FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 Generali vende Bsi a...12
2 I Comuni in piazza p...4
3 L'Inghilterra volta ...3
4 Villeggiatura addio:...2
5 Spese dei partiti, n...2
6 Le Borse si stabiliz...2
7 Tango bond, l'Argent...2
8 Aeroporto Venezia, r...2
9 I film di Notorious ...2
10 Nespresso condannata...2
11 Stamina, la Corte di...2
12 Omofobia, un questio...2
13 Case: il 2013 ha chi...2
14 Startup a vocazione ...2
15 Vendite in Europa, t...2
16 Ncd di Alfano difend...2
17 Bruxelles boccia la ...2
18 Semaforo verde della...2
19 Mondiali, Blatter: '...2
20 Derivati: Crotone ba...2
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 20 ottobre 2011 ore 12:34 - Visite 77
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Ibrahimovic-Boateng, il Milan non sbaglia



Ibrahimovic-Boateng, il Milan non sbaglia MILANO - Non era lecito creare troppi dubbi intorno alla vittoria del Milan sul Bate Borisov, arrivata con un 2 a 0 che solidifica le chance di qualificazione agli ottavi dei rossoneri e alimenta il testa a testa con il Barça per il primato del gruppo. C'erano però parecchie situazioni interessanti da valutare, ed i pro per Allegri battono nettamente i contro. La squadra conferma lo stato di crescita generale vista contro il Palermo, ritrova un Boateng scintillante e soprattutto capisce di poter contare su una risorsa in più per il prosieguo della stagione, tutta la potenza di Taiwo: all'altezza la prestazione del nigeriano, finalmente a proprio agio fisicamente e tatticamente. Troviamo qualche contro: un pizzico di cattiveria in più nel chiudere le pratiche non guasterebbe, inoltre due nitide occasioni (una addirittura monumentale) concesse agli onesti bielorussi sono sembrate troppe.

MISTERO BIELORUSSO - Tornando ad uno dei motivi della serata, Allegri va sul sicuro per il ritorno di Boateng. La ipotizzata catena di montaggio di sinistra con Taiwo è accattivante, ma il tecnico preferisce confermare il ghanese sulla trequarti a sostegno di Ibrahimovic e Cassano. Goncharenko schiera l'undici atteso, ma mischia le carte a livello tattico. Ad esempio Baga, elemento abbastanza talentuoso, te lo aspetti a centrocampo a sinistra per trovartelo invece basso sul versane opposto, così come Bordachev mette le sue qualità abbastanza ruvide a sostegno della mediana.

MOLTO PIU' MILAN, PERO'... - In casi del genere, o si loda il grande eclettismo dei giocatori, o si prende atto di una situazione confusionale. Le tendenza a dare credito alla seconda prende piede, bloccata da una occasione incredibile per i bielorussi. Liberazione vietata di van Bommel che dà il via libera a Bressan per un faccia a faccia da brivido con Abbiati: al brasiliano, sponsorizzato dal tecnico Goncharenko in conferenza stampa, tremano e gambe e il portiere vince un duello sulla carta impari. Una goccia nel mare delle azioni rossonere comunque. Evitando l'elenco delle battute a rete, basta citare un palo pieno colto da Aquilani, la rete di Ibra, prepotente nello scaraventare in rete di destro dopo una azione propiziata da Abate a destra, ed una importante chance di raddoppio immediata ispirata da Cassano e vanificata dallo stesso Ibra.

L'URLO DI BOATENG - La ripresa si apre con un altro 'contro', un erroraccio di Abate che mette in azione gli avanti bielorussi: l'uomo dalle mille squadre e dal talento spesso inespresso, il serbo Kezman, punta Abbiati ma trova Nesta, mentre sulla ribattuta Bressan perfeziona la sua serata negativa. Gradualmente comunque in Milan riprende il controllo della situazione, fino ad arrivare alla cosa più bella della serata: Boateng addomestica un cambio di gioco di Aquilani e fulmina il portiere Gutor con una battuta violentissima dalla media distanza. Il resto della gara scivola via tranquillo: da segnalare l'ingresso di Mexes, che prende confidenza con il suo nuovo stadio.

Milan-Bate Borisov 2-0 (1-0)
Milan (4-3-1-2): Abbiati 7, Abate 6, Nesta 6.5 (39' st Mexes sv), Bonera 6, Taiwo 6.5, Aquilani 6.5, Van Bommel 5.5, Nocerino 6, Boateng 7 (38' st Emanuelson sv), Ibrahimovic 6.5, Cassano 6 (16' st Robinho 6). (1 Amelia, 76 Yepes, 19 Zambrotta, 77 Antonini). All.: Allegri 7.
Bate Borisov (4-4-1-1): Gutor 6, Baga 5.5, Radkov 6, Simic 6, Yurevich 5, Konstevoi 6, A. Volodko 5.5, Likhtarovich 5 (21' st Olekbovich 6), Bordachev 6, Bressan 5 (32' st Pavlov sv), Kezman 5 (26' st Skavysh sv). (35 Chesnovski, 11 Gordeychuck, 19 Aleksiayan, 77 Rudik). All.: Gonkarenko 5.
Arbitro: Harald Hagen (Nor) 6.
Reti: nel pt 33' Ibrahimovic; nel st 25' Boateng.
Angoli: 6-4 per il Milan.
Recupero: 1' e 3'.
Ammoniti: Nocerino per comportamento non regolamentare, Bordachev e Simic per gioco falloso.
Spettatori: 66.040
 

Origine: Repubblica

26-07-2014 - Giacomo Losi, difensore partigiano: "Il calcio oggi è Far West"
26-07-2014 - Guardare "Married" e vergognarsi un po'
26-07-2014 - Takashi Murakami, a Milano con un occhio a Fukushima
26-07-2014 - Il concorso nazionale di Medicina è legge, un colpo ai baroni
26-07-2014 - Era bigamo, ma le due mogli non lo sapevano: denunciato
26-07-2014 - Gli sbarchi e i morti invisibili che mi assediano
25-07-2014 - Se chiude la scuola vince Boko Haram
25-07-2014 - Lassie, la star a quattro zampe: un mito lungo sessant'anni
25-07-2014 - Deportazioni segrete e torture in aiuto alla Cia, la Polonia complice degli abusi degli Stati Uniti
25-07-2014 - Gay, Merola: da settembre diritto a sepoltura con partner
25-07-2014 - Alitalia, assemblea cruciale per aumento di capitale tra 200 e 250 milioni
25-07-2014 - "Costa troppo": così Expo bloccò il viaggio in Giappone alla raccomandata di Maroni
24-07-2014 - Equo compenso, è allarme rincari. Siae contro Apple: "Vendiamo noi gli iPhone"
24-07-2014 - Facebook: utile raddoppiato in un anno. Cresce la pubblicità su mobile
24-07-2014 - Aumenta l'Osp, affittare il Circo Massimo costerà 200 mila euro
24-07-2014 - Assolta Zoia Veronesi, storica segretaria di Bersani: "Mi sono sentita umiliata ma sapevo sarebbe finita così"
24-07-2014 - Aristide Guarneri, lo stopper gentiluomo che fece gol a Jascin. "La mia vita con il Mago"
24-07-2014 - Amianto, Cantarella e altri ex manager Alfa a processo per i 15 operai morti ad Arese
24-07-2014 - Donne allo sbando o alla ricerca di sé
24-07-2014 - Per le moto 125 tangenziali aperte altre riforme al codice della strada
24-07-2014 - Riforme, al Senato è stallo. Il Pd a Grasso: "Così non va". Napolitano: "Paralisi grave"
23-07-2014 - Tumore e virus Hiv 'spariti' dopo trapianto di midollo
23-07-2014 - L?orrore buio della stanza blu
23-07-2014 - "Corruzione a norma di legge", piaga italiana
23-07-2014 - In uno scontro uccidono una donna, poi abbandonano l'auto e fuggono a piedi
23-07-2014 - Mimmo Mele ai dipendenti: "Chiamatemi onorevole". E parte la circolare
23-07-2014 - Attacco all'agricoltura biologica: il caso dei finti fertilizzanti a base di "matrina"
23-07-2014 - Antitrust indaga sulle pubblicità delle patatine fritte "light" o "artigianali"
23-07-2014 - Villeggiatura addio: così si sono ristrette le vacanze degli italiani
22-07-2014 - Storia di Paolo, figlio di due donne



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy