FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 G8, Cassazione: "A B...60
2 La concorrenza di Ap...26
3 Napoli batte Sassuol...15
4 Rossi: ''Palermo vin...15
5 Mariti e cuochi on d...14
6 Don Gallo si è aggra...13
7 Il Vaticano: "Un'off...13
8 De Rossi si arrende ...13
9 Commossi sul web12
10 Marino esonerato Tor...12
11 Mea culpa Carrozzier...12
12 Ucraina: "Onu sosten...11
13 Bpm va verso l'assem...11
14 La Germania approva ...10
15 Microsoft batte le a...10
16 Nuova tragedia nel C...10
17 EasyJet, su gli util...10
18 Droga, Cassazione: r...9
19 Servizi: "Italia pot...8
20 Bce, la prima minuta...8
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 04 dicembre 2011 ore 15:10 - Visite 136
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


La manovra sarà di 25 miliardi Pd: tutelare fasce deboli, colpire evasori



La manovra sarà di 25 miliardi Pd: tutelare fasce deboli, colpire evasori
ROMA
- Prima il Terzo Polo, poi Pdl e Pd. Mario Monti scopre le carte e illustra ai partiti le linee della manovra che sta per varare. La giornata si apre con il Terzo Polo, prosegue con il Pdl e chiude in serata con il Partito democratico. Si presenta in sala stampa (video) un Pier Luigi Bersani attento a non mostrarsi convinto in toto della manovra. "Ci sono delle cose che non ci vanno, il governo è ancora al lavoro. Conosciamo l'esigenza di intervenire anche in maniera dolorosa - ha aggiunto - ma abbiamo portato le nostre proposte. In particolare sui grandi temi sociali". "Vanno tutelati maggiormente i pensionati e i pensionandi e i redditi più bassi. Ci sembrano insufficienti le misure contro l'evasione fiscale".

Da tutti i partiti c'è la conferma che i sacrifici ci saranno e saranno pesanti. Sull'Irpef, in particolare, si sarebbe concentrato il pressing delle principali forze politiche, con l'obiettivo di evitare che almeno la fascia di reddito dai 55 ai 75 mila euro venga colpita da un aumento dell'aliquota. "55 mila euro mi pare una soglia troppo bassa e se fosse così avremmo un grande problema perché non possono pagare sempre gli stessi", ha spiegato ad esempio il segretario del Pdl Angelino
Alfano
. E in serata sembra chiaro che il caro Irpef scatterà per i redditi superiori ai 75mila euro.

Un pressing che sembrerebbe essere stato accolto dall'esecutivo se è vero quanto affermato dal capogruppo del Pdl al Senato Maurizio Gasparri su La 7: "Vi do una notizia: non ci sarà nessun aumento dell'aliquota Irpef del 41%". Stando alle cifre, inoltre, l'entità della manovra si aggirerebbe intorno ai 20/23 miliardi di euro a cui si aggiungerebbero 4 miliardi previsti dalla delega fiscale. Dal suo canto Monti avrebbe garantito l'equità, cioè un contributo richiesto a tutti, in maniera proporzionale.

DOSSIER: LA MANOVRA


"La manovra sarà severa, pesante e abbiamo chiesto conservi criteri di rigore ed equità e il ripristino delle detrazioni per le famiglie - commenta il leader Udc Pier Ferdinando Casini al termine del faccia a faccia - Le medicine sono amare ma inevitabili per evitare al paziente per non morire" (video). Tocca a Benedetto Della Vedova di Fli, invece, annunciare il probabile ripristino delle detrazioni fiscali per le famiglie previste dalla precedente manovra per il 2012-2013.

"Abbiamo detto al governo di procedere con equità in modo che il carico sia parametrato rispetto alla capacità dei contribuenti, dando un ruolo centrale alla famiglia. La nostra raccomandazione è di stare attenti a che non paghino sempre gli stessi" dice il segretario Angelino Alfano dopo aver visto il premier. (video)

"Il decreto legge non è un Vangelo", ha poi aggiunto Alfano, precisando ad ogni modo che lo scopo del Pdl non è "stravolgerlo", ma che "spesso è interesse del governo fare qualche intervento correttivo durante il passaggio parlamentare". Quanto alle pensioni, il Pdl potrebbe dare il via libera all'innalzamento della soglia a 43 anni per quelle di anzianità, "ma solo se si tratta di una misura che rientra in una riforma strutturale, no se invece si tratta di un intervento singolo".

L'obiettivo del presidente del Consiglio, che in mattinata incontrerà le parti sociali, è quello di rendere più agevole la strada, in Parlamento e nel Paese, alla manovra che sarà approvata in Consiglio dei ministri. Ma anche dopo il Cdm (che potrebbe essere anticipato a domani sera), l'obiettivo del premier sarà quello di spiegare e far comprendere il più possibile i contenuti e la filosofia ispiratrice della manovra: ci sarà anche una conferenza stampa "istituzionale" a palazzo Chigi, un'informativa alla Camera e poi al Senato. Non solo: l'offensiva mediatica di Monti sarà anche in tv. Innanzitutto 'Porta a porta' martedì sera, un intervento che provoca numerose polemiche, ma non si escludono altri interventi e altri mezzi di comunicazione.

Nuovo affondo della Lega. "Questo governo ipotizza solo nuove tasse perché non è capace di colpire gli sprechi ed eliminare le spese improduttive della Pubblica amministrazione e dell'assistenzialismo al Sud" dichiara in una nota il capogruppo della Lega Nord alla Camera, Marco Reguzzoni. Duro anche Roberto Calderoli: "Se verranno confermate le indiscrezioni sulla manovra allora Monti e il suo Governo si dimostreranno una vera e propria 'fabbrica della poverta. La Lega fara' le barricate in Parlamento per la difesa delle famiglie e delle imprese, sempre che con misure del genere Monti riesca ad arrivare a mangiare il Panettone, cosa di cui dubito fortemente...". Da registrare, però, che i governatori leghisti Cota e Zaia hanno incontrato per circa un'ora il ministro Piero Giarda a Palazzo Chigi. L'appuntamento era stato fissato nei giorni scorsi per venire incontro alle esigenze di Cota e Zaia che domani non potranno partecipare all'incontro Regioni-Governo perchè impegnati nell'apertura del cosidetto 'parlamento padano' a Vicenza.

Resta freddo Antonio Di Pietro: "La manovra? Sono stanco di rispondere sulle supposizioni. Ho letto sei giornali e ci sono sei manovre diverse. Ora voglio leggerla nel concreto, vedere qual è stato il filo conduttore e le scelte. Fino ad allora adotto la regola di San Tommaso, prima tocco e poi giudico. Vedremo se il governo dei professori sarà meglio di quello dei malfattori". Pronto allo scontro Nichi Vendola: "O cambia musica o saranno guai per il Paese"

E torna a farsi sentire la Cgil.  Che non nasconde la sua contrarietà in vista della manovra. "Domani valuteremo: siamo pronti a sostenere le scelte giuste, ma altrettanto determinati a contrastare quelle che riterremo sbagliate" così dice Susanna Camusso. Che aggiunge: "Monti non ci rovini la festa che pensiamo di dover fare perché l'altro governo è uscito". Ed è negativa anche la reazione della Uil: "  Si tratta quindi di una manovra che darà una spinta verso la recessione" commento il segretario Luigi Angeletti.

Origine: Repubblica

28-02-2015 - Anche gli angeli hanno il buio dentro
28-02-2015 - Uber, alta tensione a Torino: tre tassisti denunciati per un "agguato" a un autista
28-02-2015 - Avezzano, scossa di 4.1 nella Piana del Fucino. Panico, ma né feriti, né danni
28-02-2015 - Milano, la lite davanti al karaoke finisce a colpi di pistola: un morto e un ferito
28-02-2015 - Milano, la bimba morta a 9 mesi pesava solo 6 chili: i genitori indagati per maltrattamento
28-02-2015 - Parma: "Non giochiamo per disinteresse Lega e Figc"
28-02-2015 - Sesto S. Giovanni, nullatenenti con Ferrari e Porsche: due imprenditori in manette per frode fiscale
28-02-2015 - Lombardia, il Pirellone pagherà le spese legali ai cittadini che sparano per difendersi da soli
28-02-2015 - È morto Giacomo Rondinella, cantò "Malafemmena" di Totò
28-02-2015 - La Germania approva gli aiuti alla Grecia. Schaeuble: "Hanno accettato tutto"
28-02-2015 - Roberto Saviano: perché lo Stato ha perso la guerra contro Gomorra
27-02-2015 - Sean Bean, "Legends": il riscatto dell'attore che muore sempre
27-02-2015 - Malattie rare, 19mila casi nuovi ogni anno. Il problema dei farmaci 'orfani'
27-02-2015 - Pavia, colpito con la fionda il padrone di casa che sorprende i ladri: mandibola fratturata
26-02-2015 - La Toscana lancia il social freezing
26-02-2015 - Pedopornografia, condannato il consigliere regionale Gianfreda
26-02-2015 - Elettricità, con la crisi morosità a 1,76 milioni
26-02-2015 - Omicidio dopo lite durante festa dei bimbi, arrestato latitante
26-02-2015 - Fronte sud e cessioni, così cambia la difesa
26-02-2015 - Espresso: cresce risultato netto, calano ricavi
26-02-2015 - Ospedale Cardarelli, s'indaga sul morto in barella, i familiari: "Sotto shock, confusi e addolorati"
25-02-2015 - Cnr, gli "ok ministeriali" che bloccano i giovani ricercatori. Il Miur replica: "Già dato il via libera"
25-02-2015 - Dall'Albania in Italia per finire il corso di laurea. Il Tar dà ragione a studente in "trasferta"
25-02-2015 - Cerchi l'amore e trovi un malware. A rischio il 60% delle app di dating
25-02-2015 - Telefonia, il Mise: "Nessuna penale per cambio gestore". I dubbi di Altroconsumo
25-02-2015 - Uffizi, risplendono Ercole e Nesso
25-02-2015 - Luca Ronconi, duecento persone per l'ultimo saluto
25-02-2015 - Elena Ferrante: ?Accetto la candidatura allo Strega?
25-02-2015 - I distretti del made in Italy crescono del 3%, più di Berlino. Rimpatrio per molte produzioni
25-02-2015 - Bari, si indaga su Ryanair. "Trenta milioni senza gara, ecco la prova della truffa"



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy