FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Arrestato in Svizzer...195
2 Roma solo pari, agga...16
3 Prato, investito e u...10
4 Spunta il bonus in b...8
5 Il Banco Espirito Sa...7
6 Benedetto XVI: "Ho r...7
7 La crisi frena impor...6
8 Computer, vestiti, c...6
9 Bce: "Crescita debol...6
10 Il Napoli ne segna 5...6
11 Trovato cadavere all...5
12 Da Putin al Califfat...5
13 Gli italiani non rin...5
14 Fiducia dei consumat...5
15 Alitalia-Etihad: c'è...5
16 La metropolitana di ...5
17 Iraq, sunnita al-Jub...5
18 Occupazione in cresc...5
19 Spread in picchiata ...5
20 PowaTag, si compra i...5
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 11 luglio 2011 ore 08:41 - Visite 422
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Eurozona, domani vertice allargato "Ma non parleremo dell'Italia"



Eurozona, domani vertice allargato
STRASBURGO
  - Il presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, ha convocato una riunione  per domani mattina per discutere della crisi del debito nell'Eurozona e degli attacchi speculativi all'Italia. Lo riferiscono fonti comunitarie. "Una riunione di routine per preparare l'Eurogruppo, e non di emergenza per parlare dell'attacco all'Italia sui mercati", spiega un portavoce di Van Rompuy. "Si tratta di una riunione di coordinamento, preparatoria dell'Eurogruppo che si terrà più tardi nella giornata", ha ribadito il portavoce aggiungendo che quindi la riunione "non ha niente a che vedere con l'Italia" e l'attacco speculativo. Ma sul tavolo, anche se non ufficialmente, c'è anche la questione italiana, dopo le vicende della Borsa di Milano di venerdì scorso e anche alla luce della riunione che stasera terrà la Consob.

Proprio per allargare il confronto ai temi caldi dell'Eurozona, al vertice prenderanno parte il presidente della Commissione europea, Jose Manuel Barroso, il presidente della Bce Jean-Claude Trichet e quello dell'Eurogruppo Jean-Claude Juncker. Alla riunione parteciperà anche Vittorio Grilli, direttore generale del Tesoro italiano, nella sua veste, però, di presidente del comitato economico e finanziario. La sua presenza, comunque, contribuisce a far pensare che la questione "Italia" non sarà estranea al confronto tra i massimi esponenti della finanza Ue. All'incontro, proseguono le fonti, è stato invitato anche il commissario europeo agli Affari economici e monetari Olli Rehn.

Sempre domani, ma nel pomeriggio, è previsto l'Eurogruppo, che riunisce i ministri delle Finanze della zona euro, incentrato sul secondo piano di aiuti ad Atene, oltre 100 miliardi di euro, cui dovrebbero partecipare anche i creditori privati (banche, compagnie di assicurazioni, fondi di investimento).

La Ue deve comunque affrontare la situazione della Grecia e del Portogallo e, collegato a queste, la crisi vissuta venerdì scorso dalla Borsa italiana con una forte tendenza speculativa che ha portato Piazza Affari a chiudere in fortissimo ribasso, maglia nera dell'Europa. 

"L'Europa ha bisogno di crescita per risolvere il problema del debito, che è già arrivato all'89% del Pil", ha dichiarato il consigliere speciale alla direzione del Fondo monetario internazionale, Zhu Min, intervenendo ai 'rencontres economiques' di Aix en Provence. "C'è bisogno di una strategia di crescita", ha sottolineato, invitando in particolare l'Unione europea ad impegnarsi per l'effettiva unificazione del mercato e a favorire l'apertura del settore finanziario ai flussi di capitale da investitori extraeuropei.

"Serve un approccio basato sul mercato per il 'capital raising' ", ha spiegato, mentre in Europa "c'è ancora del protezionismo, protezionismo sulle partecipazioni azionarie, e presenza degli Stati nel capitale delle aziende". Eliminare queste barriere, ha aggiunto, è un elemento chiave per "la stabilizzazione del settore finanziario" europeo.

Il sistema economico e finanziario globale è fragile, e ha bisogno di regole. E' il messaggio lanciato dal presidente della Banca centrale europea, Jean-Claude Trichet, nel suo secondo intervento ai 'rencontres economiques' di Aix en Provence.

"Il rafforzamento della resistenza è centrale", ha ammonito, spiegando che "il settore finanziario e la sua fragilità sono uno dei nostri problemi, abbiamo ancora molte cose da fare sulla regolamentazione", su temi come istituzioni sistemiche, pro-ciclicità di "numerosi attori", gestione del rischio. "Tutto questo è un lavoro importante - ha proseguito - e siamo costretti al successo, perchè non potremmo affrontare per una seconda volta un problema della stessa natura, con il crollo dell'economia mondiale".

Trichet ha poi ribadito l'importanza di un "rafforzamento della governance" del'area euro, e del rispetto da parte dei Paesi membri dei vincoli imposti dall'Unione. 'I Paesi europei che sono in difficoltà oggi - ha dichiarato - sono quelli che si sono comportati male, in modo quasi caricaturale a volte, e che non sono stati bene sorvegliati in termini di patto di stabilità e crescita".

Da Aix en Provence arriva anche un messaggio positivo per l'Italia e la sua economia, dopo il pesante attacco speculativo che nella giornata di apertura dei 'rencontres' aveva spinto il governatore della Banca d'Italia Mario Draghi a intervenire con un'inattesa dichiarazione. Stavolta è il segretario generale dell'Ocse, Angel Gurria, a rassicurare: l'Italia non sarà il prossimo Paese a "cadere", "non penso proprio". Il nostro Paese, ha spiegato, "sta facendo tutto quello che aveva promesso, c'è stata qualche preoccupazione sulla governance, per le divergenze tra il premier e altri esponenti, ma ora si è ritrovato l'accordo e si sta facendo ciò che è necessario".

Origine: Repubblica

26-04-2015 - La missione compiuta di AstroSamantha: "Torno sulla Terra ma sogno già Marte"
26-04-2015 - Costretto a chiedere l'elemosina a due anni, tre condannati per riduzione in schiavitù
26-04-2015 - Sant'Orsola, intervento record: asportato tumore di 13 kg
26-04-2015 - Il fratello di Lo Porto: vogliamo verità. Casa Bianca: Obama non aveva certezze quando vide Renzi
26-04-2015 - Prato, investito e ucciso mentre scappa dopo la rapina
25-04-2015 - Abusi sessuali su minorenni, parroco arrestato a Vercelli: li adescava anche su Whatsapp
25-04-2015 - Scuola: sfiorata tragedia a Canicattì, studente colpito da finestra. Crollo anche a Pescara
25-04-2015 - Il 25 aprile dai nostri lettori, quelle immagini senza retorica
25-04-2015 - Scossa di magnitudo 4 in Romagna
24-04-2015 - Scuola, primo sciopero. E sit-in in Parlamento
24-04-2015 - Sindacati in piazza contro la riforma della Buona scuola
24-04-2015 - "Squola di Babele", in classe prove di convivenza
24-04-2015 - Guerrina Piscaglia, arrestato religioso indagato per la scomparsa
24-04-2015 - La scuola in piazza a Roma, venerdì sit-in e corteo: "Basta tagli, le regole le cambiamo noi"
24-04-2015 - Bergamo, a 4 anni cade dal quarto piano: l'atterraggio sul tettuccio dell'auto la salva
24-04-2015 - 25 aprile, 70 anni dopo. Il coraggio di essere liberi. Film, dibattiti e memoria sulla Resistenza
23-04-2015 - Sicurezza nelle scuole, nuovo stop: "Sei Regioni non mandano i dati"
23-04-2015 - Yossef 22 anni, eritreo: "Io prigioniero in Libia, senza speranze, pronto a partire a ogni costo"
23-04-2015 - Strage di migranti, Renzi: "Sui barconi non solo famiglie innocenti". Bozza vertice Ue: distruggere i barconi
23-04-2015 - Gianni Morandi su Fb: "Anche noi siamo stati migranti". Migliaia di critiche. Lui: "Sorpreso da egoismo"
23-04-2015 - Amnesty: la carta geografica della disperazione
22-04-2015 - Roma, scoperto un box con 300 chili di hashish e cocaina: due arresti
22-04-2015 - Sequestrate quattro tonnellate di carni avariate, denunciati 23 macellai e titolari di un deposito
22-04-2015 - La Seconda Guerra Mondiale. Viaggio attraverso le macerie da cui riuscì a nascere l'Europa
22-04-2015 - Torino, scatta l'allarme ma è un sex toy: imbarazzo tra i visitatori della Sindone
22-04-2015 - In arrivo la protesi (robotica) del pene
21-04-2015 - Renzi: "La scuola è delle famiglie, non dei sindacati"
21-04-2015 - Amalric, mille modi per fare cinema: "Ma non serve essere molto intelligenti"
21-04-2015 - Si stacca intonaco in palestra, paura in una scuola di Squinzano
21-04-2015 - Milano, poliziotto rubò 850 euro in contanti durante una perquisizione: è stato sospeso



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy