FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 G8, Cassazione: "A B...39
2 Atalanta, è quasi fa...37
3 Da Kandinsky a Pollo...36
4 Giugliano contro l'i...33
5 Dateci un pomodoro e...33
6 Gasdotto, un microtu...32
7 Regione, "escursioni...32
8 Singapore in una cap...32
9 La "sottile linea ve...30
10 Per due ore soltanto...30
11 I cavi dell'alta ten...29
12 Ferrovie Sud Est, la...29
13 "Sogniamo l'Aquila p...29
14 Sardegna, allarme am...28
15 Greenpeace, concessa...28
16 La bolletta energeti...28
17 Sardegna, assalti a ...26
18 I 'sassi' di Matera ...25
19 Quando andrai in pen...24
20 Il consigliere omofo...24
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 19 ottobre 2011 ore 14:18 - Visite 230
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Totti e Del Piero Bandiere strappate



Totti e Del Piero Bandiere strappate VECCHIE bandiere arrotolate senza pietà, a volte senza neppure un po' di rispetto per la nobile stoffa che le compone. E' breve la memoria umana, addirittura brevissima nello sport, quasi inesistente nel calcio moderno, che tutto consuma e centrifuga. Eppure, nella lenta, estenuata fine (ma lo sarà poi davvero?) di Del Piero e Totti, e nel trattamento umiliante ricevuto dalle squadre (e dalle società) alla quali hanno dato tutto, cioè la Juventus e la Roma, c'è qualcosa di mai visto. Qualcosa che in altri tempi più rispettosi del passato e dei simboli, non si poteva neanche immaginare.

La Roma emargina il suo monumento, gli fa capire di potere fare senza. La Juve dichiara che questo sarà l'ultimo anno di Del Piero, una non-notizia in fondo, comunicata dal presidente Andrea Agnelli nel giorno dei conti in rosso, quasi a voler spostare l'attenzione: dal bilancio pieno di buchi, al capitano bianconero. Una mossa sconcertante, inspiegabile.

Ma è così difficile avviarsi al tramonto, anagrafico e logico, senza avvilirsi in questo modo? Basterebbe fare come si è sempre fatto: aspettare la naturale scadenza delle cose, abbracciarsi, ritirare la maglia, organizzare una bella partita d'addio, magari trovare un posto alla vecchia gloria dietro una scrivania oppure sul campo, tra i ragazzini del vivaio. O, ancora, salutarsi senza rancore, arrivederci e grazie. Perché, dunque, questo accanimento? E' come se il presente avesse fretta di chiudere i conti con il passato, come se lo sentisse troppo ingombrante, e alla fine condizionante. Come se Totti e Del Piero facessero paura al presente di Roma e Juve, con la sola forza del loro passato. Materiale buono per la psicanalisi, più che per l'area di rigore.

Anche se Totti fosse davvero un po' pigro, nessun dirigente della Roma dovrebbe permettersi di dirlo. Anche se Del Piero fosse arrivato all'estremo capolinea, nessun giovane presidente dovrebbe sottolinearne la data di scadenza, perché un fuoriclasse non è uno yogurt.

E allora, c'è una morale in questa triste favola? Forse, è solo il disagio di costruire qualcosa di degno, venendo dopo i pezzi di storia senza essere all'altezza del paragone. E' il destino dei nani, avere paura anche dell'ombra dei giganti.
 

Origine: Repubblica

01-05-2016 - Cancro, da condanna a patologia curabile: oggi in 7 su 10 lo sconfiggono
01-05-2016 - Bankitalia contro Berlino: "L'acquisto di titoli di Stato ha salvato il Paese"
01-05-2016 - Torna la Fiera delle parole, prima tappa a Este
01-05-2016 - La rivoluzione del lavoro smart
01-05-2016 - Siracusa: consigliere comunale con 20 chili di droga, arrestato
01-05-2016 - Comunali Roma, Giachetti sul caso Naim: "Chi ha problemi di giustizia non può stare con me"
01-05-2016 - Comunali di Milano, Salvini apre la campagna: "Qui siamo compatti, a Roma errore di Berlusconi"
01-05-2016 - Grosseto, pirata della strada investe e uccide un uomo: "Pensavo fosse un cinghiale"
01-05-2016 - Siena, i festini sesso&droga di avvocati, medici e imprenditori
01-05-2016 - Atterraggio d'emergenza a Catania, paura a Fontanarossa (Video-Foto)
01-05-2016 - La corruzione in Italia e l'Europa spaccata e moritura
01-05-2016 - Lavoro e ripresa, il 70% non ci crede. E senza posto fisso il futuro è un rebus
01-05-2016 - Lo spoil system della sicurezza
30-04-2016 - Concorsone, Anief: "Ammessi con riserva i laureati"
30-04-2016 - Quattro mesi di lavori socialmente utili per aver scaricato illegalmente il software
30-04-2016 - Istat, la disoccupazione a marzo cala all'11,4%. Boom di lavoratori over 50
30-04-2016 - Il ritorno di Zucchero. "Dedico il mio disco ai nuovi partigiani"
30-04-2016 - Lucca, asportano al paziente il rene sbagliato
30-04-2016 - Gaza, un tuffo nel Mar Mediterraneo: i pastori beduini lavano gli agnelli
30-04-2016 - Milano, doveva partorire due gemelli: donna di 36 anni muore al Policlinico
30-04-2016 - La scappatoia del funambolo
29-04-2016 - Appalti e camorra, Saviano risponde sui social: "Io, Renzi e il Sud"
29-04-2016 - Prada, Peta diventa azionista per salvare gli struzzi
29-04-2016 - Vaticano, Aif: "Triplicate transazioni finanziarie sospette, 544 nel 2015"
29-04-2016 - Liti condominiali, deciderà solo il giudice di pace
29-04-2016 - Trinitapoli, Andriano dopo il video: "Mi hanno insultato in diretta"
29-04-2016 - Scuola, al via il concorsone per 165 mila aspiranti prof. Il Miur: "Tutto regolare"
29-04-2016 - Dormite male? Colpa (anche) dell'inquinamento luminoso
29-04-2016 - La politica della resa
28-04-2016 - "La libertà dei media è in pericolo in tutta Europa, diciamo le cose come stanno"



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy