FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 Il volo del Bitcoin ...2
2 Candy Crush, il gioc...1
3 Mercato: Juve tra Ma...1
4 Abbassare le tasse p...1
5 Spagna, è già Barça-...1
6 Aviaria, positivo un...1
7 Bce: carburanti e al...1
8 2011, un anno record...1
9 E' subito un Napoli ...1
10 Nuova Mercedes SLK L...1
11 I 21 piaceri inconfe...1
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 11 settembre 2011 ore 15:43 - Visite 315
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


E' subito un Napoli spettacolo



CESENA - Non sembra aver perso neanche una briciola di quell'entusiasmo, di quella voglia di vincere che ne hanno fatto la squadra rivelazione della scorsa stagione. Il Napoli parte forte, battendo 3-1 il Cesena con una prova di notevole spessore tecnico, atletico e mentale: giusto sottolineare quest'ultimo aspetto, anche perché la squadra di Mazzarri mostra di saper reggere bene anche la pressione riservata alle big. Cade comunque in piedi il Cesena. Va detto che l'espulsione di Benolouane (si era ancora sull'1-1) è mazzata micidiale per la squadra di Giampaolo. Notato però un costante, significativo, rifiuto dell'etichetta di provinciale: mai una palla buttata in tribuna, costante ricerca del gioco. Due parole anche sulla novità storica del campo sintetico: da spettatori, poche differenze apparenti con l'erba vera, ma il giudizio spetta a chi gioca.
 
HAMSIK PARTE IN PANCA - La novità più importante a livello di formazioni la propone Mazzarri, che lascia in panca Hamsik, preferendogli Santana ad agire con Lavezzi tra le linee a sostegno di Cavani. Giampaolo replica a viso aperto, anche se il tridente con Candreva (che di fatto fa il quarto di centrocampo a sinistra), Mutu ed Eder, è una versione offensiva del 4-4-2. Squadra forte e smaliziata il Napoli, per il Cesena vale quanto sopra. Difesa colpevole, che su una rimessa laterale di Campagnaro (non c'è il fuorigioco, lo sanno anche i sassi) lascia un furbacchione come Lavezzi al cospetto dell'esordiente Ravaglia, che bagna i primi minuti di A beccando gol.

DIFESE IN AFFANNO - La difesa romagnola non finisce comunque il 'campionario' delle incertezze, lasciando Maggio e soprattutto Lavezzi liberi di battere comodamente, ma in maniera imprecisa, da pochi passi. Per il Napoli c'è anche il rovescio della medaglia. Ad esempio sui palloni inattivi non c'è la giusta concentrazione (Benalouane e Comotto vicini al gol di testa da pochi passi), e poi quando il Cesena si distende con manovre di grande effetto in verticale, la difesa è presa di infilata: emblematico il pari di Guana, perfetto nell'inserimento a finalizzare un'azione sull'asse Mutu-Eder.

IL NAPOLI DI SCATENA - Nella ripresa, una doppia ingenuità di Benalouane lascia in dieci il Cesena. Con un Napoli così determinato è la svolta della gara. Hamsik viene gettato nella mischia, Giampaolo con personalità non rinuncia alla fase offensiva (il difensore Rossi dentro per l'interditore Colucci), ma la capitolazione è annunciata. L'ingresso di Pandev per Aronica dà al Napoli un connotato di assalto totale. Pochi secondi dopo ci pensa Campagnaro, pronto nella zampata ravvicinata su azione da corner ed assist di Hamsik. Pandev divora un gol fatto, spedendo la palla contro la traversa a porta vuota da due passi. La paura della beffa attanaglia i partenopei, ma dura poco: ci pensa Hamsik con una botta tremenda appena entra l'area a chiudere i giochi.

Napoli batte Cesena 3-1 (1-1)
Cesena (4-3-3): Ravaglia 6, Comotto 6, Von Bergen 6, Benalouane 5.5, Lauro 6, Parolo 5.5 (35' st Martinez 6), Guana 6,5, Colucci 6 (13' st M.Rossi 5,5), Eder 6,5 (24' st Bogdani 6), Mutu 6, Candreva 6. (76 Calderoni, 77 Ceccarelli, 4 Ricci, 9 Meza Colli). All.: Giampaolo 6,5.
Napoli (3-4-2-1): De Sanctis 6, Campagnaro 6.5, Cannavaro 6, Aronica 6 (20' st Pandev 5,5), Maggio 6, Dzemaili 6, Inler 7, Dossena 6,5, Santana 5 (15' st Hamsik 6.5), Lavezzi 7 (38' st Fernandez sv), Cavani 6. (83 Rosati, 18 Zuniga, 32 Chavez, 9 Mascara). All.: Mazzarri 6,5.
Arbitro: Bergonzi di Genova 6.
Reti: nel pt 3' Lavezzi, 25' Guana; nel st 22' Campagnaro, 40' Hamsik.
Recupero: 1' e 4'.
Angoli: 6-5 per il Napoli.
Espulso: Benalouane per doppia ammonizione al 10' st
Ammoniti: Santana, Lavezzi, Cannavaro e Lauro per gioco falloso, Candreva per condotta non regolamentare.
Spettatori: 20.942

 

Origine: Repubblica

23-04-2014 - Calcio popolare, i tifosi si riprendono il pallone
23-04-2014 - Matera, dalla vecchia Ape alle startup della 'Basilicon Valley'. L'innovazione tra tradizione e futuro
23-04-2014 - Somalia, "Riaprire subito la nostra ambasciata a Mogadisco"
23-04-2014 - Siria, 144 profughi fermati in Egitto chiusi dentro due stanze con 63 ragazzini Ecco la loro testimonianza
23-04-2014 - Rifiuti, irregolarità al gassificatore di Malagrotta: Cerroni condannato a un anno
23-04-2014 - Baby prostitute dei Parioli, otto a processo con rito abbreviato
23-04-2014 - Risultati test medicina, si abbassa il punteggio. E sei dei primi 100 studenti vengono da Bari
23-04-2014 - Ragazzo belga in gita scolastica precipita da balcone hotel. E' in coma
23-04-2014 - Bimbo morto, madre indagata per omicidio volontario
23-04-2014 - Genocidio armeno, Erdogan offre le sue condoglianze
23-04-2014 - Equo compenso, Franceschini: ?Senza accordo tra aziende e Siae alzeremo le tariffe d?imperio?
23-04-2014 - Stamina, inchiesta chiusa per Vannoni e altri 19. Minacce ai genitori di una bimba: "Non avremo pietà di voi"
23-04-2014 - Piombino, Lucchini spegne l'altoforno: paura per 2.500 operai. Rossi: "C'è una bozza di accordo"
23-04-2014 - Per Apple e Facebook trimestrali sopra le attese. Il social: "Quasi 1,3 miliardi di utenti"
23-04-2014 - Fiat Ducato, rivoluzione nei commerciali
23-04-2014 - Internet non conosce la compassione
23-04-2014 - Genocidio armeno, un appello per non dimenticare
23-04-2014 - Como, il test di paternità è sbagliato: i giudici condannano l'ospedale Sant'Anna
23-04-2014 - Irpef, Renzi contro Grillo: "Milionario, provi a vivere con 1.200 euro a mese"
23-04-2014 - Italiani tra investimenti esteri e panico da pensione
23-04-2014 - Orrore in una scuola dell'Arenella, uomo s'impicca nel cortile
22-04-2014 - Mister Peters, tanti assist per la mente Il Liverpool vince anche grazie a lui
22-04-2014 - Bimbo di 2 anni ucciso dal metadone, indagati genitori a Genova
22-04-2014 - Bimbo di due anni azzannato al volto dai cani dei nonni
22-04-2014 - Abercrombie punta sulla Cina per tornare a crescere
22-04-2014 - "Aiuto, mia madre sta morendo". Dalla Asl: "Mi spiace, è Pasqua, ci sentiamo martedì"
22-04-2014 - Pasqua non basta ai consumi: la spesa in calo del 13,8%
21-04-2014 - Il 'fischietto' secondo Palotai: "Il calcio va veloce, gli arbitri restano indietro"
21-04-2014 - Spending review, la Giannini in campo: "Niente tagli all'università"
21-04-2014 - Pozzallo, salvati nello stretto di Sicilia in arrivo 818 migranti. Tra loro numerosi bambini



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy