FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Chiude il campionato...45
2 G8, Cassazione: "A B...18
3 Brexit16
4 Lo stupro di gruppo ...15
5 Morto il musicista R...15
6 Regione Puglia, la d...14
7 Brescia, 15enne ucci...14
8 I leader di domani13
9 "Eravamo bambini", i...13
10 Grande Gatsby, guerr...13
11 "Possiamo sconfigger...12
12 Addio all'attrice An...12
13 Globalizzazione addi...11
14 Volkswagen, dieselga...11
15 I guardiani dello sp...11
16 Il Far East Festival...11
17 Si uccide in cella C...10
18 Ripresa dell'Eurozon...10
19 Generation What, ris...10
20 Cannes, il meglio de...10
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 31 gennaio 2012 ore 09:33 - Visite 246
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Da mezzanotte terminano i blocchi Stop agli ultimi presidi dei camionisti



Da mezzanotte terminano i blocchi Stop agli ultimi presidi dei camionistiROMA - Dopo le proteste, gli incidenti, i blocchi e i disagi anche molto pesanti dei giorni scorsi, lo sciopero degli autotrasportatori sta lentamente finendo. Si sono ridotti i blocchi dei Tir in tutta Italia, anche se si registrano ancora incidenti e tensioni tra manifestanti e camionisti che, invece, vogliono lavorare. Ecco come si presenta la situazione nella penisola.

LA SETTIMANA DIFFICILE PER LO STOP DELL'AUTOTRASPORTO

FOTO: LA PROTESTA DEI FORCONI

In Calabria rimangono ancora attivi quasi tutti i presidi degli autotrasportatori. Ad eccezione del blocco tolto ieri a Crotone, di quello rimosso a Botricello, nel catanzarese, per il resto la situazione è invariata. I presidi restano ancora in corrispondenza degli svincoli dell'A3 Salerno Reggio Calabria e sulla statale jonica 106 e sulla statale 18 nel cosentino.
Sono stati riforniti di carburante sotto scorta i mezzi delle forze dell'ordine e di soccorso e anche alcuni distributori di Catanzaro. Sono state provviste di gasolio e benzina anche alcune stazioni di servizio dell'autostrada e oggi si dovrebbe provvedere
all'approvvigionamento di altre colonnine, a secco ormai da giorni.

In Sicilia i deputati della regione hanno chiesto al Governo nazionale di dichiarare lo stato di emergenza per le imprese di autotrasporto, pesca e agricoltura. Si e' svolto presso la sede della Camera di Commercio di Roma un incontro tra i presidenti delle Associazioni nazionali della pesca dell'alleanza delle cooperative italiane-Aci, ( Federcoopesca ), ( Legapesca ) e ( Agci-Agrital ), accompagnati dal deputato del Pdl Giuseppe Marinello e il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Mario Catania. Al centro della riunione sono state poste le questioni piu' urgenti relative al settore della pesca. Le associazioni di categoria hanno presentato al Ministro Catania la richiesta di una serie di interventi per il comparto, da tradurre in emendamenti agli ultimi provvedimenti adottati dal governo.

Sempre nell'isola sono stati denunciati dai carabinieri del Comando Provinciale di Ragusa 95 manifestanti per manifestazione non autorizzata) e altre sei sono state arrestate per sequestro di persona. I manifestanti avrebbero impedito di proseguire a un camionista diretto a Bari, minacciandolo e costringendolo a partecipare alle manifestazioni che si sarebbero tenute a Niscemi e Gela.

A Napoli e nel casertano il transito sulle arterie stradali è tornato regolare, l'unica uscita che resta chiusa è la Caserta Sud e prosegue il presidio dei camionisti ad alcune uscite della A/3 e dellala Salerno- Reggio Calabria nel tratto Salernitano. Diversi automezzi sono fermi alle uscite di Eboli, Contursi Terme e Sicignano degli Alburni. Ieri sera è stato rimosso invece il presidio di Atena Lucana. Sul posto oltre alla Polizia Statale, a controllare che non vi siano atti intimidatori nei riguardi di camionisti che hanno deciso di abbandonare la protesta, sono presenti anche diverse pattuglie dei carabinieri.
Anche i prodottti agricoli sono tornati sui banchi dei mercatini del quartiere di Antignano, al Vomero, uno dei più importanti della zona collinare di Napoli, fanno eccezione quelli provenienti di solito dalla Sicilia, come melanzane e peperoni. Più difficoltà si registrano, invece, per i pescivendoli dell'area napoletana che non hanno ricevuto merce, sia per gli effetti della protesta dei Tir, che per la mancanza di nafta. Sui banchi al momento è presente solo pesce con etichetta estera e alcuni prodotti provenienti da Pozzuoli.

Sta tornando alla normalità anche la situazione nelle Marche. Attualmente rimane solo un presidio lungo l'A14, al casello di Porto Sant'Elpidio (Fermo). I camion hanno lasciato i caselli di Ancona nord e Ancona sud e della rotatoria presso l'Ikea, alcuni si sono raggruppati per un pò nell'area Zipa del porto. La viabilità è regolare e non si sta registrando nessun tipo di problema.

Riprende l'attività oggi nel secondo turno, lo stabilimento Fiat di Pomigliano D'arco, dove si produce la nuova Panda, dopo giorni di stop a causa del blocco degli autotrasportatori. Ma è l'unico della galassia Fiat: Mirafiori e Cassino saranno fermi anche per il secondo turno, e Sevel anche al terzo.

Marina di Carrara.  E' stato tolto stamani, in anticipo rispetto al previsto, il blocco dei camionisti di Trasportounito al porto  ed è stata anche annullata la protesta dei tir-lumaca che doveva svolgersi stamani lungo le strade del lungomare fino a Massa e Montignoso. Le operazioni portuali hanno quindi ripreso a pieno regime

"Oltre centomila tonnellate di frutta, verdura, fiori e latte buttati o rovinati, duecentomila ore di lavoro perse nella raccolta, magazzinaggio e lavorazione dei prodotti e 200 milioni di euro di danni nella filiera agroalimentare, mentre i consumatori in una settimana hanno tagliato del 30% gli acquisti di frutta e verdura, i cui prezzi sugli scaffali sono, per alcune categorie di ortaggi, addirittura raddoppiati". Questo il bilancio dei danni provocato dallo sciopero dei Tir, così come tracciato dal presidente della Coldiretti Sergio Marini.
Inoltre, sottolinea il responsabile dell'organizzazione dei coltivatori, "al danno economico immediato va aggiunto quello futuro dovuto al fatto che le produzioni di paesi concorrenti come la Spagna, nell'ortofrutta, o l'Olanda, per i fiori, hanno sostituito il made in Italy sugli scaffali della grande distribuzione europea. Ovunque - continua Marini - si segnalano un preoccupante calo degli ordinativi dall'estero e difficoltà per gli agricoltori, che oltre alla perdita per il prodotto deprezzato o svenduto sono costretti ad accollarsi anche il costo dello smaltimento dei prodotti non più commercializzabili".

Tommaso Alessi, coordinatore regionale di Trasportounito Fiap, ha annunciato che dal pomeriggio vi sarà una graduale smobilitazione dei presidi, in vista della conclusione programmata dei fermi per la prossima mezzanotte. Alessi ha inoltre aggiunto:"Il governo deve ascoltare e capire il popolo dell'autotrasporto, diversamente siamo pronti ad attuare un nuovo fermo a febbraio".

Origine: Repubblica

29-06-2016 - Cassazione, non va espulso chi ha problemi di salute
29-06-2016 - Genova, lite a Pontedecimo: ucciso un 65enne, 4 feriti a coltellate, preso l'accoltellatore
29-06-2016 - Lo stupro di gruppo non è una ragazzata
29-06-2016 - Roma, auto pirata travolge scooter: due morti. Giallo sul conducente, al vaglio le immagini delle telecamere
28-06-2016 - Asti, annega in piscina sotto gli occhi degli amici: "Pensavamo scherzasse"
28-06-2016 - Agrigento, auto travolge ciclisti in gara: un morto
28-06-2016 - Taranto, scontro frontale sull'Appia: sei morti
28-06-2016 - Arrestato sull'Aspromonte il boss della 'ndrangheta Ernesto Fazzalari
27-06-2016 - Droghe sintetiche, blitz dei Nas: 22 arresti
27-06-2016 - Reggio Emilia, ragazza di 24 anni annega nel fiume
26-06-2016 - Piacenza, uccide la moglie e si toglie la vita
26-06-2016 - Canelli, baby-spacciatori e baby-clienti: smantellata banda, una dodicenne tra i consumatori
25-06-2016 - Bertone e il costruttore degli yacht fantasma: s?indaga sulle donazioni da 700 mila euro
24-06-2016 - La Spezia, scossa di terremoto 4.0
24-06-2016 - Trento, scuola condannata per discriminazione sessuale
24-06-2016 - Caso Fortuna, la sorella di Titò: "Antonio è stato ucciso da sua madre". La donna si difende: "Fu un incidente"
24-06-2016 - Il cold case di Catanzaro: delitto di un fotografo risolto a 20 anni di distanza
24-06-2016 - Sfugge al controllo della mamma, bimba di 6 anni muore annegata nel Teramano
24-06-2016 - Milano, in carrozzella sui mezzi pubblici. La denuncia su Fb: "Con Atm odissea quotidiana"
23-06-2016 - Cassazione, sì alla stepchild adoption in casi particolari
23-06-2016 - Una sentenza che nessun tribunale potrà ignorare
23-06-2016 - Christo a Sulzano, il paese scoppia: odissea in stazione a Brescia, pontili chiusi di notte
23-06-2016 - Roma, donna uccisa in casa all'Alberone: arrestato il figlio. "Non mi voleva dire chi era mio padre"
23-06-2016 - Ricerca shock sull'incesto in Campania. L'allarme del garante per l'infanzia
23-06-2016 - Zanzare, a Bari un'app del Comune per segnalare il luogo della città e l'ora in cui si è stati punti
22-06-2016 - Auto investe gruppo ciclisti, un morto e un ferito nel veronese
22-06-2016 - Torino, blitz all'alba della Digos contro i No Tav: venti misure cautelari, undici arresti
22-06-2016 - Attacco informatico a sito Invalsi, denunciati 4 hacker
22-06-2016 - Taranto, 35 arresti per associazione mafiosa. Il boss Di Pierro: "La città è nostra"
22-06-2016 - Riti Voodoo per fare prostituire le ragazze nigeriane, una vittima fugge e fa arrestare i trafficanti



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy