata dal sito di Annozero.

Origine: Repubblica

26-01-2015 - Salvini, l'Uomo Ovunque
26-01-2015 - Il superlatitante al citofono, così il boss Zagaria comunicava con i fedelissimi
26-01-2015 - L'essere umano è meno crudele di quanto si creda? L'esperimento Milgram riveduto e corretto
26-01-2015 - "Siete grasse, andate a sciare": condannato a 9 mesi per maltrattamenti alle figlie
26-01-2015 - Scontro tra mercantili, ritrovato a Pesaro il corpo di uno dei tre marinai
26-01-2015 - Medico ucciso a Mentana, arrestati tre giovani romeni: hanno confessato
26-01-2015 - Fidenza, auto travolge ciclista muore un 36enne
26-01-2015 - Il Pd cerca l'unità. E Berlusconi prova a stoppare Mattarella
26-01-2015 - Segrate, 24enne scavalca il guardrail sulla Rivoltana e viene travolto: si cerca l'autista
25-01-2015 - Renzi, fiducia sotto il 50%. Berlusconi riprende fiato. Il Pd resiste a quota 36
25-01-2015 - Si apre il ballo e Berlusconi monta a cavallo
24-01-2015 - Scuola, l'exploit dei quindicenni italiani: balzo nelle prestazioni secondo i test Pisa
24-01-2015 - Bergamo, violenta 22enne sul treno e le ruba l'iPhone. Salvini dopo l'arresto: "Va castrato"
24-01-2015 - Sky Tg24 passa in chiaro. Dal 27 gennaio il tg di Sky è per tutti
24-01-2015 - Europa col fiato sospeso per Syriza. Rischia di saltare il compromesso sul debito
24-01-2015 - Rifiuti,  "Liguria in emergenza, manca un piano. Forte presenza 'ndrangheta"
24-01-2015 - Prestiti, esportazioni e debiti meno cari: così l?operazione Bce rianimerà l?economia
23-01-2015 - Spese pazze, denunciato Rixi, vice di Salvini
23-01-2015 - Stamina, nuove regole anti-truffa sulla preparazione di farmaci per terapie avanzate sperimentali
23-01-2015 - Ebola, s'attenua ma non scompare e resta l'emergenza degli orfani e delle scuole da riaprire
23-01-2015 - Frode fiscale, Mannheimer paga 6,3 milioni e chiede di patteggiare un anno e 11 mesi
23-01-2015 - Draghi lancia un programma di acquisti da 60 miliardi al mese
23-01-2015 - Il divano vuoto di Elsa Cayat
22-01-2015 - Renzi: "Trasformare rischi in opportunità, ora un'idea diversa di Ue"
22-01-2015 - Davos: Regno Unito e Unione Europea, un'incertezza che pesa su Londra
22-01-2015 - Le mani di Gomorra sulla sanità, 24 indagati, dieci in carcere
21-01-2015 - "Minuscule" e "Shaun", a quei piccoli eroi manca solo la parola
21-01-2015 - La parità di diritti può sempre aspettare
21-01-2015 - "Paga o il virus distruggerà il pc": ora gli estorsori chiedono il riscatto
21-01-2015 - Un romanzo per uscire dall'anoressia, la storia di Geneviève



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy