FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 Nuovo cinema America...37
2 G8, Cassazione: "A B...29
3 Verona-Milan 0-3 : ...16
4 La Germania blocca U...13
5 Wind, per l'azienda ...12
6 Addio al Pra, un sol...11
7 "Niente fondi ai par...11
8  Ansia e pianti, se ...11
9 La crisi con la Russ...10
10 Juventus, sollievo p...10
11 Standard&Poor's bacc...9
12 Il ritorno della cuc...9
13 Autostrade, scattano...9
14 La sindrome antizalo...9
15 Twitter studia da ma...9
16 Lessico e nuvole > ...9
17 Germania, Paese di s...8
18 Filippine, drammatic...8
19 I prezzi calano più ...8
20 Moretti prepara Finm...8
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 17 maggio 2011 ore 00:21 - Visite 173
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Concessione ridotta a 20 anni Fai e Wwf: "C'è l'inganno"



Concessione ridotta a 20 anni Fai e Wwf: ROMA - E' un bene che sia tramontata l'ipotesi del diritto di superficie per 90 anni per le spiagge date in concessione a privati, ma è un altro il rischio nascosto nel decreto sviluppo: scadute le future concessioni, il Demanio sarà costretto a "comprare" le strutture edificate sul suolo pubblico. La denuncia viene da Fai e Wwf a poche ore dalla firma del capo dello Stato sul decreto che contiene le norme sulle nuove concessioni a fini turistici sul litorale demaniale. Il governo, dopo le polemiche dei giorni scorsi, è stato costretto a modificare il termine delle concessioni, riducendo drasticamente a vent'anni la durata di 90 anni inizialmente prevista.

Il diritto di superficie quasi secolare era stato istituito a garanzia della programmazione e della certezza degli investimenti degli operatori privati. Ma quella sorta di concessione "a vita" era stata giudicata dall'Ue "non conforme" alla disciplina del mercato comune, che prevede in casi simili tempi ragionevolmente ridotti, ed aveva sollevato anche le perplessità del Quirinale. Il Colle aveva chiesto che il termine fosse riconsiderato. Così il testo è stato modificato e il termine di 20 anni dovrebbe comparire nell'ultima versione del decreto, la cui pubblicazione in Gazzetta Ufficiale è attesa per stasera..

Fai e Wwf temono però che questo non basti e chiedono che si ritorni al diritto di concessione oggi in vigore. "L'inghippo - sostengono le due associazioni - della trasformazione del diritto
di concessione in diritto di superficie mette a rischio cementificazione le spiagge. Si vuole infatti separare la proprietà del terreno da quello che viene edificato e questo significa garantire ai privati la proprietà degli immobili, già realizzati o futuri sul demanio marittimo".

Oggi come oggi, questo rischio era escluso perché, tramite la concessione, gli immobili, anche se realizzati da privati, rimanevano in uso per il tempo della concessione, ma erano del demanio. "In concreto - proseguono Fai e Wwf - questo significa che con l'introduzione del diritto di superficie se lo Stato vorrà le spiagge libere da infrastrutture, una volta scaduto il termine dei vent'anni, dovrà pagare ai privati il valore degli immobili realizzati perché questi saranno a tutti gli effetti di loro proprietà e quindi potranno essere venduti o ereditati".
"In via teorica - concludono Wwf e Fai - , anche se poco applicata, lo Stato oggi può revocare le concessioni in caso di violazioni; cosa che non sarà più possibile con il diritto di superficie".

I Verdi, con il presidente Angelo Bonelli, vanno oltre: "E' chiaro a tutti che i 90 anni sono stai usati per nascondere il vero obiettivo che era e purtroppo rimane il diritto di superficie. Il 18 giugno manifesteremo a Ostia, la città dove è stato cementificato il 90% delle spiagge, per dire no a questo decreto vergogna". "Il diritto di superficie - accusa Bonelli - si utilizza infatti per l'edificazione in fondi altrui ovvero pubblici e sarà proprio il diritto all'edificazione, da esso garantito, il vero killer delle spiagge italiane. Diritto di superficie e norme sui distretti turistici 'a burocrazia zero' consentiranno di realizzare qualunque attività e intervento edilizio sulle spiagge". Tra l'altro, dice Bonelli, il Decreto sviluppo lo sostiene espressamente: "Il diritto di superficie - si legge -  si costituisce sulle aree inedificate formate da arenili... Sulle aree già occupate da edificazioni esistenti, aventi qualunque destinazione d'uso in atto alla data di entrata in vigore del presente articolo".

Origine: Repubblica

25-10-2014 - Reggio Calabria, voglia di buon governo (con 876 candidati)
25-10-2014 - Giustizia, in Senato governo incassa la fiducia su dl processo civile: 161 sì contro 51 no
25-10-2014 - Napolitano: "Basta paralisi, servono riforme essenziali"
25-10-2014 - Stabilità, la lettera Ue a Francia e Italia. Renzi: "Uno o due miliardi li mettiamo subito"
25-10-2014 - Legge di stabilità, Delrio a Regioni: "Governo disponibile a discutere proposte"
25-10-2014 - Stato-mafia, la corte amplia l'audizione di Napolitano. Anche il legale di Riina potrà interrogare il capo dello Stato
25-10-2014 - Manovra, Renzi: "E' andata anche in Europa". Verso aggiustamento dello 0,30%
24-10-2014 - Leopolda 5, boom di prenotazioni: già arrivate oltre 10mila richieste
24-10-2014 - Renzi sfida Barroso Euroduello sulla legge di Stabilità
24-10-2014 - Renzi: "Piano di investimento gigantesco, basta austerità. L'Europa volta pagina"
24-10-2014 - Tensioni su responsabilità civile delle toghe. Buemi critica governo. Fallisce blitz di Lega-Fi
24-10-2014 - Cgil, Camusso scrive a iscritti: "facciamo sentire la nostra voce". Attese oltre 120mila persone
23-10-2014 - La Ue striglia l'Italia sulla manovra Restiamo sorvegliati speciali
23-10-2014 - Grillo espelle da M5s i contestatori del Circo Massimo. Ma loro: "Chi ha deciso? No abusi"
23-10-2014 - Riforma processo civile, governo pone la fiducia
23-10-2014 - Bonus bebè, Vendola: "Propaganda, gli asili chiudono". Lorenzin: per terzo figlio, assegno anche a redditi oltre 90 mila euro
23-10-2014 - Il premier Renzi punta al 51%: le simulazioni del voto anticipato
23-10-2014 - Guidi: "Legge di Stabilità per la crescita, sull'Irap superata una situazione aberrante"
23-10-2014 - Berlusconi boccia il premio di lista voluto da Renzi. Poi smentisce
23-10-2014 - Legge di Stabilità al Quirinale Renzi: ora con Juncker si cambia
22-10-2014 - Pd, Bersani sul 'partito della nazione': "Bene allargarsi, ma non fino a Berlusconi e Verdini"
22-10-2014 - Manovra al Colle ma c'è tensione sulle scelte di Renzi
22-10-2014 - Immigrazione, Grillo all'attacco: "Basta tabù, via i clandestini sui barconi. Rischio malattie"
22-10-2014 - Legge di Stabilità, il testo arriva al Colle: "Ora attento esame". Ue: "Alcuni dati vanno chiariti"
21-10-2014 - Pd diviso sulla Leopolda Legge elettorale trattativa con Fi
21-10-2014 - La Leopolda diventa un caso Renzi si scontra con la sinistra Pd
21-10-2014 - Unione civili, Renzi: "Proposta pronta. Al Senato da gennaio". Marino: "Non torno indietro"
21-10-2014 - Renzi alla direzione dem: "Pd sia partito della Nazione". Alla minoranza: "No strutture parallele, venite a Leopolda"
20-10-2014 - Giorni decisivi per la manovra M5S, Grillo ne caccia altri 4
20-10-2014 - Leopolda, Fassina attacca Renzi: "Quei due milioni vadano al partito"



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy