FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Morto il musicista R...26
2 A Roma concerto-omag...26
3 Cannes, il meglio de...24
4 Dai correttori di bo...20
5 "Da Vinci's Demon", ...19
6 Grande Gatsby, guerr...18
7 G8, Cassazione: "A B...16
8 Da Kandinsky a Pollo...15
9 Addio all'attrice An...11
10 Traffico in tempo re...10
11 La Russia vieta i si...9
12 Al Festival è la ser...9
13 Il paese dei Comuni ...8
14 Il prof, l'alunno, l...8
15 Chiude il campionato...8
16 Mattarella: "Europa ...7
17 Elezioni Usa, la res...7
18 Sciatore trentenne c...6
19 G7 a Torino, disordi...6
20 Regionali Sicilia, C...6
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 20 ottobre 2011 ore 12:34 - Visite 125
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Ibrahimovic-Boateng, il Milan non sbaglia



MILANO - Non era lecito creare troppi dubbi intorno alla vittoria del Milan sul Bate Borisov, arrivata con un 2 a 0 che solidifica le chance di qualificazione agli ottavi dei rossoneri e alimenta il testa a testa con il Barça per il primato del gruppo. C'erano però parecchie situazioni interessanti da valutare, ed i pro per Allegri battono nettamente i contro. La squadra conferma lo stato di crescita generale vista contro il Palermo, ritrova un Boateng scintillante e soprattutto capisce di poter contare su una risorsa in più per il prosieguo della stagione, tutta la potenza di Taiwo: all'altezza la prestazione del nigeriano, finalmente a proprio agio fisicamente e tatticamente. Troviamo qualche contro: un pizzico di cattiveria in più nel chiudere le pratiche non guasterebbe, inoltre due nitide occasioni (una addirittura monumentale) concesse agli onesti bielorussi sono sembrate troppe.

MISTERO BIELORUSSO - Tornando ad uno dei motivi della serata, Allegri va sul sicuro per il ritorno di Boateng. La ipotizzata catena di montaggio di sinistra con Taiwo è accattivante, ma il tecnico preferisce confermare il ghanese sulla trequarti a sostegno di Ibrahimovic e Cassano. Goncharenko schiera l'undici atteso, ma mischia le carte a livello tattico. Ad esempio Baga, elemento abbastanza talentuoso, te lo aspetti a centrocampo a sinistra per trovartelo invece basso sul versane opposto, così come Bordachev mette le sue qualità abbastanza ruvide a sostegno della mediana.

MOLTO PIU' MILAN, PERO'... - In casi del genere, o si loda il grande eclettismo dei giocatori, o si prende atto di una situazione confusionale. Le tendenza a dare credito alla seconda prende piede, bloccata da una occasione incredibile per i bielorussi. Liberazione vietata di van Bommel che dà il via libera a Bressan per un faccia a faccia da brivido con Abbiati: al brasiliano, sponsorizzato dal tecnico Goncharenko in conferenza stampa, tremano e gambe e il portiere vince un duello sulla carta impari. Una goccia nel mare delle azioni rossonere comunque. Evitando l'elenco delle battute a rete, basta citare un palo pieno colto da Aquilani, la rete di Ibra, prepotente nello scaraventare in rete di destro dopo una azione propiziata da Abate a destra, ed una importante chance di raddoppio immediata ispirata da Cassano e vanificata dallo stesso Ibra.

L'URLO DI BOATENG - La ripresa si apre con un altro 'contro', un erroraccio di Abate che mette in azione gli avanti bielorussi: l'uomo dalle mille squadre e dal talento spesso inespresso, il serbo Kezman, punta Abbiati ma trova Nesta, mentre sulla ribattuta Bressan perfeziona la sua serata negativa. Gradualmente comunque in Milan riprende il controllo della situazione, fino ad arrivare alla cosa più bella della serata: Boateng addomestica un cambio di gioco di Aquilani e fulmina il portiere Gutor con una battuta violentissima dalla media distanza. Il resto della gara scivola via tranquillo: da segnalare l'ingresso di Mexes, che prende confidenza con il suo nuovo stadio.

Milan-Bate Borisov 2-0 (1-0)
Milan (4-3-1-2): Abbiati 7, Abate 6, Nesta 6.5 (39' st Mexes sv), Bonera 6, Taiwo 6.5, Aquilani 6.5, Van Bommel 5.5, Nocerino 6, Boateng 7 (38' st Emanuelson sv), Ibrahimovic 6.5, Cassano 6 (16' st Robinho 6). (1 Amelia, 76 Yepes, 19 Zambrotta, 77 Antonini). All.: Allegri 7.
Bate Borisov (4-4-1-1): Gutor 6, Baga 5.5, Radkov 6, Simic 6, Yurevich 5, Konstevoi 6, A. Volodko 5.5, Likhtarovich 5 (21' st Olekbovich 6), Bordachev 6, Bressan 5 (32' st Pavlov sv), Kezman 5 (26' st Skavysh sv). (35 Chesnovski, 11 Gordeychuck, 19 Aleksiayan, 77 Rudik). All.: Gonkarenko 5.
Arbitro: Harald Hagen (Nor) 6.
Reti: nel pt 33' Ibrahimovic; nel st 25' Boateng.
Angoli: 6-4 per il Milan.
Recupero: 1' e 3'.
Ammoniti: Nocerino per comportamento non regolamentare, Bordachev e Simic per gioco falloso.
Spettatori: 66.040
 

Origine: Repubblica

22-01-2018 - Latina, cacciatore ferito da un toro: è grave
22-01-2018 - Puglia, pagati senza lavorare gli ex delle Province: finiscono dallo psicanalista
22-01-2018 - Gli studenti danno i voti: troppo impegno e poco lavoro, università italiane bocciate
22-01-2018 - Renzi sul fisco: "La flat tax è come la tassa dello sceriffo di Nottingham"
22-01-2018 - Il Fmi alza le stime sul Pil italiano
22-01-2018 - Il principe Emanuele riapre la diatriba sulle spoglie dei Savoia al Pantheon
22-01-2018 - Usa, un anno di presidenza Trump: le donne tornano in piazza
22-01-2018 - Il ministro Franceschini: "A fianco del Museo Egizio contro la campagna della Lega"
22-01-2018 - Influenza, anche l'idratazione e la dieta possono essere d'aiuto
22-01-2018 - Maxi liste d'attesa nella sanità lombarda, il piano della Regione per tagliarle
22-01-2018 - Frosinone, abusi sessuali sulla figlia 14enne: la confessione shock della ragazzina in un tema
22-01-2018 - Pedofilia, il cardinale O'Malley attacca il Papa: "Le sue parole su Barros scoraggiano le vittime"
22-01-2018 - Marco De Benedetti: "Sbagliate le parole di mio padre. Pensiamo al futuro di Repubblica"
21-01-2018 - "Arrendetevi bulli", al via la seconda edizione. E stavolta coi video dei ragazzi
21-01-2018 - Lazio, minacce contro Pirozzi: "Da solo non ce la fai, farai la fine di Amatrice"
21-01-2018 - Sciatore trentenne cade in pista e muore sbattendo contro un frangivento al Sestriere
21-01-2018 - Scambio di insulti sul bus con 5 adolescenti, 56enne ne accoltella uno
21-01-2018 - Evasione fiscale sempre più su, gli italiani mentono anche nelle statistiche
21-01-2018 - Roma, Slot, empori e pizzo tutti gli affari di Sole Rosso
21-01-2018 - Il Papa in Perù: "Lottare contro la piaga del femminicidio"
20-01-2018 - Bankitalia alza le stime sul Pil: "La crescita c'è, manca l'inflazione"
20-01-2018 - Aggredito sul treno Pisa-Firenze con frasi razziste: denunciati due minori
20-01-2018 - Sbarcano in Sicilia cinquecento migranti, c'è anche un neonato morto
20-01-2018 - Ue, Renzi: "Ogni voto dato a destra allontana da Europa" Gentiloni: "Progressisti influenzino il destino dell'Unione"
20-01-2018 - Le critiche a Repubblica e il nostro impegno
20-01-2018 - Maroni: "Bongiorno dice che Andreotti approverebbe questa Lega? Io e Bossi lo combattevamo"
20-01-2018 - Ardea, bimbi disabili senza assistenza a scuola: le mamme 'occupano' l'aula consiliare
20-01-2018 - Mombello Monferrato, un "referendum" deciderà se far tacere le campane di notte
19-01-2018 - Quasi 4 milioni di persone già colpite da influenza in Italia. Mai così tanti casi dal 2004
19-01-2018 - Roma, abusi sessuali al Massimo. La difesa del prof: "Tutto vero, ero innamorato"



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy