FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 Milano, il tribunale...31
2 Lo strano affare del...21
3 Sampdoria e Fiorenti...18
4 Maradona e il gesto ...17
5 Vodafone lancia "Ret...17
6 Tennis, Madrid: Schi...16
7 Tedeschi nostalgici ...16
8 Berlusconi e la vill...16
9 A Londra rinasce il ...14
10 Istanbul, battaglia ...14
11 Giornata internazion...14
12 Parte la Liga, una c...13
13 Renzi incontra i lav...12
14 Ilva, dissequestrati...11
15 Die Welt: "Su Mps au...11
16 Torino, Ventura conf...10
17 Polveriera Pd Renzi ...10
18 Energia, Wwf: la top...10
19 Ue, cala produzione ...10
20 Riforma costituziona...8
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 17 maggio 2011 ore 00:21 - Visite 195
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Concessione ridotta a 20 anni Fai e Wwf: "C'è l'inganno"



Concessione ridotta a 20 anni Fai e Wwf: ROMA - E' un bene che sia tramontata l'ipotesi del diritto di superficie per 90 anni per le spiagge date in concessione a privati, ma è un altro il rischio nascosto nel decreto sviluppo: scadute le future concessioni, il Demanio sarà costretto a "comprare" le strutture edificate sul suolo pubblico. La denuncia viene da Fai e Wwf a poche ore dalla firma del capo dello Stato sul decreto che contiene le norme sulle nuove concessioni a fini turistici sul litorale demaniale. Il governo, dopo le polemiche dei giorni scorsi, è stato costretto a modificare il termine delle concessioni, riducendo drasticamente a vent'anni la durata di 90 anni inizialmente prevista.

Il diritto di superficie quasi secolare era stato istituito a garanzia della programmazione e della certezza degli investimenti degli operatori privati. Ma quella sorta di concessione "a vita" era stata giudicata dall'Ue "non conforme" alla disciplina del mercato comune, che prevede in casi simili tempi ragionevolmente ridotti, ed aveva sollevato anche le perplessità del Quirinale. Il Colle aveva chiesto che il termine fosse riconsiderato. Così il testo è stato modificato e il termine di 20 anni dovrebbe comparire nell'ultima versione del decreto, la cui pubblicazione in Gazzetta Ufficiale è attesa per stasera..

Fai e Wwf temono però che questo non basti e chiedono che si ritorni al diritto di concessione oggi in vigore. "L'inghippo - sostengono le due associazioni - della trasformazione del diritto
di concessione in diritto di superficie mette a rischio cementificazione le spiagge. Si vuole infatti separare la proprietà del terreno da quello che viene edificato e questo significa garantire ai privati la proprietà degli immobili, già realizzati o futuri sul demanio marittimo".

Oggi come oggi, questo rischio era escluso perché, tramite la concessione, gli immobili, anche se realizzati da privati, rimanevano in uso per il tempo della concessione, ma erano del demanio. "In concreto - proseguono Fai e Wwf - questo significa che con l'introduzione del diritto di superficie se lo Stato vorrà le spiagge libere da infrastrutture, una volta scaduto il termine dei vent'anni, dovrà pagare ai privati il valore degli immobili realizzati perché questi saranno a tutti gli effetti di loro proprietà e quindi potranno essere venduti o ereditati".
"In via teorica - concludono Wwf e Fai - , anche se poco applicata, lo Stato oggi può revocare le concessioni in caso di violazioni; cosa che non sarà più possibile con il diritto di superficie".

I Verdi, con il presidente Angelo Bonelli, vanno oltre: "E' chiaro a tutti che i 90 anni sono stai usati per nascondere il vero obiettivo che era e purtroppo rimane il diritto di superficie. Il 18 giugno manifesteremo a Ostia, la città dove è stato cementificato il 90% delle spiagge, per dire no a questo decreto vergogna". "Il diritto di superficie - accusa Bonelli - si utilizza infatti per l'edificazione in fondi altrui ovvero pubblici e sarà proprio il diritto all'edificazione, da esso garantito, il vero killer delle spiagge italiane. Diritto di superficie e norme sui distretti turistici 'a burocrazia zero' consentiranno di realizzare qualunque attività e intervento edilizio sulle spiagge". Tra l'altro, dice Bonelli, il Decreto sviluppo lo sostiene espressamente: "Il diritto di superficie - si legge -  si costituisce sulle aree inedificate formate da arenili... Sulle aree già occupate da edificazioni esistenti, aventi qualunque destinazione d'uso in atto alla data di entrata in vigore del presente articolo".

Origine: Repubblica

27-12-2014 - Decreti Jobs act la "rivoluzione" scontenta Ncd e Cgil
27-12-2014 - Fumata nera a Montecitorio per il nuovo segretario della Camera
27-12-2014 - Mafia Capitale, Cantone avvia i primi due commissariamenti. Carminati al 41 bis
27-12-2014 - Spese pazze in Regione: sequestro di 1,2 milioni ai capigruppo
27-12-2014 - M5s, scelto il comitato che regola le espulsioni: Lombardi, Cancelleri e Crimi
27-12-2014 - La mossa di Berlusconi per trattare sul Colle: ?Non direi no a Prodi?. E chiama il premier
27-12-2014 - Jobs Act, Ncd: "Occasione persa". E incassa ironia da Fi. Sinistra Pd e sindacati all'attacco su licenziamenti collettivi
26-12-2014 - All'Inps arriva Boeri, economista internazionale e commentatore
26-12-2014 - Renzi e Napolitano cercano l'exit strategy sul caso marò
26-12-2014 - Jobs act, reintegro e Aspi: le novità della "rivoluzione copernicana" di Renzi
25-12-2014 - Jobs Act, Cdm approva decreti attuativi. Resta il reintegro, fuori l'opting out di Ncd
24-12-2014 - Quirinale, Renzi: abbiamo 460 grandi elettori, dipende da noi
24-12-2014 - Bersani: "Al Quirinale una figura che sappia tenere il volante"
24-12-2014 - Napolitano al Csm: "Nessun protagonismo delle toghe"
24-12-2014 - M5S, nuove dimissioni: tre parlamentari abbandonano Grillo
24-12-2014 - Tiziano Renzi dal pm: "Matteo non c'entra"
24-12-2014 - Diffamazione, Renzi non può firmare una legge che fa male alla stampa
24-12-2014 - Napolitano saluta le forze armate: "Scarsa volontà India sui marò è insopportabile"
24-12-2014 - Più fiducia nel governo Renzi e il Pd tengono. Boom della Lega di Salvini
24-12-2014 - La legge di Stabilità passa alla Camera. Ma è bagarre: deputati M5S occupano banchi Governo
22-12-2014 - Berlusconi apre a un candidato Pd Caos 5Stelle altri tre lasciano
22-12-2014 - Quirinale, Bersani avvisa Renzi
22-12-2014 - Renzi da Fazio: "Per il Quirinale la maggioranza sia ampia"
22-12-2014 - Stabilità alla Camera, testo in aula. Ma i tecnici di Montecitorio sollevano dubbi
21-12-2014 - Milano, a convegno l'estrema destra europea: fra i relatori la consigliera eletta con Maroni
21-12-2014 - Italicum, discussione in Aula al Senato fissata per il 7 gennaio
21-12-2014 - Ue e flessibilità, Renzi: "Un piccolo passo per l'Italia, un grande passo per l'Europa"
21-12-2014 - Manovra, Grasso replica a Grillo: "Mio compito è far votare, errori corretti". Renzi: "Stoppato assalto alla diligenza"
20-12-2014 - La partita del Colle e quella dell'Italicum: le due sfide di Renzi
20-12-2014 - Richetti non paga la quota al Pd di Modena, il caso ai garanti



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy