FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 G8, Cassazione: "A B...21
2 Sciopero generale la...18
3 Il Colle difende la ...14
4 Webnotte con Dario A...8
5 Juve ko col Genoa, l...8
6 Washington, un altro...7
7 Mariti e cuochi on d...7
8 Sblocca Italia, 200 ...6
9 Tra governo e Cgil c...5
10 Lazio, arrestato per...5
11 Profughi, un giovane...5
12 Il capo dei pm sment...5
13 Sblocca Italia, conc...5
14 La generazione post-...5
15 Tim Brasil vola in B...4
16 Ravenna, ceduta in s...4
17 Più succo nell'aranc...4
18 Via l'oro dalle meda...4
19 Razzismo, il leghist...4
20 Affonda barcone a la...4
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 05 febbraio 2012 ore 13:13 - Visite 113
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


2011, un anno record per furti, rapine e borseggi



2011, un anno record  per furti, rapine e borseggiUN DILAGARE di rapine a mano armata negli appartamenti. E un esercito di scippatori e borseggiatori in strada a minacciare la sicurezza pubblica. La criminalità in Italia sta vivendo una svolta. Nel 2011, dopo anni di calo costante, c'è stata un'impennata a sorpresa dei reati contro il patrimonio, aumentati del 15 per cento rispetto al 2010.

Per le rapine nelle abitazioni è un vero quanto allarmante boom: sono cresciute del 28 per cento in pochi mesi. Un'inversione di tendenza che spiazza i sociologi e preoccupa tutte le forze di polizia. A documentarlo sono i dati riservati che le prefetture di tutta Italia stanno inviando al Dipartimento di pubblica sicurezza del Viminale, e che Repubblica è in grado di anticipare.

I furti in appartamento sono cresciuti nell'ultimo anno del 15 per cento, così come le rapine e i borseggi. Gli omicidi sono  "stabili": 610 casi nel 2011. Aumenta invece il peso degli stranieri nella contabilità criminale. La percentuale degli immigrati senza permesso di soggiorno nel totale delle denunce per reati legati alla droga è arrivata a 34.5 per cento. Un record, non è mai stata così alta.

Sono numeri ricavati dalle denunce presentate a Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza. Sono provvisori, perché ancora non tutti gli uffici hanno provveduto a inviare le statistiche. Ma chi li sta raccogliendo prevede che quelli definitivi sulle rapine e i furti saranno corretti al rialzo, intorno al 18-19 per cento. Abbastanza per parlare
di emergenza sicurezza.

Emergenza che i recenti casi di cronaca nera avevano fatto solo intuire. Per esempio il duplice omicidio a scopo di rapina del commerciante cinese e della figlioletta di pochi mesi, avvenuto a Roma qualche settimana fa. O lo scippo con aggressione di sei giorni fa in centro a Milano, di cui è stata vittima una imprenditrice che girava in bicicletta. Episodi che hanno fatto rumore, ripresi da tutti i telegiornali.

Ma è sfogliando le cronache locali che si ha la percezione della paura e del disagio vissuto da chi vive lontano dall'attenzione delle telecamere, negli angoli meno esposti della provincia italiana. Rapine in villa, aggressioni ai proprietari, il crimine che entra in casa e terrorizza. E poi scippi e borseggi subiti in pieno giorno, furti con scasso. Cioè le varie forme in cui si declina il reato predatorio contro la ricchezza.

Un incremento come quello del 2011 non si verificava dal triennio 2004-2007, ma allora la fase espansiva era stata più graduale. A determinare quell'impennata avevano contribuito solo una parte di reati: i borseggi, i furti di automobili e nei negozi. Quelli commessi in appartamento e gli scippi in realtà erano in costante diminuzione.

Nel 2009, come si legge nell'ultimo Rapporto sulla Criminalità e la sicurezza in Italia, le denunce di furto erano 2500 ogni 100 mila abitanti. Lo stesso trend per le rapine, in netta flessione negli ultimi venti anni, eccezion fatta per il picco del 2007 (90 casi ogni 100 mila abitanti, 18 volte di più rispetto al 1970). Dopo quell'anno nero, erano crollate e sembravano destinate a diminuire.

I sociologi sono i primi ad essere sorpresi dall'impennata del 2011. Una prima spiegazione la azzarda il sociologo Marzio Barbagli in questa pagina. Sarebbe colpa della crisi economica, entrata negli ultimi dodici mesi nella fase più aggressiva, con licenziamenti in aumento e sempre più giovani tenuti ai margini del mercato del lavoro.

Un periodo in cui, politicamente, si sono sovrapposte la fase decadente dell'ultimo governo Berlusconi e l'ingresso del tecnico Mario Monti. E nel quale si assiste all'oggettiva difficoltà delle forze dell'ordine, che da mesi denunciano carenza di mezzi e strutture. Anche per questo la crisi ha dispiegato i suoi effetti più oscuri e criminali.

Origine: Repubblica

01-11-2014 - Carceri, Pili (Unidos): "Partito piano Dap per portare capi mafia in Sardegna"
01-11-2014 - Frode da 250 milioni, arrestati un ex calciatore della Juve e l'ex vicepresidente del Genoa
01-11-2014 - Lazio, arrestato per abuso d'ufficio il direttore regionale dell'Agenzia del Demanio
01-11-2014 - Per Setola un altro passo verso lo status di pentito: trasferito in località protetta
01-11-2014 - Giallo nel Trapanese, padre e figlio uccisi nelle campagne
01-11-2014 - Milano, Salvini vuole l'Esercito per le case popolari occupate: "Fate i controlli porta a porta"
01-11-2014 - Gasolio abusivo importato dall'est Europa: la Gdf sequestra 42mila litri
01-11-2014 - Terrorismo nel Nord-Est, perquisite le case di 5 presunti jihadisti
01-11-2014 - Tangenti sulla discarica di amianto, l'ex vicepresidente del Pirellone patteggia due anni
31-10-2014 - Parroco si uccide a Trieste. Doveva incontrare il Vescovo per "gravi fatti su una 13enne"
31-10-2014 - Lombardia, la beffa della ricetta telematica: "I medici devono rilasciarla anche su carta"
31-10-2014 - Sardegna, al via il processo contro i veleni del poligono di Quirra
31-10-2014 - Terni, uccide la moglie a coltellate e si consegna agli agenti
30-10-2014 - Viaggi a Venezia, estati al mare: la dolce vita del latitante Riina
30-10-2014 - Catania, donna uccisa a coltellate in auto dall'ex fidanzato
30-10-2014 - Milano, il tribunale reintegra la ballerina licenziata dalla Scala per le sue accuse sull'anoressia
30-10-2014 - 'Ndrangheta, 13 arresti. Contatti con politici e imprese per i subappalti dell'Expo
30-10-2014 - Svimez: nel 2013 più morti che nati al Sud, mai così pochi dalla Grande Guerra
29-10-2014 - "Io, ex sindaco in attesa di giudizio". L'incubo di Marta diventa un romanzo
29-10-2014 - Non mandano i figli a scuola: 232 genitori denunciati a Catania
29-10-2014 - Incidenti: tragica fatalità nel Ragusano, si scontrano due fratelli. Uno muore
29-10-2014 - Milano, Brega Massone si appella al tribunale: "No alla fiction sulla clinica degli orrori"
28-10-2014 - Arrestato il patron di Foreste Molisane, il gip: "Arricchimento criminale"
28-10-2014 - Bambina data in sposa a 12 anni: la famiglia voleva combinare altre nozze
28-10-2014 - Milano, il Tar blocca il Comune nella lotta contro le sale slot: "C'è avversione contro il gioco"
28-10-2014 - Incidente sulla A1 vicino a Roma: sei morti, tra cui una bimba di 15 mesi, e otto feriti
28-10-2014 - Agguato a Roma, gambizzato un giovane pregiudicato in via di Bravetta
28-10-2014 - Caldoro nomina presidente della scuola di polizia locale un consigliere indagato per truffa
28-10-2014 - Prostituzione minorile, Paolini rinviato a giudizio
27-10-2014 - Stato-mafia, la corte amplia l'audizione di Napolitano. Anche il legale di Riina potrà interrogare il capo dello Stato



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy