FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 Cambiano i consumi i...3
2 Emilia, scosse ancor...3
3 Per Ubs guai in vist...2
4 Cig, nel 2013 già pe...2
5 Fiscal cliff, anche ...2
6 È arrivato Ubuntu 12...2
7 Software anti-pedopo...2
8 Il turismo che nasce...2
9 Altan: "I miei ventu...2
10 Ministeri, inaugurat...2
11 Emergenza rifiuti, r...2
12  Genova, musica sul ...2
13 Operai morti a April...1
14 "I nostri ragazzi", ...1
15 Vola il Pil Usa: +4%...1
16 Grazia a Berlusconi,...1
17 Allianz fuori da Cit...1
18 Festival francescano...1
19 Fare la guerra al fi...1
20 Così la Bce ha volta...1
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 04 dicembre 2011 ore 15:10 - Visite 124
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


La manovra sarà di 25 miliardi Pd: tutelare fasce deboli, colpire evasori



La manovra sarà di 25 miliardi Pd: tutelare fasce deboli, colpire evasori
ROMA
- Prima il Terzo Polo, poi Pdl e Pd. Mario Monti scopre le carte e illustra ai partiti le linee della manovra che sta per varare. La giornata si apre con il Terzo Polo, prosegue con il Pdl e chiude in serata con il Partito democratico. Si presenta in sala stampa (video) un Pier Luigi Bersani attento a non mostrarsi convinto in toto della manovra. "Ci sono delle cose che non ci vanno, il governo è ancora al lavoro. Conosciamo l'esigenza di intervenire anche in maniera dolorosa - ha aggiunto - ma abbiamo portato le nostre proposte. In particolare sui grandi temi sociali". "Vanno tutelati maggiormente i pensionati e i pensionandi e i redditi più bassi. Ci sembrano insufficienti le misure contro l'evasione fiscale".

Da tutti i partiti c'è la conferma che i sacrifici ci saranno e saranno pesanti. Sull'Irpef, in particolare, si sarebbe concentrato il pressing delle principali forze politiche, con l'obiettivo di evitare che almeno la fascia di reddito dai 55 ai 75 mila euro venga colpita da un aumento dell'aliquota. "55 mila euro mi pare una soglia troppo bassa e se fosse così avremmo un grande problema perché non possono pagare sempre gli stessi", ha spiegato ad esempio il segretario del Pdl Angelino
Alfano
. E in serata sembra chiaro che il caro Irpef scatterà per i redditi superiori ai 75mila euro.

Un pressing che sembrerebbe essere stato accolto dall'esecutivo se è vero quanto affermato dal capogruppo del Pdl al Senato Maurizio Gasparri su La 7: "Vi do una notizia: non ci sarà nessun aumento dell'aliquota Irpef del 41%". Stando alle cifre, inoltre, l'entità della manovra si aggirerebbe intorno ai 20/23 miliardi di euro a cui si aggiungerebbero 4 miliardi previsti dalla delega fiscale. Dal suo canto Monti avrebbe garantito l'equità, cioè un contributo richiesto a tutti, in maniera proporzionale.

DOSSIER: LA MANOVRA


"La manovra sarà severa, pesante e abbiamo chiesto conservi criteri di rigore ed equità e il ripristino delle detrazioni per le famiglie - commenta il leader Udc Pier Ferdinando Casini al termine del faccia a faccia - Le medicine sono amare ma inevitabili per evitare al paziente per non morire" (video). Tocca a Benedetto Della Vedova di Fli, invece, annunciare il probabile ripristino delle detrazioni fiscali per le famiglie previste dalla precedente manovra per il 2012-2013.

"Abbiamo detto al governo di procedere con equità in modo che il carico sia parametrato rispetto alla capacità dei contribuenti, dando un ruolo centrale alla famiglia. La nostra raccomandazione è di stare attenti a che non paghino sempre gli stessi" dice il segretario Angelino Alfano dopo aver visto il premier. (video)

"Il decreto legge non è un Vangelo", ha poi aggiunto Alfano, precisando ad ogni modo che lo scopo del Pdl non è "stravolgerlo", ma che "spesso è interesse del governo fare qualche intervento correttivo durante il passaggio parlamentare". Quanto alle pensioni, il Pdl potrebbe dare il via libera all'innalzamento della soglia a 43 anni per quelle di anzianità, "ma solo se si tratta di una misura che rientra in una riforma strutturale, no se invece si tratta di un intervento singolo".

L'obiettivo del presidente del Consiglio, che in mattinata incontrerà le parti sociali, è quello di rendere più agevole la strada, in Parlamento e nel Paese, alla manovra che sarà approvata in Consiglio dei ministri. Ma anche dopo il Cdm (che potrebbe essere anticipato a domani sera), l'obiettivo del premier sarà quello di spiegare e far comprendere il più possibile i contenuti e la filosofia ispiratrice della manovra: ci sarà anche una conferenza stampa "istituzionale" a palazzo Chigi, un'informativa alla Camera e poi al Senato. Non solo: l'offensiva mediatica di Monti sarà anche in tv. Innanzitutto 'Porta a porta' martedì sera, un intervento che provoca numerose polemiche, ma non si escludono altri interventi e altri mezzi di comunicazione.

Nuovo affondo della Lega. "Questo governo ipotizza solo nuove tasse perché non è capace di colpire gli sprechi ed eliminare le spese improduttive della Pubblica amministrazione e dell'assistenzialismo al Sud" dichiara in una nota il capogruppo della Lega Nord alla Camera, Marco Reguzzoni. Duro anche Roberto Calderoli: "Se verranno confermate le indiscrezioni sulla manovra allora Monti e il suo Governo si dimostreranno una vera e propria 'fabbrica della poverta. La Lega fara' le barricate in Parlamento per la difesa delle famiglie e delle imprese, sempre che con misure del genere Monti riesca ad arrivare a mangiare il Panettone, cosa di cui dubito fortemente...". Da registrare, però, che i governatori leghisti Cota e Zaia hanno incontrato per circa un'ora il ministro Piero Giarda a Palazzo Chigi. L'appuntamento era stato fissato nei giorni scorsi per venire incontro alle esigenze di Cota e Zaia che domani non potranno partecipare all'incontro Regioni-Governo perchè impegnati nell'apertura del cosidetto 'parlamento padano' a Vicenza.

Resta freddo Antonio Di Pietro: "La manovra? Sono stanco di rispondere sulle supposizioni. Ho letto sei giornali e ci sono sei manovre diverse. Ora voglio leggerla nel concreto, vedere qual è stato il filo conduttore e le scelte. Fino ad allora adotto la regola di San Tommaso, prima tocco e poi giudico. Vedremo se il governo dei professori sarà meglio di quello dei malfattori". Pronto allo scontro Nichi Vendola: "O cambia musica o saranno guai per il Paese"

E torna a farsi sentire la Cgil.  Che non nasconde la sua contrarietà in vista della manovra. "Domani valuteremo: siamo pronti a sostenere le scelte giuste, ma altrettanto determinati a contrastare quelle che riterremo sbagliate" così dice Susanna Camusso. Che aggiunge: "Monti non ci rovini la festa che pensiamo di dover fare perché l'altro governo è uscito". Ed è negativa anche la reazione della Uil: "  Si tratta quindi di una manovra che darà una spinta verso la recessione" commento il segretario Luigi Angeletti.

Origine: Repubblica

01-08-2014 - Nicolè, il bel centrattacco che pesava troppo: "Il calcio? Dimenticato"
01-08-2014 - Ritorno al passato per miss Ventura
01-08-2014 - Cooperazione, ora la nuova legge c'è il "Vascello corsaro" è pronto a prendere il largo
01-08-2014 - Non sono mai andato a scuola
01-08-2014 - Teatro Valle, gli occupanti rilanciano: "Siamo disponibili a uscire ma il 10 agosto"
01-08-2014 - Miss Gertrude Bell arriva a Hollywood
01-08-2014 - Crisi, il Comune di Milano trasforma l'ex scuola in un ostello per chi ha perso casa
01-08-2014 - Svizzera, in un dirupo e senza testa il corpo di un'avvocatessa tedesca che viveva a Milano
01-08-2014 - Eni e sindacati: c'è l'accordo su Gela e Porto Marghera
01-08-2014 - Furino, il mediano con due cuori che spegneva i campioni "Ma a Sivori feci un tunnel"
01-08-2014 - Cardito, indagato per omicidio colposo il carabiniere che ha sparato al rapinatore
01-08-2014 - "I nostri ragazzi", De Matteo a Venezia con gli equilibristi dei sentimenti
31-07-2014 - Operai morti a Aprilia, sequestrato lo stabilimento: "Nell'impianto sostanze letali"
31-07-2014 - Il femminismo inutile? È una brutta illusione
31-07-2014 - Tangenti Expo, scarcerato l'ex senatore pdl Luigi Grillo: era stato arrestato tre mesi fa
31-07-2014 - Monza, scrisse "forza Etna e Vesuvio" su Facebook: leghista processata per odio razziale
31-07-2014 - Argentina vicina al default da 29 miliardi. Saltano tutte le ipotesi d'accordo. Per S&P Paese sull'orlo del fallimento
30-07-2014 - Vincent Van Gogh, la sua vita a fumetti voluta dal museo
30-07-2014 - Giovanni Lodetti, il mediano che giocava con Rivera e i ragazzini: "Oggi sono tutti tristi"
30-07-2014 - A Milano c'è un condominio che non va in ferie: "Se andiamo via ci occupano le case"
29-07-2014 - Quando il corsetto fece largo ai pantaloni
29-07-2014 - Eterologa, "Venticinque nati per ogni donatore, ok a fratelli"
28-07-2014 - Stangata in ateneo: tra iscrizione e quiz oltre mille euro l'anno
28-07-2014 - Eterologa, esperti critici con il ministro: "Niente deroghe su anonimato donatori"
28-07-2014 - Sanità, le spese pazze della Asl di Bari: "I medici dovranno risarcire il danno"
28-07-2014 - Scivola durante un'escursione e muore sotto gli occhi della compagna
28-07-2014 - Cera, quel libero per caso da Cagliari al Messico "Il 4-3? Partita orribile"
27-07-2014 - Milano, neonato abbandonato nella notte: era nella cappella dell'ospedale San Giuseppe
27-07-2014 - Alitalia, Lupi: "Solo un marziano capirebbe i sindacati". Ipotesi di andare avanti senza Poste
27-07-2014 - Addio a Dario Spallone, il partigiano amico di Togliatti



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy