FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 Energia, per favorir...129
2 G8, Cassazione: "A B...51
3 Borse positive fra F...39
4 Fmi: avanti con le r...39
5 Sky Europe, la direz...38
6 La Fed lascia i tass...37
7 Proto patteggia in t...34
8 L'italiano Carlo Sal...33
9 Pozzallo, la polizia...33
10 Expo, indagato per c...32
11 Le quattro ore di Fo...31
12 Spending Review, il ...30
13 Gioia e sofferenza, ...30
14 Hollande lancia la s...29
15 Inchiesta della proc...27
16 Scuola, nuovo pastic...25
17 Agguato nella notte ...25
18 Telecom: Mediobanca,...22
19 Ubs, imbarazzo negli...21
20 Contrordine: il dena...19
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 05 febbraio 2012 ore 13:13 - Visite 105
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


2011, un anno record per furti, rapine e borseggi



2011, un anno record  per furti, rapine e borseggiUN DILAGARE di rapine a mano armata negli appartamenti. E un esercito di scippatori e borseggiatori in strada a minacciare la sicurezza pubblica. La criminalità in Italia sta vivendo una svolta. Nel 2011, dopo anni di calo costante, c'è stata un'impennata a sorpresa dei reati contro il patrimonio, aumentati del 15 per cento rispetto al 2010.

Per le rapine nelle abitazioni è un vero quanto allarmante boom: sono cresciute del 28 per cento in pochi mesi. Un'inversione di tendenza che spiazza i sociologi e preoccupa tutte le forze di polizia. A documentarlo sono i dati riservati che le prefetture di tutta Italia stanno inviando al Dipartimento di pubblica sicurezza del Viminale, e che Repubblica è in grado di anticipare.

I furti in appartamento sono cresciuti nell'ultimo anno del 15 per cento, così come le rapine e i borseggi. Gli omicidi sono  "stabili": 610 casi nel 2011. Aumenta invece il peso degli stranieri nella contabilità criminale. La percentuale degli immigrati senza permesso di soggiorno nel totale delle denunce per reati legati alla droga è arrivata a 34.5 per cento. Un record, non è mai stata così alta.

Sono numeri ricavati dalle denunce presentate a Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza. Sono provvisori, perché ancora non tutti gli uffici hanno provveduto a inviare le statistiche. Ma chi li sta raccogliendo prevede che quelli definitivi sulle rapine e i furti saranno corretti al rialzo, intorno al 18-19 per cento. Abbastanza per parlare
di emergenza sicurezza.

Emergenza che i recenti casi di cronaca nera avevano fatto solo intuire. Per esempio il duplice omicidio a scopo di rapina del commerciante cinese e della figlioletta di pochi mesi, avvenuto a Roma qualche settimana fa. O lo scippo con aggressione di sei giorni fa in centro a Milano, di cui è stata vittima una imprenditrice che girava in bicicletta. Episodi che hanno fatto rumore, ripresi da tutti i telegiornali.

Ma è sfogliando le cronache locali che si ha la percezione della paura e del disagio vissuto da chi vive lontano dall'attenzione delle telecamere, negli angoli meno esposti della provincia italiana. Rapine in villa, aggressioni ai proprietari, il crimine che entra in casa e terrorizza. E poi scippi e borseggi subiti in pieno giorno, furti con scasso. Cioè le varie forme in cui si declina il reato predatorio contro la ricchezza.

Un incremento come quello del 2011 non si verificava dal triennio 2004-2007, ma allora la fase espansiva era stata più graduale. A determinare quell'impennata avevano contribuito solo una parte di reati: i borseggi, i furti di automobili e nei negozi. Quelli commessi in appartamento e gli scippi in realtà erano in costante diminuzione.

Nel 2009, come si legge nell'ultimo Rapporto sulla Criminalità e la sicurezza in Italia, le denunce di furto erano 2500 ogni 100 mila abitanti. Lo stesso trend per le rapine, in netta flessione negli ultimi venti anni, eccezion fatta per il picco del 2007 (90 casi ogni 100 mila abitanti, 18 volte di più rispetto al 1970). Dopo quell'anno nero, erano crollate e sembravano destinate a diminuire.

I sociologi sono i primi ad essere sorpresi dall'impennata del 2011. Una prima spiegazione la azzarda il sociologo Marzio Barbagli in questa pagina. Sarebbe colpa della crisi economica, entrata negli ultimi dodici mesi nella fase più aggressiva, con licenziamenti in aumento e sempre più giovani tenuti ai margini del mercato del lavoro.

Un periodo in cui, politicamente, si sono sovrapposte la fase decadente dell'ultimo governo Berlusconi e l'ingresso del tecnico Mario Monti. E nel quale si assiste all'oggettiva difficoltà delle forze dell'ordine, che da mesi denunciano carenza di mezzi e strutture. Anche per questo la crisi ha dispiegato i suoi effetti più oscuri e criminali.

Origine: Repubblica

18-09-2014 - Cassazione: da rifare il processo a padre Fedele
18-09-2014 - Assistente di una casa di cura arrestata: "Schiaffi e insulti agli anziani"
18-09-2014 - Single adotta figlio all'estero, il Tribunale di Bologna: "Adozione in piena regola, non può essere revocata"
18-09-2014 - Dagli usurai della Scu per la campagna elettorale, ex consigliere regionale denuncia: 16 arresti
18-09-2014 - Casa, i movimenti: "Sfratto a Centocelle con lacrimogeni". La questura: "Feriti due poliziotti"
18-09-2014 - Due diciassettenni fermati a Taranto per violenza sessuale su una coetanea
18-09-2014 - Potenza, dirigente Digos morta in questura. Non fu suicidio, ma omicidio
18-09-2014 - "Salvate le Scuderie di Augusto", appello per gli scavi di via Giulia
18-09-2014 - Tangenti per accreditare laboratorio, arrestato dirigente Asl
18-09-2014 - Don Puglisi, ritrovato un appello denuncia per Brancaccio. "Il testimone deve rischiare, io sto rischiando grosso"
18-09-2014 - Bambini maltrattati a Taranto, sospese due maestre
18-09-2014 - "Stamina non è una cura ma dà benefici"
18-09-2014 - Clan Lo Russo, 34 arresti. Alfano: "Lo Stato c'è"
17-09-2014 - Yara, Bossetti resta in carcere: il gip di Bergamo ha respinto la richiesta di scarcerazione
17-09-2014 - Marche, arrestato l'imprenditore che ha ucciso due operai. Lo avevano affrontato con una piccozza
17-09-2014 - 'Ndrangheta: arrestato boss, fratello dell''Ingegnere' Pantaleone Mancuso
16-09-2014 - Agguato nella notte nel cuore della città, assassinato il fratello di un boss
16-09-2014 - Lite in un palazzo finisce in tragedia, un anziano morto accoltellato
16-09-2014 - Uber a Genova, i tassisti in prefettura, Tursi: li tuteleremo
16-09-2014 - Brescia, furgone senza controllo investe madre e i due figli: gravissima la bambina di 6 anni
16-09-2014 - Pavia, neonato di 3 mesi in coma da due settimane: si indaga per maltrattamenti
16-09-2014 - Fecondazione eterologa, si potrà fare anche nel Lazio
15-09-2014 - 'Ndrangheta, preso in Argentina "l'ingegnere": in manette il boss Pantaleone Mancuso
15-09-2014 - Garlasco, il legale di Stasi dopo la perizia: "Dna compatibile, ma l'esame non è completo"
14-09-2014 - Tre missionarie saveriane violentate e uccise in Burundi
11-09-2014 - Ragazzo 17 anni ucciso da carabinieri a Napoli. Per protesta auto della polizia distrutte. Il militare indagato per omicidio colposo
10-09-2014 - Quattro nuovi alunni per la scuola più piccola del mondo
08-09-2014 - Tragedia all'Ilva, operaio muore mentre ripara i binari: proclamato lo sciopero immediato
07-09-2014 - Assenze strategiche al lavoro, si rischia il posto
06-09-2014 - Paura sul volo easyJet Londra-Napoli: un ferito per un "terrificante" vuoto d'aria



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy