FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 Tnt sparge per le ci...97
2 Eterologa, esperti c...21
3 Boldrini: "Lavoro ma...18
4 Gela sciopera contro...17
5 Mercato turistico, P...17
6 Caso Aldrovandi, Bol...16
7 Sono i ragionieri i ...15
8 Apple e la privacy s...15
9 La fiducia dei consu...14
10 Crédit Suisse segna ...14
11 Roma, operaio morto ...14
12 Rifiuti, tre arresta...13
13 Estate, la crisi non...11
14 Il decreto Pa cominc...10
15 Sanità, le spese paz...10
16 Toti: "No Berlusconi...9
17 La sfida di king Car...9
18 Cie, è di nuovo prot...8
19 Cera, quel libero pe...8
20 Buca cinquanta pneum...7
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 31 gennaio 2012 ore 09:33 - Visite 133
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Da mezzanotte terminano i blocchi Stop agli ultimi presidi dei camionisti



Da mezzanotte terminano i blocchi Stop agli ultimi presidi dei camionistiROMA - Dopo le proteste, gli incidenti, i blocchi e i disagi anche molto pesanti dei giorni scorsi, lo sciopero degli autotrasportatori sta lentamente finendo. Si sono ridotti i blocchi dei Tir in tutta Italia, anche se si registrano ancora incidenti e tensioni tra manifestanti e camionisti che, invece, vogliono lavorare. Ecco come si presenta la situazione nella penisola.

LA SETTIMANA DIFFICILE PER LO STOP DELL'AUTOTRASPORTO

FOTO: LA PROTESTA DEI FORCONI

In Calabria rimangono ancora attivi quasi tutti i presidi degli autotrasportatori. Ad eccezione del blocco tolto ieri a Crotone, di quello rimosso a Botricello, nel catanzarese, per il resto la situazione è invariata. I presidi restano ancora in corrispondenza degli svincoli dell'A3 Salerno Reggio Calabria e sulla statale jonica 106 e sulla statale 18 nel cosentino.
Sono stati riforniti di carburante sotto scorta i mezzi delle forze dell'ordine e di soccorso e anche alcuni distributori di Catanzaro. Sono state provviste di gasolio e benzina anche alcune stazioni di servizio dell'autostrada e oggi si dovrebbe provvedere
all'approvvigionamento di altre colonnine, a secco ormai da giorni.

In Sicilia i deputati della regione hanno chiesto al Governo nazionale di dichiarare lo stato di emergenza per le imprese di autotrasporto, pesca e agricoltura. Si e' svolto presso la sede della Camera di Commercio di Roma un incontro tra i presidenti delle Associazioni nazionali della pesca dell'alleanza delle cooperative italiane-Aci, ( Federcoopesca ), ( Legapesca ) e ( Agci-Agrital ), accompagnati dal deputato del Pdl Giuseppe Marinello e il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Mario Catania. Al centro della riunione sono state poste le questioni piu' urgenti relative al settore della pesca. Le associazioni di categoria hanno presentato al Ministro Catania la richiesta di una serie di interventi per il comparto, da tradurre in emendamenti agli ultimi provvedimenti adottati dal governo.

Sempre nell'isola sono stati denunciati dai carabinieri del Comando Provinciale di Ragusa 95 manifestanti per manifestazione non autorizzata) e altre sei sono state arrestate per sequestro di persona. I manifestanti avrebbero impedito di proseguire a un camionista diretto a Bari, minacciandolo e costringendolo a partecipare alle manifestazioni che si sarebbero tenute a Niscemi e Gela.

A Napoli e nel casertano il transito sulle arterie stradali è tornato regolare, l'unica uscita che resta chiusa è la Caserta Sud e prosegue il presidio dei camionisti ad alcune uscite della A/3 e dellala Salerno- Reggio Calabria nel tratto Salernitano. Diversi automezzi sono fermi alle uscite di Eboli, Contursi Terme e Sicignano degli Alburni. Ieri sera è stato rimosso invece il presidio di Atena Lucana. Sul posto oltre alla Polizia Statale, a controllare che non vi siano atti intimidatori nei riguardi di camionisti che hanno deciso di abbandonare la protesta, sono presenti anche diverse pattuglie dei carabinieri.
Anche i prodottti agricoli sono tornati sui banchi dei mercatini del quartiere di Antignano, al Vomero, uno dei più importanti della zona collinare di Napoli, fanno eccezione quelli provenienti di solito dalla Sicilia, come melanzane e peperoni. Più difficoltà si registrano, invece, per i pescivendoli dell'area napoletana che non hanno ricevuto merce, sia per gli effetti della protesta dei Tir, che per la mancanza di nafta. Sui banchi al momento è presente solo pesce con etichetta estera e alcuni prodotti provenienti da Pozzuoli.

Sta tornando alla normalità anche la situazione nelle Marche. Attualmente rimane solo un presidio lungo l'A14, al casello di Porto Sant'Elpidio (Fermo). I camion hanno lasciato i caselli di Ancona nord e Ancona sud e della rotatoria presso l'Ikea, alcuni si sono raggruppati per un pò nell'area Zipa del porto. La viabilità è regolare e non si sta registrando nessun tipo di problema.

Riprende l'attività oggi nel secondo turno, lo stabilimento Fiat di Pomigliano D'arco, dove si produce la nuova Panda, dopo giorni di stop a causa del blocco degli autotrasportatori. Ma è l'unico della galassia Fiat: Mirafiori e Cassino saranno fermi anche per il secondo turno, e Sevel anche al terzo.

Marina di Carrara.  E' stato tolto stamani, in anticipo rispetto al previsto, il blocco dei camionisti di Trasportounito al porto  ed è stata anche annullata la protesta dei tir-lumaca che doveva svolgersi stamani lungo le strade del lungomare fino a Massa e Montignoso. Le operazioni portuali hanno quindi ripreso a pieno regime

"Oltre centomila tonnellate di frutta, verdura, fiori e latte buttati o rovinati, duecentomila ore di lavoro perse nella raccolta, magazzinaggio e lavorazione dei prodotti e 200 milioni di euro di danni nella filiera agroalimentare, mentre i consumatori in una settimana hanno tagliato del 30% gli acquisti di frutta e verdura, i cui prezzi sugli scaffali sono, per alcune categorie di ortaggi, addirittura raddoppiati". Questo il bilancio dei danni provocato dallo sciopero dei Tir, così come tracciato dal presidente della Coldiretti Sergio Marini.
Inoltre, sottolinea il responsabile dell'organizzazione dei coltivatori, "al danno economico immediato va aggiunto quello futuro dovuto al fatto che le produzioni di paesi concorrenti come la Spagna, nell'ortofrutta, o l'Olanda, per i fiori, hanno sostituito il made in Italy sugli scaffali della grande distribuzione europea. Ovunque - continua Marini - si segnalano un preoccupante calo degli ordinativi dall'estero e difficoltà per gli agricoltori, che oltre alla perdita per il prodotto deprezzato o svenduto sono costretti ad accollarsi anche il costo dello smaltimento dei prodotti non più commercializzabili".

Tommaso Alessi, coordinatore regionale di Trasportounito Fiap, ha annunciato che dal pomeriggio vi sarà una graduale smobilitazione dei presidi, in vista della conclusione programmata dei fermi per la prossima mezzanotte. Alessi ha inoltre aggiunto:"Il governo deve ascoltare e capire il popolo dell'autotrasporto, diversamente siamo pronti ad attuare un nuovo fermo a febbraio".

Origine: Repubblica

28-07-2014 - Stuprarono prostituta, arrestati due soldati americani
28-07-2014 - 'Ndrangheta, un pentito accusa Lorenzo Suraci, patron di Rtl
28-07-2014 - Val Susa, trecento No Tav assaltano cantiere e autostrada. Il ministro Lupi: "Criminali"
28-07-2014 - Cade mentre smonta un tendone del circo nel Riminese, morto 19enne
28-07-2014 - Colpo all'impero delle scommesse online
28-07-2014 - Rovereto, test Dna per 70 immigrati dopo lo stupro vicino al centro d'accoglienza
28-07-2014 - Paura nella notte in via Tuscolana, esplosione in un palazzo, tre feriti
28-07-2014 - Olio 'taroccato' e dalla Spagna spacciato per biologico Made in Italy: 16 arresti in Puglia, chiuse le aziende
27-07-2014 - Milano, sgomberato il centro sociale Zam. Tensione fra gli antagonisti e la polizia
26-07-2014 - 'Ndrangheta, doppia operazione contro le cosche: in manette membri del clan Gallico e Iamonte
25-07-2014 - Vimercate, la falsa cieca va in caserma dopo aver perso i documenti e viene smascherata
25-07-2014 - Truffe agli anziani, decine di arresti in tutta Italia
25-07-2014 - Maxi truffa sui contributi per l'ippica: sequestri per 57 milioni di euro
24-07-2014 - Due incidenti mortali sulle linee ferroviare di Trastevere e Maccarese
24-07-2014 - 'Ndrangheta e rifiuti, clan gestiva aziende sequestrate: 24 arresti
23-07-2014 - Uccisi dal gas o calpestati la strage infinita dei migranti
23-07-2014 - Meteo, sul web domina il catasfrofismo e le spiagge restano vuote nonostante il sole
22-07-2014 - Stato-mafia, la procura chiede la citazione del presidente Napolitano
22-07-2014 - Pescara, uomo soffoca nel sonno il figlio adottivo di cinque anni
22-07-2014 - Mafia, sequestrati 360 milioni a imprenditore di Partinico
22-07-2014 - Reggio Calabria, scorta a giornalista minacciato dalla 'ndrangheta
22-07-2014 - Spese dei partiti, nuovi consiglieri nel mirino della Corte dei conti: c'รจ anche Bonaccini. Ed Errani fa ricorso
21-07-2014 - Writer, la linea del sindaco Pisapia: "Lavori socialmente utili per chi imbratta"
20-07-2014 - Stop alla legge sul doppio cognome
20-07-2014 - Torino, uccide la madre a coltellate. Spunta la pista della droga
20-07-2014 - Tornano le ronde a Porta Venezia. Il Comune: "I cittadini non facciano i poliziotti"
18-07-2014 - Catania, fidanzate allontanate da un lido per un bacio. Replica: "Stesse regole anche per etero"
18-07-2014 - Aldrovandi, Giovanardi in Procura: "Vera la foto, ma dubbi sul sangue"
18-07-2014 - Denis Verdini rinviato a giudizio
18-07-2014 - Accoltellato in piazza Garibaldi. La Digos esclude rissa tra tifosi



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy