FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 G8, Cassazione: "A B...721
2 Irpef, le addizional...89
3 Inter-Cagliari 0-1 ...30
4 Renzi blinda l'accor...25
5 Scontro sulla Colomb...24
6 Sud, la vita costa m...17
7 Indipendenza Scozia,...15
8 Ridge e Brooke ora v...14
9 Lazio, Petkovic: "No...13
10 Paura per il derby T...12
11  Roma, precipita eli...12
12 Ferrari, Montezemolo...11
13 I diversi razzismi i...10
14 Renzi al contrattacc...9
15 Smartphone e tablet ...9
16 L'Europa diventi la...9
17 Giovani, disoccupazi...8
18 I vitalizi d'oro cos...8
19 Tassi sui prestiti a...8
20 Bari, ospite del Car...7
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 17 maggio 2011 ore 00:21 - Visite 167
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Concessione ridotta a 20 anni Fai e Wwf: "C'è l'inganno"



Concessione ridotta a 20 anni Fai e Wwf: ROMA - E' un bene che sia tramontata l'ipotesi del diritto di superficie per 90 anni per le spiagge date in concessione a privati, ma è un altro il rischio nascosto nel decreto sviluppo: scadute le future concessioni, il Demanio sarà costretto a "comprare" le strutture edificate sul suolo pubblico. La denuncia viene da Fai e Wwf a poche ore dalla firma del capo dello Stato sul decreto che contiene le norme sulle nuove concessioni a fini turistici sul litorale demaniale. Il governo, dopo le polemiche dei giorni scorsi, è stato costretto a modificare il termine delle concessioni, riducendo drasticamente a vent'anni la durata di 90 anni inizialmente prevista.

Il diritto di superficie quasi secolare era stato istituito a garanzia della programmazione e della certezza degli investimenti degli operatori privati. Ma quella sorta di concessione "a vita" era stata giudicata dall'Ue "non conforme" alla disciplina del mercato comune, che prevede in casi simili tempi ragionevolmente ridotti, ed aveva sollevato anche le perplessità del Quirinale. Il Colle aveva chiesto che il termine fosse riconsiderato. Così il testo è stato modificato e il termine di 20 anni dovrebbe comparire nell'ultima versione del decreto, la cui pubblicazione in Gazzetta Ufficiale è attesa per stasera..

Fai e Wwf temono però che questo non basti e chiedono che si ritorni al diritto di concessione oggi in vigore. "L'inghippo - sostengono le due associazioni - della trasformazione del diritto
di concessione in diritto di superficie mette a rischio cementificazione le spiagge. Si vuole infatti separare la proprietà del terreno da quello che viene edificato e questo significa garantire ai privati la proprietà degli immobili, già realizzati o futuri sul demanio marittimo".

Oggi come oggi, questo rischio era escluso perché, tramite la concessione, gli immobili, anche se realizzati da privati, rimanevano in uso per il tempo della concessione, ma erano del demanio. "In concreto - proseguono Fai e Wwf - questo significa che con l'introduzione del diritto di superficie se lo Stato vorrà le spiagge libere da infrastrutture, una volta scaduto il termine dei vent'anni, dovrà pagare ai privati il valore degli immobili realizzati perché questi saranno a tutti gli effetti di loro proprietà e quindi potranno essere venduti o ereditati".
"In via teorica - concludono Wwf e Fai - , anche se poco applicata, lo Stato oggi può revocare le concessioni in caso di violazioni; cosa che non sarà più possibile con il diritto di superficie".

I Verdi, con il presidente Angelo Bonelli, vanno oltre: "E' chiaro a tutti che i 90 anni sono stai usati per nascondere il vero obiettivo che era e purtroppo rimane il diritto di superficie. Il 18 giugno manifesteremo a Ostia, la città dove è stato cementificato il 90% delle spiagge, per dire no a questo decreto vergogna". "Il diritto di superficie - accusa Bonelli - si utilizza infatti per l'edificazione in fondi altrui ovvero pubblici e sarà proprio il diritto all'edificazione, da esso garantito, il vero killer delle spiagge italiane. Diritto di superficie e norme sui distretti turistici 'a burocrazia zero' consentiranno di realizzare qualunque attività e intervento edilizio sulle spiagge". Tra l'altro, dice Bonelli, il Decreto sviluppo lo sostiene espressamente: "Il diritto di superficie - si legge -  si costituisce sulle aree inedificate formate da arenili... Sulle aree già occupate da edificazioni esistenti, aventi qualunque destinazione d'uso in atto alla data di entrata in vigore del presente articolo".

Origine: Repubblica

01-10-2014 - No all'austerity Italia e Francia giocano duro
01-10-2014 - Csm, Legnini eletto vice presidente. Fuori Teresa Bene: "Era ineleggibile"
01-10-2014 - Pistola elettrica per la polizia, primo sì in Commissione
01-10-2014 - Costi politica, da Camera e Senato l'ok per il taglio degli stipendi dei dipendenti
01-10-2014 - Rete imprese: "Impensabile anticipare il Tfr in busta paga"
01-10-2014 - Giustizia, l'Anm a Renzi: "Più rispetto e meno falsità"
01-10-2014 - Terrorismo, Alfano: "Allarme elevato". Sono 48 i combattenti passati per l'Italia
01-10-2014 - Le Pen fa scuola in Italia, il vento anti-euro rianima la Lega
01-10-2014 - L'Istat conferma la recessione Renzi accelera sul Jobs Act
01-10-2014 - Renzi al contrattacco sul Jobs Act: "Riforma in pochi giorni". E insiste sul Tfr in busta paga: "Con bonus, 180 euro in più"
30-09-2014 - Dopo la vittoria in Direzione ora Renzi alla prova Senato
30-09-2014 - Jobs act, sì da direzione Pd. Minoranza divisa. Renzi: "Pronto a confronto con i sindacati"
30-09-2014 - Lavoro, nel Pd D'Alema e Bersani attaccano Renzi
30-09-2014 - Primarie, vince Bonaccini. Renzi: "E' il candidato di tutto il Pd" in Emilia Romagna. Flop affluenza
29-09-2014 - Lo scenario italiano tra l'articolo 18 e l'allarme di Padoan
29-09-2014 - Il D-Day del Pd sul Jobs Act Renzi: via tutti i contratti precari
29-09-2014 - De Magistris, il giorno dell'ironia: "Ringrazio Putin e Obama"
29-09-2014 - In Usa asse tra Fiat e Renzi. Della Valle attacca premier: "Solo promesse, il suo non è l'unico governo possibile"
29-09-2014 - Napolitano: "Riformare la giustizia lenta e caotica"
29-09-2014 - Cognome, primo 'Sì' alla Camera per la libertà di scelta
29-09-2014 - Così si eleggono le nuove Province: niente urne, votano sindaci e consiglieri
28-09-2014 - Articolo 18 La Cgil pronta allo sciopero
28-09-2014 - Lavoro e articolo 18, Bersani: "No smottamenti a destra". E l'opposizione Pd assedia Renzi
28-09-2014 - Matteo Renzi: "I poteri forti vogliono sostituirmi? Ci provino, ma non mollo, senza il Pd nessuno fa nulla. Via l'articolo 18, è inutile"
28-09-2014 - Renzi: "Italia non è Paese finito, ora pensiamo al futuro"
28-09-2014 - F35, Camera dà ok a mozione Pd per dimezzamento budget
27-09-2014 - Pd, Renzi pronto allo scontro sull'articolo 18
27-09-2014 - Vescovi: "Basta slogan, Renzi ridisegni l'agenda politica"
27-09-2014 - Jobs act, Poletti: "Il governo non cadrà". Boldrini: "L'articolo 18 non è cruciale"
27-09-2014 - Legge elettorale, Boschi: "Approvarla al più presto, ma non vogliamo elezioni"



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy