FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 I paletti del Parlam...51
2 Fisco, Tesoro: entra...3
3 Guinea, liberato l'i...2
4 Stipendi degli ad in...2
5 Malasanità, in 7 ann...2
6 Latina, investito in...2
7 Addio al Pra, un sol...2
8 ?I nostri primi diec...1
9 Enel, risultato nett...1
10 Le Borse provano a r...1
11 I listini europei ch...1
12 Snam, conti in cresc...1
13 Molise, crollo in un...1
14 Ad Avellino è giungl...1
15 Le Borse Ue trovano ...1
16 Il killer del cinema...1
17 I passeggeri Ryanair...1
18 Grecia, sì del Parla...1
19 Londra, sciopero del...1
20 Cerreto Guidi, uccid...1
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 17 maggio 2011 ore 00:21 - Visite 233


Concessione ridotta a 20 anni Fai e Wwf: "C'è l'inganno"



Concessione ridotta a 20 anni Fai e Wwf: ROMA - E' un bene che sia tramontata l'ipotesi del diritto di superficie per 90 anni per le spiagge date in concessione a privati, ma è un altro il rischio nascosto nel decreto sviluppo: scadute le future concessioni, il Demanio sarà costretto a "comprare" le strutture edificate sul suolo pubblico. La denuncia viene da Fai e Wwf a poche ore dalla firma del capo dello Stato sul decreto che contiene le norme sulle nuove concessioni a fini turistici sul litorale demaniale. Il governo, dopo le polemiche dei giorni scorsi, è stato costretto a modificare il termine delle concessioni, riducendo drasticamente a vent'anni la durata di 90 anni inizialmente prevista.

Il diritto di superficie quasi secolare era stato istituito a garanzia della programmazione e della certezza degli investimenti degli operatori privati. Ma quella sorta di concessione "a vita" era stata giudicata dall'Ue "non conforme" alla disciplina del mercato comune, che prevede in casi simili tempi ragionevolmente ridotti, ed aveva sollevato anche le perplessità del Quirinale. Il Colle aveva chiesto che il termine fosse riconsiderato. Così il testo è stato modificato e il termine di 20 anni dovrebbe comparire nell'ultima versione del decreto, la cui pubblicazione in Gazzetta Ufficiale è attesa per stasera..

Fai e Wwf temono però che questo non basti e chiedono che si ritorni al diritto di concessione oggi in vigore. "L'inghippo - sostengono le due associazioni - della trasformazione del diritto
di concessione in diritto di superficie mette a rischio cementificazione le spiagge. Si vuole infatti separare la proprietà del terreno da quello che viene edificato e questo significa garantire ai privati la proprietà degli immobili, già realizzati o futuri sul demanio marittimo".

Oggi come oggi, questo rischio era escluso perché, tramite la concessione, gli immobili, anche se realizzati da privati, rimanevano in uso per il tempo della concessione, ma erano del demanio. "In concreto - proseguono Fai e Wwf - questo significa che con l'introduzione del diritto di superficie se lo Stato vorrà le spiagge libere da infrastrutture, una volta scaduto il termine dei vent'anni, dovrà pagare ai privati il valore degli immobili realizzati perché questi saranno a tutti gli effetti di loro proprietà e quindi potranno essere venduti o ereditati".
"In via teorica - concludono Wwf e Fai - , anche se poco applicata, lo Stato oggi può revocare le concessioni in caso di violazioni; cosa che non sarà più possibile con il diritto di superficie".

I Verdi, con il presidente Angelo Bonelli, vanno oltre: "E' chiaro a tutti che i 90 anni sono stai usati per nascondere il vero obiettivo che era e purtroppo rimane il diritto di superficie. Il 18 giugno manifesteremo a Ostia, la città dove è stato cementificato il 90% delle spiagge, per dire no a questo decreto vergogna". "Il diritto di superficie - accusa Bonelli - si utilizza infatti per l'edificazione in fondi altrui ovvero pubblici e sarà proprio il diritto all'edificazione, da esso garantito, il vero killer delle spiagge italiane. Diritto di superficie e norme sui distretti turistici 'a burocrazia zero' consentiranno di realizzare qualunque attività e intervento edilizio sulle spiagge". Tra l'altro, dice Bonelli, il Decreto sviluppo lo sostiene espressamente: "Il diritto di superficie - si legge -  si costituisce sulle aree inedificate formate da arenili... Sulle aree già occupate da edificazioni esistenti, aventi qualunque destinazione d'uso in atto alla data di entrata in vigore del presente articolo".

Origine: Repubblica

30-07-2015 - Tagli alla sanità, Senato vota la fiducia. Boschi: "Decisioni concordate con le Regioni"
30-07-2015 - Pier Ferdinando Casini: "I moderati soffocano in questo centrodestra, Renzi scelta obbligata"
30-07-2015 - Renzi: "Nel 2017 la tassazione su profitto scenderà al 24%
30-07-2015 - Verdini presenta nuovo gruppo Ala: "Ddl Boschi va approvato così com'è"
30-07-2015 - Padoan: "Rinnovare Cda con la legge Gasparri". E sulla riforma Rai è scontro in Senato
30-07-2015 - Decreto enti locali, governo pone fiducia anche alla Camera
30-07-2015 - Pannella "espelle" Emma Bonino: "Non è più radicale"
29-07-2015 - Roma, la nuova giunta Marino: Causi vicesindaco, il senatore anti-No Tav Esposito, Rossi Doria e Di Liegro al Turismo
28-07-2015 - Berlusconi sull'addio di Verdini: "Meglio soli che male accompagnati". E attacca Salvini
28-07-2015 - Intercettazioni, ancora caos sulla legge. Lupi: "Questione di civiltà, stop polemiche"
28-07-2015 - Patto con Verdini, scioperi e tasse: la sinistra Pd torna ad avvisare Renzi
28-07-2015 - Intercettazioni, Orlando: "Nessuna volontà di colpire la stampa". Emendamento Pd: "No carcere per giornalisti"
28-07-2015 - Tagli alla sanità, manca per quattro volte il numero legale in Senato
27-07-2015 - Riforma Rai, la protesta del M5s. Fico: "Governo incompetente"
27-07-2015 - Ruby ter, Berlusconi verso il processo. Ma il pm: "Per Ghedini e Longo archiviazione"
27-07-2015 - Disastro Ilva, Vendola a processo a Taranto con la famiglia Riva e l'ex prefetto Ferrante
27-07-2015 - Il ministro della Giustizia: "Verifiche sulle intercettazioni che coinvolgono Crocetta". Lui in aula: "Io non mi dimetto"
26-07-2015 - Bersani a Renzi: "Musi lunghi? Basta battute, più rispetto"
26-07-2015 - Verdini dice addio a Forza Italia: con Berlusconi posizioni distanti
26-07-2015 - Renzi: "Con spending e riforme butteremo giù tasse, io vado avanti"
26-07-2015 - Nuove norme sulle intercettazioni. Bagarre alla Camera: "No al bavaglio"
26-07-2015 - Atac, Marino: "Via Cda e manager responsabili disagi, per azienda un partner privato"
24-07-2015 - Le Unioni civili costano poco: "3,5 mln nel 2016 e 6 mln nel 2017"
24-07-2015 - Ddl Rai: a dg poteri di amministratore delegato fino a primo rinnovo Cda
24-07-2015 - Mafia Capitale, Bindi: "No scioglimento Comune, serve decreto legge per terza via"
23-07-2015 - Vincenzo De Luca può continuare a fare il governatore
23-07-2015 - Riforma Rai, voto finale al Senato il 31 luglio: "Da governo no maxiemendamento né fiducia"
23-07-2015 - Immigrazione, Alfano: "Sto con i prefetti, ma se non reggono urto li cambio"
23-07-2015 - Padoan: "Tagli tasse, ma sostenibili"
23-07-2015 - Camera dei deputati: Pd sceglie presidenti commissioni, via Forza Italia dai vertici






















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy