FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Le Borse Ue rimbalza...10
2 Shale gas, arriva il...9
3 Palermo-Fiorentina ...8
4 Migranti nell'Eurotu...7
5 Un cinese in Pirelli...7
6 Ricompare Marino e i...6
7 Tasi, Renzi: "Ue non...6
8 Rai, cda vota all'un...6
9 Giannini: "Già 38mil...5
10 Mafia Roma, Buzzi ch...5
11 Napolitano: vigilerò...5
12 Germania, appartamen...5
13 Whatsapp a pagamento...5
14 Giotto, l'Italia: la...4
15 Telecom: accordo str...4
16 Stati Generali sul c...4
17 Riforme, opposizioni...4
18 Anpi, è morta Elena ...4
19 Loris, il gip: "Vero...4
20 L'Anas approva quatt...4
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 17 maggio 2011 ore 00:21 - Visite 233
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Concessione ridotta a 20 anni Fai e Wwf: "C'è l'inganno"



Concessione ridotta a 20 anni Fai e Wwf: ROMA - E' un bene che sia tramontata l'ipotesi del diritto di superficie per 90 anni per le spiagge date in concessione a privati, ma è un altro il rischio nascosto nel decreto sviluppo: scadute le future concessioni, il Demanio sarà costretto a "comprare" le strutture edificate sul suolo pubblico. La denuncia viene da Fai e Wwf a poche ore dalla firma del capo dello Stato sul decreto che contiene le norme sulle nuove concessioni a fini turistici sul litorale demaniale. Il governo, dopo le polemiche dei giorni scorsi, è stato costretto a modificare il termine delle concessioni, riducendo drasticamente a vent'anni la durata di 90 anni inizialmente prevista.

Il diritto di superficie quasi secolare era stato istituito a garanzia della programmazione e della certezza degli investimenti degli operatori privati. Ma quella sorta di concessione "a vita" era stata giudicata dall'Ue "non conforme" alla disciplina del mercato comune, che prevede in casi simili tempi ragionevolmente ridotti, ed aveva sollevato anche le perplessità del Quirinale. Il Colle aveva chiesto che il termine fosse riconsiderato. Così il testo è stato modificato e il termine di 20 anni dovrebbe comparire nell'ultima versione del decreto, la cui pubblicazione in Gazzetta Ufficiale è attesa per stasera..

Fai e Wwf temono però che questo non basti e chiedono che si ritorni al diritto di concessione oggi in vigore. "L'inghippo - sostengono le due associazioni - della trasformazione del diritto
di concessione in diritto di superficie mette a rischio cementificazione le spiagge. Si vuole infatti separare la proprietà del terreno da quello che viene edificato e questo significa garantire ai privati la proprietà degli immobili, già realizzati o futuri sul demanio marittimo".

Oggi come oggi, questo rischio era escluso perché, tramite la concessione, gli immobili, anche se realizzati da privati, rimanevano in uso per il tempo della concessione, ma erano del demanio. "In concreto - proseguono Fai e Wwf - questo significa che con l'introduzione del diritto di superficie se lo Stato vorrà le spiagge libere da infrastrutture, una volta scaduto il termine dei vent'anni, dovrà pagare ai privati il valore degli immobili realizzati perché questi saranno a tutti gli effetti di loro proprietà e quindi potranno essere venduti o ereditati".
"In via teorica - concludono Wwf e Fai - , anche se poco applicata, lo Stato oggi può revocare le concessioni in caso di violazioni; cosa che non sarà più possibile con il diritto di superficie".

I Verdi, con il presidente Angelo Bonelli, vanno oltre: "E' chiaro a tutti che i 90 anni sono stai usati per nascondere il vero obiettivo che era e purtroppo rimane il diritto di superficie. Il 18 giugno manifesteremo a Ostia, la città dove è stato cementificato il 90% delle spiagge, per dire no a questo decreto vergogna". "Il diritto di superficie - accusa Bonelli - si utilizza infatti per l'edificazione in fondi altrui ovvero pubblici e sarà proprio il diritto all'edificazione, da esso garantito, il vero killer delle spiagge italiane. Diritto di superficie e norme sui distretti turistici 'a burocrazia zero' consentiranno di realizzare qualunque attività e intervento edilizio sulle spiagge". Tra l'altro, dice Bonelli, il Decreto sviluppo lo sostiene espressamente: "Il diritto di superficie - si legge -  si costituisce sulle aree inedificate formate da arenili... Sulle aree già occupate da edificazioni esistenti, aventi qualunque destinazione d'uso in atto alla data di entrata in vigore del presente articolo".

Origine: Repubblica

03-09-2015 - Chiesta dal pm l'archiviazione dell'inchiesta per la casa di Renzi
03-09-2015 - Amnistia, l'ultima nel 1990. Nel 2000 Wojtyla la chiese, ma non fu concessa
03-09-2015 - Rai, cda vota all'unanimità deleghe alla presidente Maggioni
03-09-2015 - Pil in rialzo, Renzi: "Siamo tornati nel gruppo dei Paesi di testa Ue"
01-09-2015 - Riforme e Unioni civili, Renzi va avanti
31-08-2015 - Migranti, il sindaco di Reggio Calabria: "La città li ha accolti, loro hanno pulito le strade per gratitudine"
30-08-2015 - Riforme, scontro totale nel Pd
30-08-2015 - Il Viminale: "In arrivo 20mila profughi". Anche ex carceri per l'accoglienza
30-08-2015 - Caporalato, Martina: "A breve legge su confisca beni". Poletti: "Vogliamo stroncarlo, rafforzeremo misure"
30-08-2015 - Mafia Capitale, Alfano: "Gabrielli pianificherà risanamento con Marino"
29-08-2015 - Delrio avverte la minoranza: non vogliamo governare a tutti i costi
28-08-2015 - Marino sotto tutela, arriva Gabrielli
27-08-2015 - Salvini offre il ticket a Berlusconi. Il governo mette sotto tutela Roma
27-08-2015 - Calderoli: "La grazia a un innocente e ritiro le modifiche alla riforma costituzionale"
27-08-2015 - Rutelli: "Comune inaffidabile, si merita la mano dura ma spero che il sindaco torni in città per oggi"
27-08-2015 - Mafia Capitale, attesa per la relazione Alfano al Cdm. Super poteri al prefetto Gabrielli e tre tutor per Roma
26-08-2015 - Capitale sede vacante e nei giorni della bufera Marino scrive memorie tra il Texas e i Caraibi
26-08-2015 - Palazzo Chigi guarda al bicchiere mezzo pieno: "Bene tassi e petrolio"
26-08-2015 - La conversione di Cl sedotta da Renzi: "Il Pd ora è votabile"
26-08-2015 - Renzi tira dritto su Senato e tasse. Il popolo di Cl lo applaude
26-08-2015 - Il Meeting di Cl 'adotta' Renzi. Poi da Pesaro il premier sul fisco: "Via Tasi e Imu per tutti"
26-08-2015 - Unioni civili, Bagnasco: "Si riconosca differenza con le famiglie"
25-08-2015 - Casamonica, Gabrielli: non rotoleranno teste
25-08-2015 - La sfida di Salvini a Papa Francesco
25-08-2015 - Ricorso respinto, De Luca resta al suo posto
24-08-2015 - Primarie, Berlusconi smentisce Toti: "Non si faranno"
24-08-2015 - Funerale Casamonica, il parroco: "Lo rifarei". Nipote capo clan: "Giudica Dio, non la politica"
24-08-2015 - Galantino al Meeting Cl di Rimini: "Scelte pubbliche sono guidate da interessi immediati e non da progetti"
23-08-2015 - Alfano: "Servono leggi speciali anti-crisi per 5 anni, ci vuole shock fiscale"
23-08-2015 - Martina: "Caporalato va combattuto come la mafia"



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy