FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 Lo stipendio medio i...48
2 Tasi, ecco come funz...19
3 Il femminismo conqui...17
4 Zalando sbarca a Fra...17
5 Fmi: "Serve un'azion...17
6 Via libera dalla Com...16
7 Cgia: "L'articolo 18...16
8 Uno su due compra on...15
9 Ucraina, il presiden...15
10 Prima mamma con eter...15
11 Italicum, si ricomin...14
12 A Milano i Mondiali ...13
13 UnipolSai e Consob, ...13
14 Piange il telefono. ...10
15 Alibaba, Ipo record ...10
16 Single adotta figlio...10
17 La Fed lascia i tass...9
18 Ebola, ok risoluzion...9
19 Calcio, violenza neg...8
20 In Gran Bretagna è r...8
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 20 febbraio 2012 ore 08:33 - Visite 62
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


"Corruzione, servono pene più severe" Severino: confronto su falso in bilancio



ROMA - Pene più severe, reintroduzione del reato di falso in bilancio e introduzione di quello di tangenti tra privati. Saranno queste alcune delle direttive lungo le quali si muoverà il governo nelle prossime settimane per affrontare il problema della corruzione. Lo ha annunciato il ministro della Giustizia, Paola Severino.

"Oggi si avverte la necessità di una forte tutela in materia di corruzione. Allora mi sembra corretto mettere mano alle pene", ha detto il Guardasigilli intervistato da Lucia Annunziata a "In 1/2 ora" su Raitre. In particolare, la Severino si è concentrata sul falso in bilancio, depenalizzato dal secondo governo Berlusconi: "Tra gli emendamenti c'è anche il falso in bilancio e sicuramente lo prenderemo in considerazione e prenderemo una posizione perché il governo dovrà esprimere un suo parere", ha affermato il ministro. "Le soluzioni sono tante ma dovranno essere equilibrate perché", ha osservato, "un totale ritorno al passato darebbe sicuramente qualche problema".

Il Guardasigilli ha poi accennato alla possibilità che nel codice penale sia introdotto il reato di corruzione tra privati: "E' uno dei temi dei quali si discute", ha affermato. "I privati che intascano tangenti è un fenomeno da combattere con severità, va colpito e sottoposto a pene adeguate. Finora - ha concluso Severino - abbiamo sempre pensato alla corruzione come fatto tipico della Pubblica amministrazione".

Sulla
corruzione, ha osservato la Severino, "c'è soprattutto un problema culturale. Nella cultura italiana il valore morale della politica è stato attenuato", ha affermato commentando le differenze fra il nostro paese e la Germania, dove il presidente della Repubblica è stato costretto alle dimissioni per un semplice prestito a tassi agevolati.

E proprio a proposito del rapporto tra giustizia e politica, il Guardasigilli ha espresso chiaramente il convincimento che l'eventuale immunità per i parlamentari e le alte cariche dello Stato debba essere intesa esclusivamente a tutela delle opinioni personali. "Per quanto riguarda, invece, lo svolgimento di attività privata", ha detto, "ciascuno ne deve rispondere personalmente sempre e comunque". Severino, che ha alle spalle una lunga carriera forense, ha decisamente di aver mai avuto percezione dell'esistenza di "toghe rosse" in magistratura.

Infine, il ministro si è detto fiducioso sulla possiblità di correggere in Senato la norma sulla responsabilità civile dei magistrati votata alla camera con un blitz di Pdl e Lega: "Credo e spero che la discussione in Senato sarà totalmente aperta", ha detto. "Io credo nella forza di convincimento".
 

Origine: Repubblica

19-09-2014 - Gioia e sofferenza, a Milano tutto il mistero Chagall
19-09-2014 - Il femminismo conquista Beyoncé
19-09-2014 - Sapienza, ultimo appello al voto dei sei candidati a rettore: obiettivo rinascita
19-09-2014 - Falsa partenza per il piano Draghi: alle banche solo 82,6 miliardi
19-09-2014 - Prima mamma con eterologa: "Fecondazione incrociata? L'avrei fatto anch'io"
19-09-2014 - Bertolucci, film-denuncia: "Buche e sanpietrini, così Roma umilia i disabili"
19-09-2014 - Ebola, ok risoluzione Onu: minaccia a pace e sicurezza. Attaccato team prevenzione in Guinea: 8 morti
19-09-2014 - Troppo sensibili? Così potrete avere successo, senza soffrire
18-09-2014 - Trezzano, il giallo dell'ex tassista: il corpo lanciato da un'auto, nessuna violenza
18-09-2014 - Scuola, nuovo pasticcio: illegittimi i licei 'brevi'. Ma sperimentazione già iniziata
18-09-2014 - La vita di Niki artista guerriera
18-09-2014 - Le quattro ore di Formigli sbaragliano tutti
18-09-2014 - Expo, indagato per corruzione un altro manager: nel mirino il progetto per le Vie d'acqua
18-09-2014 - Un miliardo di siti web, traguardo superato. Quasi tre miliardi gli utenti attivi
18-09-2014 - Uccide la sorella a fucilate per una lite sull'eredità, poi chiama i carabinieri
18-09-2014 - Alibaba va in Borsa. I segreti svelati da Federico Marchetti (Yoox)
17-09-2014 - "Finanziamento illecito al Pd", consigliere regionale a processo. Mazzarano: "Una via crucis lunga 5 anni"
17-09-2014 - Colpo di sonno, due carabinieri investiti mentre recuperano un'auto rubata
17-09-2014 - Valeria, un figlio per ricominciare
17-09-2014 - Ebola, Oms: "Oltre 2.500 morti. Epidemia senza precedenti"
17-09-2014 - Scuole attive contro l'omofobia, il progetto di Amnesty
17-09-2014 - Accordo Ocse-G20. Stop alle multinazionali che aggirano il Fisco
16-09-2014 - Il Grande Fratello ogni tanto sbaglia
16-09-2014 - Pulizia neve, Provincia senza soldi "Toccherà ai sindaci"
16-09-2014 - È morta Giuliana Berlinguer, regista del mitico "Nero Wolfe"
16-09-2014 - Accordo Ocse-G20. Stop alle multinazionali che aggirano il Fisco
16-09-2014 - Rosetta, scelto il luogo della cometa sul quale atterrerà "Philae"
16-09-2014 - Milano, lo spezzatino ai funghi velenosi costa al ristoratore 2 mesi di condanna e 13mila euro
16-09-2014 - L'Ocse stronca la ripresa italiana: Pil a -0,4% nel 2014, unico G7 in calo
15-09-2014 - Camogli, in 20mila per scoprire come comunicare e Rampini mette tutti in rete



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy