FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Chiude il campionato...63
2 G8, Cassazione: "A B...56
3 Da Kandinsky a Pollo...48
4 Il Far East Festival...48
5 L'addio alla regina ...44
6 L'altolà di Juncker38
7 Traffico in tempo re...38
8 Campidoglio, anche T...37
9 Il prof, l'alunno, l...36
10 Telefonino sequestra...35
11 Furbetti del cartell...34
12 "Eravamo bambini", i...34
13 Il rigore e la calun...33
14 Air France, al via i...32
15 Gli ortaggi (e il 'g...32
16 A Bari il G7 del 201...32
17 Referendum Ticino, G...31
18 "La maestra è troppo...31
19 Piccoli Comuni, alla...30
20 Migranti, Bagnasco: ...29
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 20 ottobre 2011 ore 07:16 - Visite 104
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Sarkozy vola a Francoforte per la Merkel Le Borse scommettono sull'intesa



Sarkozy vola a Francoforte per la Merkel Le Borse scommettono sull'intesaMILANO - Sulle Borse europee tornano gli acquisti grazie alle indiscrezioni, riportate dal quotidiano inglese Guardian, secondo cui Francia e Germania avrebbero raggiunto un accordo per incrementare la dotazione del fondo di salvataggio della zona euro (Efsf) a 2.000 miliardi di euro, dagli attuali 440 miliardi. I due Paesi sarebbero anche orientanti a portare al 9% la soglia del core tier 1 delle banche. Nel pomeriggio, poi, il presidente francese, Nicolas Sarkozy, è volato a Francoforte per incontrare il cancelliere Angela Merkel. L'obiettivo è quello di presentarsi al summit di domenica con un accordo pronto.

I mercati ci credono. Soprattutto Milano, spinta dai dati Istat su ordini e fatturato industriale, e dai finanziari, accelera fino a guadagnare in chiusura il 2,02%, Francoforte lo 0,41%, Parigi lo 0,32% e Londra lo 0,68%. Anche perché il meeting di Francoforte, per quanto informale, è di altissimo livello. Partecipano i ministri delle finanze di Germania e Francia, Wolfgang Schaeuble e Francois Baroin, la direttrice del Fmi, Christine Lagarde, il presidente del Consiglio Ue Herman Van Rompuy, il presidente della Commissione europea, José Manuel Barroso, Jean-Claude Trichet e Mario Draghi, presidente uscente ed entrante della Bce.

Wall Street a metà pomeriggio viaggia con gli indici intorno alla parità (il Dow Jones però ha
azzerato le perdite da inizio anno) e pesa soprattutto il calo di Apple (-3,9%) con una trimestrale inferiore alle attese. Il petrolio Wti, invece, comincia la seduta in leggero rialzo sulla spinta dei dati macro sull'avvio di nuovi cantieri e sui prezzi al consumo, migliori delle previsioni. In attesa delle indicazioni del dipartimento all'energia sugli stock di petrolio, benzina e distillati, i future sul greggio con scadenza a novembre hanno aperto a 88,75 dollari al barile, in rialzo di 41 centesimi.

Dagli Stati Uniti sono giunti segnali contrastanti sul fronte macro. Da una parte l'inflazione è cresciuta solo dello 0,3%, in linea con le attese degli analisti e le speranze della Federal Reserve. Dall'altra il numero di permessi per costuire nuovi edifici, un indicatore dell'andamento futuro del mercato delle costruzioni ha toccato i livelli minimi da cinque mesi a questa parte.
 
In mattinata avevano chiuso in territorio positivo anche le Piazze asiatiche con Tokyo che aveva guadanato lo 0,3%.

La notizia positiva di un eventuale accordo fra Parigi e Berlino sembra aver cancellato gli effetti negativi sul mercato della bocciatura della Spagna da parte di Moody's. L'agenzia di rating ha tagliato di due notch - da 'AA2' ad 'A1' - con un outlook negativo che riflette "rischi di uteriore escalation della crisi della zona euro".

Meno di 24 ore prima la stessa Moody's aveva lanciato un monito sulla Francia, mettendone di fatto in discussione il giudizio di tripla "A" e innescando un'ondata di vendite sui titoli di Stato francesi. Standard & Poor's è invece intervenuta ieri a mercati chiusi tagliando il rating di sette banche italiane, che non erano state incluse nella prima tornata di revisioni contestuali al declassamento del debito sovrano. L'agenzia parla di un ulteriore deterioramento dello scenario in cui operano gli istituti di credito e di costi crescenti per le attività di raccolta.
 

Origine: Repubblica

28-09-2016 - Fca, Marchionne non parla francese
28-09-2016 - Conto corrente in rosso? La società può chiuderlo lo stesso, senza spese
28-09-2016 - Madia sull'acqua: sì a stralcio dal decreto sui servizi pubblici locali
28-09-2016 - Buoni fruttiferi dal '76, rendimenti record ma Poste non paga
28-09-2016 - Aumenta il fatturato dell'industria italiana, ma crollano gli ordini
28-09-2016 - Le retribuzioni ad agosto battono l'inflazione
28-09-2016 - Scende ancora la fiducia dei consumatori italiani, tengono le imprese
28-09-2016 - Canone Rai, Orlandi conferma previsioni: "Sta andando molto bene"
28-09-2016 - Ferrovie, la rete resta pubblica: verso la quotazione delle Frecce
28-09-2016 - Il nuovo piano delle Ferrovie: non solo treni, nei prossimi 10 anni l'assalto a bus e strade
28-09-2016 - Contratto dei metalmeccanici, riparte la trattativa
28-09-2016 - Nicastro: "Vicini alla vendita delle Good Bank"
28-09-2016 - Pensioni, Renzi: "Le misure non dipendono da Bruxelles". Al via il vertice governo-sindacati
28-09-2016 - Conad e Cattolica Assicurazioni: nasce il fondo immobiliare Mercury
28-09-2016 - Masi si dà alle bollicine: preso il prosecco Canevel
28-09-2016 - Wells Fargo, indagine interna sui conti illegali: all'ad tolto premio da 41 milioni
28-09-2016 - Draghi risponde alle critiche: "Siamo in grado di definire misure efficaci"
28-09-2016 - Grecia, ricomincia la partita sul debito: Tsipras vuole taglio entro l'anno
28-09-2016 - Fmi: "Migranti utili contro invecchiamento. Allentare Patto Ue su spese rifugiati"
28-09-2016 - Ue, la Francia pronta a non rispettare il patto di stabilità
28-09-2016 - Via libera al Def, Pil all'1% nel 2017 e deficit fino al 2,4%
28-09-2016 - Mustier e il lavoro di "Fino" sui crediti di cattiva qualità
28-09-2016 - Istat, a luglio su le vendite dei beni alimentari, male gli altri prodotti
28-09-2016 - Grecia, in Parlamento un nuovo pacchetto di riforme per ricevere 2,8 miliardi di fondi
28-09-2016 - LegaCoop, fatturato in aumento del 4% per le cooperative associate
27-09-2016 - Legge di bilancio, caccia a 7-8 miliardi. Stretta su sanità, beni e servizi
27-09-2016 - Finanza, ecco i più potenti: Draghi batte Yellen. Ma con l'incognita Brexit i destini del mondo sono in mano a Theresa May
27-09-2016 - Roma capitale del mattone di lusso: i prezzi arrivano a 20mila euro al metro quadro
27-09-2016 - A tre mesi dalla Brexit il terremoto non c'è ancora stato
27-09-2016 - L'Istat corregge i conti: la crescita del 2015 è stata dello 0,7%, ma la recessione è finita prima



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy