FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Chiude il campionato...95
2 G8, Cassazione: "A B...46
3 Borse giù: la Ue lim...45
4 "Eravamo bambini", i...40
5 Debutto rally per Te...39
6 Da Kandinsky a Pollo...38
7 Trivelle, Greenpeace...37
8 Perugia, padre uccid...36
9 Salone del mobile, q...35
10 Frena il mercato del...35
11 Migranti, un altro n...35
12 Ecco come liberarsi ...34
13 Milano, scoppia una ...34
14 Venezia, al via la B...32
15 Via l'olio di palma ...31
16 Ripresa dell'Eurozon...31
17 Primarie Usa: Missis...31
18 Grecia, quello che M...29
19 Usa, il sì del Congr...29
20 Idomeni, il silenzio...28
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 20 ottobre 2011 ore 12:34 - Visite 109
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Ibrahimovic-Boateng, il Milan non sbaglia



Ibrahimovic-Boateng, il Milan non sbaglia MILANO - Non era lecito creare troppi dubbi intorno alla vittoria del Milan sul Bate Borisov, arrivata con un 2 a 0 che solidifica le chance di qualificazione agli ottavi dei rossoneri e alimenta il testa a testa con il Barça per il primato del gruppo. C'erano però parecchie situazioni interessanti da valutare, ed i pro per Allegri battono nettamente i contro. La squadra conferma lo stato di crescita generale vista contro il Palermo, ritrova un Boateng scintillante e soprattutto capisce di poter contare su una risorsa in più per il prosieguo della stagione, tutta la potenza di Taiwo: all'altezza la prestazione del nigeriano, finalmente a proprio agio fisicamente e tatticamente. Troviamo qualche contro: un pizzico di cattiveria in più nel chiudere le pratiche non guasterebbe, inoltre due nitide occasioni (una addirittura monumentale) concesse agli onesti bielorussi sono sembrate troppe.

MISTERO BIELORUSSO - Tornando ad uno dei motivi della serata, Allegri va sul sicuro per il ritorno di Boateng. La ipotizzata catena di montaggio di sinistra con Taiwo è accattivante, ma il tecnico preferisce confermare il ghanese sulla trequarti a sostegno di Ibrahimovic e Cassano. Goncharenko schiera l'undici atteso, ma mischia le carte a livello tattico. Ad esempio Baga, elemento abbastanza talentuoso, te lo aspetti a centrocampo a sinistra per trovartelo invece basso sul versane opposto, così come Bordachev mette le sue qualità abbastanza ruvide a sostegno della mediana.

MOLTO PIU' MILAN, PERO'... - In casi del genere, o si loda il grande eclettismo dei giocatori, o si prende atto di una situazione confusionale. Le tendenza a dare credito alla seconda prende piede, bloccata da una occasione incredibile per i bielorussi. Liberazione vietata di van Bommel che dà il via libera a Bressan per un faccia a faccia da brivido con Abbiati: al brasiliano, sponsorizzato dal tecnico Goncharenko in conferenza stampa, tremano e gambe e il portiere vince un duello sulla carta impari. Una goccia nel mare delle azioni rossonere comunque. Evitando l'elenco delle battute a rete, basta citare un palo pieno colto da Aquilani, la rete di Ibra, prepotente nello scaraventare in rete di destro dopo una azione propiziata da Abate a destra, ed una importante chance di raddoppio immediata ispirata da Cassano e vanificata dallo stesso Ibra.

L'URLO DI BOATENG - La ripresa si apre con un altro 'contro', un erroraccio di Abate che mette in azione gli avanti bielorussi: l'uomo dalle mille squadre e dal talento spesso inespresso, il serbo Kezman, punta Abbiati ma trova Nesta, mentre sulla ribattuta Bressan perfeziona la sua serata negativa. Gradualmente comunque in Milan riprende il controllo della situazione, fino ad arrivare alla cosa più bella della serata: Boateng addomestica un cambio di gioco di Aquilani e fulmina il portiere Gutor con una battuta violentissima dalla media distanza. Il resto della gara scivola via tranquillo: da segnalare l'ingresso di Mexes, che prende confidenza con il suo nuovo stadio.

Milan-Bate Borisov 2-0 (1-0)
Milan (4-3-1-2): Abbiati 7, Abate 6, Nesta 6.5 (39' st Mexes sv), Bonera 6, Taiwo 6.5, Aquilani 6.5, Van Bommel 5.5, Nocerino 6, Boateng 7 (38' st Emanuelson sv), Ibrahimovic 6.5, Cassano 6 (16' st Robinho 6). (1 Amelia, 76 Yepes, 19 Zambrotta, 77 Antonini). All.: Allegri 7.
Bate Borisov (4-4-1-1): Gutor 6, Baga 5.5, Radkov 6, Simic 6, Yurevich 5, Konstevoi 6, A. Volodko 5.5, Likhtarovich 5 (21' st Olekbovich 6), Bordachev 6, Bressan 5 (32' st Pavlov sv), Kezman 5 (26' st Skavysh sv). (35 Chesnovski, 11 Gordeychuck, 19 Aleksiayan, 77 Rudik). All.: Gonkarenko 5.
Arbitro: Harald Hagen (Nor) 6.
Reti: nel pt 33' Ibrahimovic; nel st 25' Boateng.
Angoli: 6-4 per il Milan.
Recupero: 1' e 3'.
Ammoniti: Nocerino per comportamento non regolamentare, Bordachev e Simic per gioco falloso.
Spettatori: 66.040
 

Origine: Repubblica

29-05-2016 - Grecia, quello che Merkel non dice. Atene al bivio tra taglio del debito e recessione permanente
29-05-2016 - Gigi D'Alessio lascia la Siae: "I diritti sulla mia musica a Soundreef"
29-05-2016 - Ecco come liberarsi dalle file agli sportelli, grazie a Internet
29-05-2016 - Milano, scoppia una tubatura dell'acquedotto: strade e case allagate
29-05-2016 - Morta a 51 anni per un'operazione di ernia al disco, quattro medici indagati
29-05-2016 - "Italia noir": in edicola con Repubblica il racconto della realtà
29-05-2016 - Torna il festival di Repubblica: RepIdee 2016 riparte da Roma, in viaggio verso il futuro
29-05-2016 - Migranti, un altro naufragio giovedì: "Quattrocento dispersi"
28-05-2016 - Venezia, al via la Biennale di Aravena: l'architettura che guarda al sociale
28-05-2016 - Zika, l'appello dei 125 scienziati all'Oms: "Rinviare le Olimpiadi di Rio"
28-05-2016 - Idomeni, il silenzio cala nell'enorme distesa della ex tendopoli dei profughi
28-05-2016 - Valeria Bruni Tedeschi: "La mia vita tragicomica è piena di risate"
28-05-2016 - Caso Gawker, libertà di stampa e social: quando i big della Silicon attaccano i media
27-05-2016 - Gene Simmons: "I Kiss si salvano ma fare musica oggi è un lusso"
27-05-2016 - Torino, telecamere con le "orecchie" contro la movida fracassona
27-05-2016 - "Obbligo di vaccinazione per i bambini dell'asilo", la proposta di legge in Regione Lombardia
27-05-2016 - La Germania promuove le riforme italiane. Schäuble: "Notevoli progressi"
27-05-2016 - Esami di maturità, arrivano i nomi: il 7 giugno la lista di commissari e presidenti
26-05-2016 - Da un laboratorio ungherese spunta la quinta forza fondamentale
26-05-2016 - Pink Floyd, le copertine diventano francobolli
26-05-2016 - Champions, finale donne a Reggio Emilia: Wolfsburg-Lione è lo spot più bello
26-05-2016 - Orune, studente ucciso e giovane scomparso: i tre arrestati
26-05-2016 - Usa, incontro tra cuccioli: il saluto del gorilla alla bimba è commovente
26-05-2016 - Spagna, la grotta delle meraviglie: cavalli, bisonti e capre incisi 12mila anni fa
26-05-2016 - Così il cervello ci aiuta a scegliere
26-05-2016 - Scuola, rischiano il licenziamento migliaia di prof vincitori nel 2012
26-05-2016 - Messina, sui Nebrodi la scuola degli orrori: fermate tre maestre
25-05-2016 - Ritorno a Palermo: 40 anni di Cosa Nostra su "Italian Tabloid"
25-05-2016 - Melanoma, l'esperto avverte: "L'uso delle lampade solari nei giovani aumenta il rischio del 75%"
25-05-2016 - Primarie Usa, Trump trionfa nello Stato di Washington



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy