FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 G8, Cassazione: "A B...41
2 Mazzette per rateizz...39
3 Palermo-Fiorentina ...35
4 E' sempre allarme co...33
5 Strage di Sousse, ta...21
6 La scelta di Sofia, ...20
7 Metro C, le accuse d...15
8 Roma, Marino onesto ...13
9 Istat, a settembre r...13
10 Pietrasanta, il sind...11
11 Le 5 domande ?imposs...11
12 Performance porno al...11
13 Cibo, una famiglia s...11
14 Bitcoin, chiude anch...10
15 Su YouTube la fabbri...9
16 Così mi arruolo tra ...8
17 Cna, il Jobs Act spi...8
18 Vigevano, litiga con...8
19 Sfondano il guard ra...8
20 Il caos greco sotto ...7
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 22 febbraio 2012 ore 12:44 - Visite 96
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Formigli: "Sentenza sproporzionata Un attacco al diritto di critica"



ROMA - Un servizio di 50 secondi. Veloce come la velocità dell'auto, una Alfa Mito, che Corrado Formigli ha messo in discussione su Annozero il 2 dicembre del 2010. Per quel servizio, in cui venivano paragonate tre auto, Formigli e la Rai sono stati condannati a pagare in totale sette milioni di euro. Il giudice Maura Sabbione del tribunale di Torino l'ha definito un servizio giornalistico "denigratorio" nei confronti della Fiat Group Automobiles. E ha deciso cinque milioni e 250 mila euro di danni morali. Due milioni potranno essere riconosciuti per la pubblicazione della sentenza, entro 15 giorni, sui quotidiani la Stampa, la Repubblica e il Corriere della Sera ed entro 45 giorni sul periodico Quattroruote.

"Sono sconvolto", dice Corrado Formigli. "E' una sentenza sproporzionata - continua - Cinque milioni e 250mila di danni non patrimoniali, il restante di danni patrimoniali. Solitamente questo tipo di condanna avviene quando si tratta di persone fisiche". Fa una pausa, prende fiato. O forse cerca le parole. Ma non trova un aggettivo diverso. "E' sproporzionato", ripete.

"Avevo fatto un test di velocità fra tre vetture per discutere se l'Alfa Romeo fosse ancora un'auto sportiva. Nel servizio ci riferivamo a una prova cronometrata da Quattroruote. E la Fiat era la meno veloce. Meno veloce della Mini.
Meno veloce perfino della sentenza, che è arrivata a un anno e mezzo dalla trasmissione", continua il giornalista.

Il punto principale resta un altro: "Io ho espresso un diritto di critica. Ma come può un giornalista essere gravato di una cifra simile? La Fiat poi neanche contesta il fatto. La Mito è davvero meno veloce, quello che contesta l'azienda è un danno morale. Pensare che il danno morale per la perdita di un figlio ammonta a poco più di 308mila euro, quello per un'auto a quanto pare può arrivare a sette milioni". Nella sentenza si legge che "le affermazioni andate in onda" furono "fortemente denigratorie e lesive dell'immagine e dell'onorabilità della società, dei suoi prodotti e dei suoi dipendenti fatte a commento di una pseudo-prova comparativa". Secondo la Fiat il test di Formigli non era stato fatto nel modo corretto, perché si riferiva a una sola stagione, quella autunnale, e perché considerava solo un parametro, la velocità, e non molti altri.

"Ammesso anche questo, ma perché se mi occupo della sportività dell'auto, devo anche parlare della capienza del portabagagli? Il danno e l'ammontare della pena resta sproporzionato. La verità resta nel fatto che esprimi una critica e vieni massacrato dalla sentenza. Ci sarà una corte d'appello, ci sarà la Rai ma non è questo il punto. Il punto è sentirsi intimiditi. Fare questo lavoro significa informare, non creare notizie, significa mettersi e mettere in discussione, significa anche cercare di avere un'opinione. E' chiaro che una sentenza del genere intimidisce un giornalista. Invece di fare un servizio in grado di apportare un beneficio alla crescita o alla competitività anche di un'azienda, ho fatto un 'danno morale' a un'azienda. Certo che una sentenza del genere impaurisce".

La Rai impugnerà la sentenza precisando in una nota che "ogni commento sarà articolato nell'atto di impugnazione in corso di predisposizione". Con Formigli si sono schierati tra gli altri la Federazione nazionale della stampa italiana, Beppe Giulietti di Articolo 21 e Giorgio Airaudo della Fiom.

In ogni caso, conclude il giornalista "non sono stato denigratorio. Così dice la sentenza 'denigratorio'". Un servizio di 50 secondi. Un'Alfa Mito più lenta di una Mini. Sette milioni di danni morali riconosciuti al Lingotto. L'equivalente del danno morale per tanti figli morti, troppi. E il video incriminato non è più visibile: il giudice ne ha disposto la rimozione immediata dal sito di Annozero.

Origine: Repubblica

04-07-2015 - Dalla fame a Milano al medico in prima linea contro Ebola, la cronaca in 14 monologhi
04-07-2015 - Belgio, a 24 anni chiede e ottiene l'eutanasia perché depressa
04-07-2015 - Un mondo di droni, ecco le nuove regole
04-07-2015 - Monito di papa Francesco: "Il diavolo entra dal portafogli. E non ci siano leader a vita"
04-07-2015 - Cena in bianco a Venaria: l'organizzatrice diventa assessore comunale
04-07-2015 - Superfarmaco per l'epatite C, rapporto choc in Procura: "Così Big Pharma ha diviso il mondo in quattro fasce di prezzo"
04-07-2015 - Metro C, vandali alla stazione Pigneto: chiusa per danni a 6 giorni dall'inaugurazione
04-07-2015 - Foggia, nel rimorchio del camion il rifugio segreto per la banda dei portavalori: un arresto
04-07-2015 - Andria, vive nella villa con piscina ma per lo Stato è indigente: sequestro da un milione di euro
04-07-2015 - Ragazzina violentata a Roma, resta in carcere il militare 31enne
04-07-2015 - Sessantenne con il parapendio finisce sui cavi dell'alta tensione: morto folgorato
04-07-2015 - Asti, è morta la tabaccaia aggredita in negozio con quindici coltellate
04-07-2015 - Asti, coltellate alla tabaccaia: caccia all'aggressore, è giallo sul movente
04-07-2015 - Pietrasanta, il sindaco Mallegni viene sospeso per la Severino
04-07-2015 - Strage di Sousse, targa e fiori ad una settimana dall'attentato
04-07-2015 - Pisa, bimbo di circa un anno ricoverato per malnutrizione: indagati i genitori vegani
04-07-2015 - Trovata morta l'istruttrice di parapendio dispersa sul Bianco
04-07-2015 - Gli affari della Coop Concordia e i Casalesi: sei arresti. Indagato ex senatore Pd Diana: "Mi sembra di stare su scherzi a parte"
04-07-2015 - Performance porno all'università, scandalo in Argentina
04-07-2015 - Napoli, il poligono dei baby-boss è sui tetti: spari contro le antenne paraboliche
03-07-2015 - "Troppo sesso", la moglie in lacrime scappa di notte e si rifugia dai carabinieri
03-07-2015 - Milano, maltrattò il cavallo fino alla morte: radiato olimpionico del dressage
03-07-2015 - All'Expo, Il primo aereo al mondo costruito in carcere
03-07-2015 - Ruby ter, il compagno di Karima a Berlusconi: "Ci hai chiesto di partire per non testimoniare"
03-07-2015 - Scuola, quattro fasi per le assunzioni dei professori
03-07-2015 - Milano, truccati da nordafricani per svaligiare la banca degli immigrati
03-07-2015 - Regione Puglia, Emiliano vara anche una 'giunta ombra': costerà 850mila euro l'anno
03-07-2015 - Settimo, stop ai profughi: "Non possiamo ospitarli in tenda a 40 gradi"
03-07-2015 - Parapendio sul Monte Bianco, un morto, un ferito e una donna dispersa da ieri sera
03-07-2015 - Bari, linea dura anti evasori: "Niente mense e certificati a chi non paga la tassa sui rifiuti"



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy