FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Giallo in India, cin...12
2 Napoli batte Sassuol...12
3 I ministri a Riccion...8
4 Ucraina, accordo con...7
5 Scuola, boom di ades...7
6 Fincher: "La mia Lis...7
7 I 21 piaceri inconfe...7
8 Scuola, domani in co...6
9 Nasdaq al top dal 20...6
10 Processo telematico,...6
11 G8, Cassazione: "A B...6
12 'Ndrangheta, decine ...6
13 Instagram lancia i p...6
14 Tamponamento sulla T...6
15 Israele, Netanyahu: ...5
16 Is minaccia Twitter:...5
17 Madrid: "Nuovi aiuti...5
18 Omicidio Nemtsov, si...5
19 Fronte sud e cession...5
20 Milano, di giorno in...5
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 20 febbraio 2012 ore 08:33 - Visite 73
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


"Corruzione, servono pene più severe" Severino: confronto su falso in bilancio



ROMA - Pene più severe, reintroduzione del reato di falso in bilancio e introduzione di quello di tangenti tra privati. Saranno queste alcune delle direttive lungo le quali si muoverà il governo nelle prossime settimane per affrontare il problema della corruzione. Lo ha annunciato il ministro della Giustizia, Paola Severino.

"Oggi si avverte la necessità di una forte tutela in materia di corruzione. Allora mi sembra corretto mettere mano alle pene", ha detto il Guardasigilli intervistato da Lucia Annunziata a "In 1/2 ora" su Raitre. In particolare, la Severino si è concentrata sul falso in bilancio, depenalizzato dal secondo governo Berlusconi: "Tra gli emendamenti c'è anche il falso in bilancio e sicuramente lo prenderemo in considerazione e prenderemo una posizione perché il governo dovrà esprimere un suo parere", ha affermato il ministro. "Le soluzioni sono tante ma dovranno essere equilibrate perché", ha osservato, "un totale ritorno al passato darebbe sicuramente qualche problema".

Il Guardasigilli ha poi accennato alla possibilità che nel codice penale sia introdotto il reato di corruzione tra privati: "E' uno dei temi dei quali si discute", ha affermato. "I privati che intascano tangenti è un fenomeno da combattere con severità, va colpito e sottoposto a pene adeguate. Finora - ha concluso Severino - abbiamo sempre pensato alla corruzione come fatto tipico della Pubblica amministrazione".

Sulla
corruzione, ha osservato la Severino, "c'è soprattutto un problema culturale. Nella cultura italiana il valore morale della politica è stato attenuato", ha affermato commentando le differenze fra il nostro paese e la Germania, dove il presidente della Repubblica è stato costretto alle dimissioni per un semplice prestito a tassi agevolati.

E proprio a proposito del rapporto tra giustizia e politica, il Guardasigilli ha espresso chiaramente il convincimento che l'eventuale immunità per i parlamentari e le alte cariche dello Stato debba essere intesa esclusivamente a tutela delle opinioni personali. "Per quanto riguarda, invece, lo svolgimento di attività privata", ha detto, "ciascuno ne deve rispondere personalmente sempre e comunque". Severino, che ha alle spalle una lunga carriera forense, ha decisamente di aver mai avuto percezione dell'esistenza di "toghe rosse" in magistratura.

Infine, il ministro si è detto fiducioso sulla possiblità di correggere in Senato la norma sulla responsabilità civile dei magistrati votata alla camera con un blitz di Pdl e Lega: "Credo e spero che la discussione in Senato sarà totalmente aperta", ha detto. "Io credo nella forza di convincimento".
 

Origine: Repubblica

03-03-2015 - Sclerosi multipla: in Gb trattamento con staminali, i medici: "E' miracoloso"
03-03-2015 - Napoli, calci a un immigrato: vigile urbano sospeso per 2 mesi
03-03-2015 - Mozambico, si continua a morire troppo presto, ma Ebola non c'entra
03-03-2015 - Caserta, uccide due familiari e si ammazza
03-03-2015 - La storia di Nina in scena al Sundance
02-03-2015 - Muore in un incidente stradale il pm Bisceglia, autore di delicate indagini. Disposta l'autopsia
02-03-2015 - Medicina legale chiusa dopo blitz del Nas. I medici: "Spesso i corpi vengono lasciati nei corridoi"
02-03-2015 - La Panda impermeabile
02-03-2015 - Saviano, primarie in Campania: "Dico no, basta clientele"
01-03-2015 - "Approfittava delle pazienti anche minorenni", ginecologo ai domiciliari
01-03-2015 - Neonato prematuro muore a Messina, denuncia dei genitori
01-03-2015 - Milano, la bimba morta a 9 mesi pesava solo 6 chili: i genitori indagati per maltrattamento
01-03-2015 - Milano, la lite davanti al karaoke finisce a colpi di pistola: un morto e un ferito
28-02-2015 - Anche gli angeli hanno il buio dentro
28-02-2015 - Sesto S. Giovanni, nullatenenti con Ferrari e Porsche: due imprenditori in manette per frode fiscale
28-02-2015 - Lombardia, il Pirellone pagherà le spese legali ai cittadini che sparano per difendersi da soli
28-02-2015 - È morto Giacomo Rondinella, cantò "Malafemmena" di Totò
28-02-2015 - La Germania approva gli aiuti alla Grecia. Schaeuble: "Hanno accettato tutto"
28-02-2015 - Roberto Saviano: perché lo Stato ha perso la guerra contro Gomorra
27-02-2015 - Sean Bean, "Legends": il riscatto dell'attore che muore sempre
27-02-2015 - Malattie rare, 19mila casi nuovi ogni anno. Il problema dei farmaci 'orfani'
27-02-2015 - Pavia, colpito con la fionda il padrone di casa che sorprende i ladri: mandibola fratturata
26-02-2015 - La Toscana lancia il social freezing
26-02-2015 - Pedopornografia, condannato il consigliere regionale Gianfreda
26-02-2015 - Elettricità, con la crisi morosità a 1,76 milioni
26-02-2015 - Omicidio dopo lite durante festa dei bimbi, arrestato latitante
26-02-2015 - Fronte sud e cessioni, così cambia la difesa
26-02-2015 - Espresso: cresce risultato netto, calano ricavi
26-02-2015 - Ospedale Cardarelli, s'indaga sul morto in barella, i familiari: "Sotto shock, confusi e addolorati"
25-02-2015 - Cnr, gli "ok ministeriali" che bloccano i giovani ricercatori. Il Miur replica: "Già dato il via libera"



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy