FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 Seduta negativa per ...35
2 Halliburton patteggi...20
3 Le Poste si impegnan...19
4 Villeggiatura addio:...18
5 Immigrazione, anche ...15
6 Furti "in trasferta"...13
7 Il default argentino...13
8 I Pokemon spingono N...10
9 Mediaset-Telefonica,...10
10 L'arte astratta? L'h...9
11 Riforma dei beni cul...9
12 "Quella scultura è p...9
13 "Stop alla violenza ...9
14 Troppi sprechi negli...9
15 Distributori di carb...9
16 Il governo ungherese...9
17 Dall'acqua ai traspo...9
18 Una foto in primo pi...9
19 Farage, la stampa in...9
20 Il tempo (bello o br...8
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 20 ottobre 2011 ore 07:16 - Visite 74
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Sarkozy vola a Francoforte per la Merkel Le Borse scommettono sull'intesa



Sarkozy vola a Francoforte per la Merkel Le Borse scommettono sull'intesaMILANO - Sulle Borse europee tornano gli acquisti grazie alle indiscrezioni, riportate dal quotidiano inglese Guardian, secondo cui Francia e Germania avrebbero raggiunto un accordo per incrementare la dotazione del fondo di salvataggio della zona euro (Efsf) a 2.000 miliardi di euro, dagli attuali 440 miliardi. I due Paesi sarebbero anche orientanti a portare al 9% la soglia del core tier 1 delle banche. Nel pomeriggio, poi, il presidente francese, Nicolas Sarkozy, è volato a Francoforte per incontrare il cancelliere Angela Merkel. L'obiettivo è quello di presentarsi al summit di domenica con un accordo pronto.

I mercati ci credono. Soprattutto Milano, spinta dai dati Istat su ordini e fatturato industriale, e dai finanziari, accelera fino a guadagnare in chiusura il 2,02%, Francoforte lo 0,41%, Parigi lo 0,32% e Londra lo 0,68%. Anche perché il meeting di Francoforte, per quanto informale, è di altissimo livello. Partecipano i ministri delle finanze di Germania e Francia, Wolfgang Schaeuble e Francois Baroin, la direttrice del Fmi, Christine Lagarde, il presidente del Consiglio Ue Herman Van Rompuy, il presidente della Commissione europea, José Manuel Barroso, Jean-Claude Trichet e Mario Draghi, presidente uscente ed entrante della Bce.

Wall Street a metà pomeriggio viaggia con gli indici intorno alla parità (il Dow Jones però ha
azzerato le perdite da inizio anno) e pesa soprattutto il calo di Apple (-3,9%) con una trimestrale inferiore alle attese. Il petrolio Wti, invece, comincia la seduta in leggero rialzo sulla spinta dei dati macro sull'avvio di nuovi cantieri e sui prezzi al consumo, migliori delle previsioni. In attesa delle indicazioni del dipartimento all'energia sugli stock di petrolio, benzina e distillati, i future sul greggio con scadenza a novembre hanno aperto a 88,75 dollari al barile, in rialzo di 41 centesimi.

Dagli Stati Uniti sono giunti segnali contrastanti sul fronte macro. Da una parte l'inflazione è cresciuta solo dello 0,3%, in linea con le attese degli analisti e le speranze della Federal Reserve. Dall'altra il numero di permessi per costuire nuovi edifici, un indicatore dell'andamento futuro del mercato delle costruzioni ha toccato i livelli minimi da cinque mesi a questa parte.
 
In mattinata avevano chiuso in territorio positivo anche le Piazze asiatiche con Tokyo che aveva guadanato lo 0,3%.

La notizia positiva di un eventuale accordo fra Parigi e Berlino sembra aver cancellato gli effetti negativi sul mercato della bocciatura della Spagna da parte di Moody's. L'agenzia di rating ha tagliato di due notch - da 'AA2' ad 'A1' - con un outlook negativo che riflette "rischi di uteriore escalation della crisi della zona euro".

Meno di 24 ore prima la stessa Moody's aveva lanciato un monito sulla Francia, mettendone di fatto in discussione il giudizio di tripla "A" e innescando un'ondata di vendite sui titoli di Stato francesi. Standard & Poor's è invece intervenuta ieri a mercati chiusi tagliando il rating di sette banche italiane, che non erano state incluse nella prima tornata di revisioni contestuali al declassamento del debito sovrano. L'agenzia parla di un ulteriore deterioramento dello scenario in cui operano gli istituti di credito e di costi crescenti per le attività di raccolta.
 

Origine: Repubblica

03-09-2014 - Il default argentino fa bene alle azioni di Baires: +85% da inizio anno
03-09-2014 - Il tempo (bello o brutto) è denaro. Piove oro sui guru del meteo
03-09-2014 - Halliburton patteggia 1,1 miliardi per il disastro del Golfo del Messico
03-09-2014 - La Germania blocca Uber: vittoria per i tassisti. "Finta start-up coi soldi di Goldman e Google"
03-09-2014 - Attenzione al virus via mail che promette di sfuggire al Redditometro
03-09-2014 - Istat, ferma l'occupazione nelle grandi imprese. Stipendi in calo dello 0,5%
03-09-2014 - I treni Ntv a rischio sopravvivenza
03-09-2014 - Euro debole, ultima carta di super-Mario. Aiuta l'export e blocca la deflazione
03-09-2014 - Torna a salire la disoccupazione: a luglio balza al 12,6%
03-09-2014 - Sblocca Italia, per il pacchetto casa mancano i fondi. Tutte le novità, dall'ecobonus agli sconti
03-09-2014 - Marchionne: "L'Italia incapace di reagire. Fiducia nel governo, ma risultati pochi"
03-09-2014 - Cgia: "L'economia criminale vale 170 miliardi l'anno"
03-09-2014 - Scuola, in arrivo la stangata per le famiglie. Codacons: "La spesa media a 840 euro"
03-09-2014 - Sblocca-Italia: 10 mld per grandi opere, "codice appalti sul modello europeo"
03-09-2014 - Il cuneo fiscale si mangia mezzo stipendio. In Italia più pesante dei Paesi Ocse del 12%
03-09-2014 - Giù produzione e livelli occupazionali. Tornano le nubi sulla manifattura italiana
03-09-2014 - Cottarelli: "Nel 2015 mezzo miliardo di risparmi dalle partecipate"
03-09-2014 - La spesa degli italiani in un anno: quanto, come e dove risparmiare
03-09-2014 - Piatti basici e prima Colazione un'estate alla riscossa
03-09-2014 - Codacons, per i saldi estivi bilancio in calo del 5-8% sul 2013
03-09-2014 - Mosca a rischio: con la crisi ucraina va verso un "Lehman moment"
03-09-2014 - Energia, gli investimenti nel mondo saliranno del 55 per cento al 2025
03-09-2014 - Mercato auto in calo in Francia, ma Fiat cresce del 4 per cento
03-09-2014 - Ocse, l'inflazione frena ancora: +1,9% a luglio, nell'Eurozona al minimo dal 2009
03-09-2014 - Alibaba fa più utili di eBay e Amazon. Jack Ma è il Paperone di Cina: ha 21,8 mld
03-09-2014 - Apple vuole un iPhone sempre più "portafoglio". Pronti accordi con Visa, Mastercard e Amex
03-09-2014 - L'offerta della banca russa: "Accendi un mutuo, ti prestiamo un gatto"
03-09-2014 - Luxottica, concluso il cda dell'addio a Guerra. Un "triumvirato" per l'azienda degli occhiali
03-09-2014 - Telefonica, parla Alierta: "Non vogliamo restare in Telecom"
02-09-2014 - Spariscono i capitali italiani in Svizzera. La ticinese Bsi licenzia 160 dipendenti



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy