FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Chiude il campionato...107
2 Solar impulse è atte...60
3 Il News Feed di Face...43
4 Come affrontare le e...41
5 G8, Cassazione: "A B...40
6 La Spagna frena l'on...36
7 Dimessa per un mal d...34
8 Caterpillar annuncia...34
9 Morto il musicista R...29
10 I leader di domani28
11 Si uccide in cella C...27
12 La tratta delle nige...27
13 Globalizzazione addi...26
14 Cinema, è morto Bud ...26
15 Romani in fila al Ca...25
16 "Da Vinci's Demon", ...25
17 Con le onde gravitaz...24
18 Grande Gatsby, guerr...23
19 Ripresa dell'Eurozon...22
20 Regione Puglia, la d...21
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 11 luglio 2011 ore 08:41 - Visite 436
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Eurozona, domani vertice allargato "Ma non parleremo dell'Italia"



Eurozona, domani vertice allargato
STRASBURGO
  - Il presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, ha convocato una riunione  per domani mattina per discutere della crisi del debito nell'Eurozona e degli attacchi speculativi all'Italia. Lo riferiscono fonti comunitarie. "Una riunione di routine per preparare l'Eurogruppo, e non di emergenza per parlare dell'attacco all'Italia sui mercati", spiega un portavoce di Van Rompuy. "Si tratta di una riunione di coordinamento, preparatoria dell'Eurogruppo che si terrà più tardi nella giornata", ha ribadito il portavoce aggiungendo che quindi la riunione "non ha niente a che vedere con l'Italia" e l'attacco speculativo. Ma sul tavolo, anche se non ufficialmente, c'è anche la questione italiana, dopo le vicende della Borsa di Milano di venerdì scorso e anche alla luce della riunione che stasera terrà la Consob.

Proprio per allargare il confronto ai temi caldi dell'Eurozona, al vertice prenderanno parte il presidente della Commissione europea, Jose Manuel Barroso, il presidente della Bce Jean-Claude Trichet e quello dell'Eurogruppo Jean-Claude Juncker. Alla riunione parteciperà anche Vittorio Grilli, direttore generale del Tesoro italiano, nella sua veste, però, di presidente del comitato economico e finanziario. La sua presenza, comunque, contribuisce a far pensare che la questione "Italia" non sarà estranea al confronto tra i massimi esponenti della finanza Ue. All'incontro, proseguono le fonti, è stato invitato anche il commissario europeo agli Affari economici e monetari Olli Rehn.

Sempre domani, ma nel pomeriggio, è previsto l'Eurogruppo, che riunisce i ministri delle Finanze della zona euro, incentrato sul secondo piano di aiuti ad Atene, oltre 100 miliardi di euro, cui dovrebbero partecipare anche i creditori privati (banche, compagnie di assicurazioni, fondi di investimento).

La Ue deve comunque affrontare la situazione della Grecia e del Portogallo e, collegato a queste, la crisi vissuta venerdì scorso dalla Borsa italiana con una forte tendenza speculativa che ha portato Piazza Affari a chiudere in fortissimo ribasso, maglia nera dell'Europa. 

"L'Europa ha bisogno di crescita per risolvere il problema del debito, che è già arrivato all'89% del Pil", ha dichiarato il consigliere speciale alla direzione del Fondo monetario internazionale, Zhu Min, intervenendo ai 'rencontres economiques' di Aix en Provence. "C'è bisogno di una strategia di crescita", ha sottolineato, invitando in particolare l'Unione europea ad impegnarsi per l'effettiva unificazione del mercato e a favorire l'apertura del settore finanziario ai flussi di capitale da investitori extraeuropei.

"Serve un approccio basato sul mercato per il 'capital raising' ", ha spiegato, mentre in Europa "c'è ancora del protezionismo, protezionismo sulle partecipazioni azionarie, e presenza degli Stati nel capitale delle aziende". Eliminare queste barriere, ha aggiunto, è un elemento chiave per "la stabilizzazione del settore finanziario" europeo.

Il sistema economico e finanziario globale è fragile, e ha bisogno di regole. E' il messaggio lanciato dal presidente della Banca centrale europea, Jean-Claude Trichet, nel suo secondo intervento ai 'rencontres economiques' di Aix en Provence.

"Il rafforzamento della resistenza è centrale", ha ammonito, spiegando che "il settore finanziario e la sua fragilità sono uno dei nostri problemi, abbiamo ancora molte cose da fare sulla regolamentazione", su temi come istituzioni sistemiche, pro-ciclicità di "numerosi attori", gestione del rischio. "Tutto questo è un lavoro importante - ha proseguito - e siamo costretti al successo, perchè non potremmo affrontare per una seconda volta un problema della stessa natura, con il crollo dell'economia mondiale".

Trichet ha poi ribadito l'importanza di un "rafforzamento della governance" del'area euro, e del rispetto da parte dei Paesi membri dei vincoli imposti dall'Unione. 'I Paesi europei che sono in difficoltà oggi - ha dichiarato - sono quelli che si sono comportati male, in modo quasi caricaturale a volte, e che non sono stati bene sorvegliati in termini di patto di stabilità e crescita".

Da Aix en Provence arriva anche un messaggio positivo per l'Italia e la sua economia, dopo il pesante attacco speculativo che nella giornata di apertura dei 'rencontres' aveva spinto il governatore della Banca d'Italia Mario Draghi a intervenire con un'inattesa dichiarazione. Stavolta è il segretario generale dell'Ocse, Angel Gurria, a rassicurare: l'Italia non sarà il prossimo Paese a "cadere", "non penso proprio". Il nostro Paese, ha spiegato, "sta facendo tutto quello che aveva promesso, c'è stata qualche preoccupazione sulla governance, per le divergenze tra il premier e altri esponenti, ma ora si è ritrovato l'accordo e si sta facendo ciò che è necessario".

Origine: Repubblica

30-06-2016 - Iraq, nella terra dell'orgoglio curdo tra i rifugiati locali e i siriani
30-06-2016 - Romani in fila al Campidoglio per l'ultimo saluto a Bud Spencer
30-06-2016 - Il fantasma della libertà ai tempi degli emoticon
30-06-2016 - Io, prof in dolce attesa precaria e "privilegiata"
30-06-2016 - La tratta delle nigeriane gestita in Italia
30-06-2016 - Con le onde gravitazionali potremmo aver scoperto anche la materia oscura
30-06-2016 - Torino, il tribunale le nega l'adozione perché ha un tumore al seno
30-06-2016 - Fidanzati uccisi dall'auto pirata sull'Aurelia: fermato il proprietario della Kia
29-06-2016 - Vela, la sfida di Soldini: navigare "volando" a un metro e mezzo dall'acqua
29-06-2016 - "Possiamo sconfiggere Aids e Tbc, ma il rischio è la farmacoresistenza"
29-06-2016 - Globalizzazione addio, gli anni ruggenti 1999-2001
29-06-2016 - Cinema, è morto Bud Spencer, il gigante buono del cinema italiano
29-06-2016 - Roma, Raggi sceglie Baldassarre al Sociale, Frongia capo gabinetto. "Mai confermato Fortini, si prenda sue responsabilità"
29-06-2016 - Papa Francesco: "Benedetto XVI fa bene a me e alla Chiesa"
29-06-2016 - Brexit
29-06-2016 - Si uccide in cella Carlo Gregoli, arrestato per il duplice omicidio di Villagrazia
29-06-2016 - Brescia, 15enne ucciso da un treno. "Forse prova di coraggio finita in tragedia"
28-06-2016 - Metti in banca il latte e salva un neonato
27-06-2016 - Torna in Calabria il Codex Purpureus, il libro illustrato più antico
27-06-2016 - Il Papa: "La Chiesa si deve scusare con i gay". E su Lutero: "Era un riformatore, aveva buone intenzioni"
27-06-2016 - Quei 36 contemporanei a sfidare la Città Eterna
26-06-2016 - Caso Schwazer, 'colpa di una bistecca mangiata a capodanno': l'ironia sui social
26-06-2016 - Firenze, calcio storico fra muscoli e spettacolo: vincono i Bianchi
26-06-2016 - Il vento dei populismi, da Brexit a Trump fino alle periferie italiane
26-06-2016 - Roberto Fico annuncia: "Querela per Bruno Vespa dopo attacco a Lezzi"
26-06-2016 - Mps: il mistero delle due finestre. Da dove è precipitato David Rossi?
26-06-2016 - Messina, falsi tumori al seno per giustificare le plastiche: arrestati tre medici
26-06-2016 - Sprechi e mala gestione, così il tesoro della Chiesa non basta nemmeno per lo stipendio dei preti
26-06-2016 - Palermo, lite per i panni stesi finisce nel sangue: un morto e un ferito a Borgo Nuovo
26-06-2016 - Dimessa per un mal di testa, 23enne muore a casa: inchiesta a Messina



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy