FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Due sparatorie con d...216
2 G8, Cassazione: "A B...41
3 Italicum, resa dei c...14
4 Il tempo (libero) pe...13
5 Senato Usa prova a e...13
6 Il marchio più ecolo...12
7 Terni, giovane uccis...10
8 Nuova Audi R89
9 La Roma si ritrova, ...9
10 Meningite, muore inf...8
11 Gay e libertà religi...8
12 Agenzia Digitale, la...8
13 La Corte dei conti: ...8
14 Donne e sport: l'ago...8
15 Roma, dopo il Bayern...8
16 Ilva, dallo Stato pr...8
17 Arabia Saudita attac...7
18 È morto Gene Saks, g...7
19 Nucleare, Iran e il ...7
20 Mattarella: "Con la ...7
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 17 maggio 2011 ore 00:21 - Visite 208
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Concessione ridotta a 20 anni Fai e Wwf: "C'è l'inganno"



Concessione ridotta a 20 anni Fai e Wwf: ROMA - E' un bene che sia tramontata l'ipotesi del diritto di superficie per 90 anni per le spiagge date in concessione a privati, ma è un altro il rischio nascosto nel decreto sviluppo: scadute le future concessioni, il Demanio sarà costretto a "comprare" le strutture edificate sul suolo pubblico. La denuncia viene da Fai e Wwf a poche ore dalla firma del capo dello Stato sul decreto che contiene le norme sulle nuove concessioni a fini turistici sul litorale demaniale. Il governo, dopo le polemiche dei giorni scorsi, è stato costretto a modificare il termine delle concessioni, riducendo drasticamente a vent'anni la durata di 90 anni inizialmente prevista.

Il diritto di superficie quasi secolare era stato istituito a garanzia della programmazione e della certezza degli investimenti degli operatori privati. Ma quella sorta di concessione "a vita" era stata giudicata dall'Ue "non conforme" alla disciplina del mercato comune, che prevede in casi simili tempi ragionevolmente ridotti, ed aveva sollevato anche le perplessità del Quirinale. Il Colle aveva chiesto che il termine fosse riconsiderato. Così il testo è stato modificato e il termine di 20 anni dovrebbe comparire nell'ultima versione del decreto, la cui pubblicazione in Gazzetta Ufficiale è attesa per stasera..

Fai e Wwf temono però che questo non basti e chiedono che si ritorni al diritto di concessione oggi in vigore. "L'inghippo - sostengono le due associazioni - della trasformazione del diritto
di concessione in diritto di superficie mette a rischio cementificazione le spiagge. Si vuole infatti separare la proprietà del terreno da quello che viene edificato e questo significa garantire ai privati la proprietà degli immobili, già realizzati o futuri sul demanio marittimo".

Oggi come oggi, questo rischio era escluso perché, tramite la concessione, gli immobili, anche se realizzati da privati, rimanevano in uso per il tempo della concessione, ma erano del demanio. "In concreto - proseguono Fai e Wwf - questo significa che con l'introduzione del diritto di superficie se lo Stato vorrà le spiagge libere da infrastrutture, una volta scaduto il termine dei vent'anni, dovrà pagare ai privati il valore degli immobili realizzati perché questi saranno a tutti gli effetti di loro proprietà e quindi potranno essere venduti o ereditati".
"In via teorica - concludono Wwf e Fai - , anche se poco applicata, lo Stato oggi può revocare le concessioni in caso di violazioni; cosa che non sarà più possibile con il diritto di superficie".

I Verdi, con il presidente Angelo Bonelli, vanno oltre: "E' chiaro a tutti che i 90 anni sono stai usati per nascondere il vero obiettivo che era e purtroppo rimane il diritto di superficie. Il 18 giugno manifesteremo a Ostia, la città dove è stato cementificato il 90% delle spiagge, per dire no a questo decreto vergogna". "Il diritto di superficie - accusa Bonelli - si utilizza infatti per l'edificazione in fondi altrui ovvero pubblici e sarà proprio il diritto all'edificazione, da esso garantito, il vero killer delle spiagge italiane. Diritto di superficie e norme sui distretti turistici 'a burocrazia zero' consentiranno di realizzare qualunque attività e intervento edilizio sulle spiagge". Tra l'altro, dice Bonelli, il Decreto sviluppo lo sostiene espressamente: "Il diritto di superficie - si legge -  si costituisce sulle aree inedificate formate da arenili... Sulle aree già occupate da edificazioni esistenti, aventi qualunque destinazione d'uso in atto alla data di entrata in vigore del presente articolo".

Origine: Repubblica

31-03-2015 - Anticorruzione, consultazione online sul blog di Grillo: i militanti M5s votano
31-03-2015 - Bufera per la visita all'ex Cavaliere, Zambuto si dimette da presidente del Pd siciliano
31-03-2015 - Mattarella: "Con la Francia per una politica di crescita"
31-03-2015 - Crisi, i conti non tornano. Il Pd a un bivio sull'Italicum
31-03-2015 - Direzione Pd, l'Italicum non cambia. La minoranza non vota
31-03-2015 - Abruzzo, Corte d'Appello conferma assoluzione per D'Alfonso
31-03-2015 - Unipol, Cassazione conferma prescrizione per Berlusconi
31-03-2015 - Resa dei conti Pd sull'Italicum. La minoranza punta sull'aula
30-03-2015 - Italicum, resa dei conti nel Pd
30-03-2015 - Landini in piazza. Renzi rilancia: "Crescita più alta"
30-03-2015 - Riforma Rai, disco verde del governo a nuova governance. Dentro anche delega su canone
30-03-2015 - Gli scandali e la crisi non spostano voti: Pd al 36, Grillo al 20, la Lega non vola più
29-03-2015 - Grillo all'attacco: "Renzi come Lubitz farà schiantare l'Italia". Il premier: "Non replico per la decenza che lui non ha"
29-03-2015 - 'Unions' in piazza. Landini sfida il governo: "Inizia nuova primavera. Stanchi di spot"
29-03-2015 - Terrorismo, Renzi chiede e ottiene lo stralcio della norma di controllo su web
29-03-2015 - Mattarella: "Serve un patto di civiltà contro il terrorismo"
28-03-2015 - La Rai di Renzi e le polemiche sulla governance
28-03-2015 - Il sabato speciale di Landini &C. Operai, studenti e movimenti in piazza a Roma
27-03-2015 - Poletti, 79mila contratti a tempo indeterminato in soli due mesi
27-03-2015 - Il governo battezza la nuova Rai
27-03-2015 - Province, la Corte costituzionale boccia i ricorsi contro la legge
27-03-2015 - Renzi esulta per la ripresa. Italicum, Pd sempre diviso
26-03-2015 - La maggioranza si spacca sulle unioni civili. Scontro nel Pd sull'Italicum
26-03-2015 - Renzi accelera sulll'Italicum: sfida alla sinistra Pd
26-03-2015 - Ocse, in Italia percezione corruzione istituzioni al 90%
26-03-2015 - Azzollini si autoassolve con una leggina su misura: eviterà le accuse sul porto
25-03-2015 - Nervosismo nell'Ncd. Sulla giustizia tensioni con il Pd
25-03-2015 - Dl antiterrorismo, il Garante "molto preoccupato" per emendamenti: "Salta equilibrio fra tutela privacy ed esigenze sicurezza"
25-03-2015 - Linee anticorruzione per controllate Mef. Padoan: "Non resteranno lettera morta". Cantone: "Su corruzione intercettazioni da ampliare"
25-03-2015 - Soluzione cercasi per l'Ncd. Forza Italia caos



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy