FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 Erg cresce ancora ne...49
2 M5s, espulsi Artini ...44
3 Napoli-Cagliari 3-3...42
4 M5S e Forza Italia p...39
5 Mazzarri difende Ros...29
6 Omicidio Meredith, i...27
7 Tangenti Expo, conda...26
8 Così ti rubo l'ident...24
9 Nigeria, Boko Haram:...23
10 Gb, Servizio sanitar...22
11 Calcioscommesse, Lec...22
12 "Idiota!" "Fesso!" A...22
13 Roma, omicidio al Tr...21
14 Bankitalia: "Le cond...21
15 Fotovoltaico: con il...19
16 Jobs Act il sì del S...18
17 Ue, da domani dimezz...16
18 AdnKronos, ritirati ...15
19 Udinese-Fiorentina 2...14
20 Messico, i corpi rit...12
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 20 ottobre 2011 ore 07:16 - Visite 83
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Sarkozy vola a Francoforte per la Merkel Le Borse scommettono sull'intesa



Sarkozy vola a Francoforte per la Merkel Le Borse scommettono sull'intesaMILANO - Sulle Borse europee tornano gli acquisti grazie alle indiscrezioni, riportate dal quotidiano inglese Guardian, secondo cui Francia e Germania avrebbero raggiunto un accordo per incrementare la dotazione del fondo di salvataggio della zona euro (Efsf) a 2.000 miliardi di euro, dagli attuali 440 miliardi. I due Paesi sarebbero anche orientanti a portare al 9% la soglia del core tier 1 delle banche. Nel pomeriggio, poi, il presidente francese, Nicolas Sarkozy, è volato a Francoforte per incontrare il cancelliere Angela Merkel. L'obiettivo è quello di presentarsi al summit di domenica con un accordo pronto.

I mercati ci credono. Soprattutto Milano, spinta dai dati Istat su ordini e fatturato industriale, e dai finanziari, accelera fino a guadagnare in chiusura il 2,02%, Francoforte lo 0,41%, Parigi lo 0,32% e Londra lo 0,68%. Anche perché il meeting di Francoforte, per quanto informale, è di altissimo livello. Partecipano i ministri delle finanze di Germania e Francia, Wolfgang Schaeuble e Francois Baroin, la direttrice del Fmi, Christine Lagarde, il presidente del Consiglio Ue Herman Van Rompuy, il presidente della Commissione europea, José Manuel Barroso, Jean-Claude Trichet e Mario Draghi, presidente uscente ed entrante della Bce.

Wall Street a metà pomeriggio viaggia con gli indici intorno alla parità (il Dow Jones però ha
azzerato le perdite da inizio anno) e pesa soprattutto il calo di Apple (-3,9%) con una trimestrale inferiore alle attese. Il petrolio Wti, invece, comincia la seduta in leggero rialzo sulla spinta dei dati macro sull'avvio di nuovi cantieri e sui prezzi al consumo, migliori delle previsioni. In attesa delle indicazioni del dipartimento all'energia sugli stock di petrolio, benzina e distillati, i future sul greggio con scadenza a novembre hanno aperto a 88,75 dollari al barile, in rialzo di 41 centesimi.

Dagli Stati Uniti sono giunti segnali contrastanti sul fronte macro. Da una parte l'inflazione è cresciuta solo dello 0,3%, in linea con le attese degli analisti e le speranze della Federal Reserve. Dall'altra il numero di permessi per costuire nuovi edifici, un indicatore dell'andamento futuro del mercato delle costruzioni ha toccato i livelli minimi da cinque mesi a questa parte.
 
In mattinata avevano chiuso in territorio positivo anche le Piazze asiatiche con Tokyo che aveva guadanato lo 0,3%.

La notizia positiva di un eventuale accordo fra Parigi e Berlino sembra aver cancellato gli effetti negativi sul mercato della bocciatura della Spagna da parte di Moody's. L'agenzia di rating ha tagliato di due notch - da 'AA2' ad 'A1' - con un outlook negativo che riflette "rischi di uteriore escalation della crisi della zona euro".

Meno di 24 ore prima la stessa Moody's aveva lanciato un monito sulla Francia, mettendone di fatto in discussione il giudizio di tripla "A" e innescando un'ondata di vendite sui titoli di Stato francesi. Standard & Poor's è invece intervenuta ieri a mercati chiusi tagliando il rating di sette banche italiane, che non erano state incluse nella prima tornata di revisioni contestuali al declassamento del debito sovrano. L'agenzia parla di un ulteriore deterioramento dello scenario in cui operano gli istituti di credito e di costi crescenti per le attività di raccolta.
 

Origine: Repubblica

28-11-2014 - Bankitalia ignora Renzi: il tetto agli stipendi resta in alto
28-11-2014 - Draghi avvicina il quantitative easing: "Molti rischi sulla crescita Ue"
28-11-2014 - News, analisi e nuovi prodotti ogni giorno la vetrina delle Pmi
28-11-2014 - Corte dei Conti contro l'otto per mille: poca trasparenza e Stato assente
28-11-2014 - Una proposta di contro-Stabilità: ecco come spendere meglio i soldi pubblici
28-11-2014 - Ast, trattativa rinviata. Il Governo: "Passi avanti, proseguire a oltranza"
28-11-2014 - Confindustria vede un timido rimbalzo della produzione industriale
28-11-2014 - Indesit, chiusa l'opa di Whirpool. Addio alla Borsa
28-11-2014 - Lavoro, ministero: contratti a tempo indeterminato +7,1%
28-11-2014 - Una donna e quattro uomini controllano l'intera City
28-11-2014 - Capitale brucia-miliardi: "Così Roma affonda in un default pagato da tutta Italia"
28-11-2014 - Stabilità, il giudizio Ue: "Bene Italia, ma servono altri progressi"
28-11-2014 - L'inflazione cala allo 0,3%, male l'Eurozona: Bce pronta a intervenire
28-11-2014 - Tasso di disoccupazione al nuovo record del 13,2%, tra i giovani al 43,3%
28-11-2014 - Montezemolo nominato presidente di Alitalia
28-11-2014 - Finmeccanica: contratto da un miliardo per 40 aerei Atr
28-11-2014 - Derivati: Bazoli e Passera a giudizio per truffa. Indagato anche Gorno Tempini ora al vertice di Cdp
28-11-2014 - Marchionne balza tra i Paperoni di Svizzera
28-11-2014 - Telecom, processo per Elio Catania
28-11-2014 - Piazza Affari cerca di rialzare la testa. I mercati guardano a Draghi
28-11-2014 - Stabilità verso l'Aula della Camera, in arrivo l'ok Ue
28-11-2014 - Costruzioni e servizi trascinano al ribasso la fiducia delle imprese
28-11-2014 - Un giorno su due di lavoro per pagare le tasse
28-11-2014 - Tesoro, la grande fuga dei super tecnici in rotta di collisione con Palazzo Chigi
28-11-2014 - 5 per mille, per la Corte dei Conti troppi enti e poca trasparenza
28-11-2014 - Inps, il Consiglio di indirizzo contro i tagli della Stabilità
28-11-2014 - Confindustria vede la ripresa all'inizio del 2015
28-11-2014 - Juncker: "L'Europa volta pagina". I fondi degli Stati fuori dal Patto
27-11-2014 - Garante scioperi: il 12 dicembre escludere aerei, treni e trasporto locale
27-11-2014 - Hsbc nel mirino delle autorità Usa: informazioni riservate a hedge fund



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy