FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Chiude il campionato...14
2 Il prof, l'alunno, l...11
3 Addio all'attrice An...10
4 "Eravamo bambini", i...10
5 "Da Vinci's Demon", ...10
6 Il Far East Festival...9
7 G8, Cassazione: "A B...9
8 Da Kandinsky a Pollo...8
9 Dai correttori di bo...8
10 Grande Gatsby, guerr...7
11 Milan, Montella: ''L...6
12 Ripresa dell'Eurozon...6
13 Cannes, il meglio de...6
14 Morto il musicista R...6
15 A Roma concerto-omag...6
16 Doping, New York Tim...5
17 Tra Sky e Mediaset, ...5
18 Cremona, spacciavano...5
19 Napoli, festa a Cast...4
20 Opera, che passione:...4
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 17 maggio 2011 ore 00:21 - Visite 248
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Concessione ridotta a 20 anni Fai e Wwf: "C'è l'inganno"



ROMA - E' un bene che sia tramontata l'ipotesi del diritto di superficie per 90 anni per le spiagge date in concessione a privati, ma è un altro il rischio nascosto nel decreto sviluppo: scadute le future concessioni, il Demanio sarà costretto a "comprare" le strutture edificate sul suolo pubblico. La denuncia viene da Fai e Wwf a poche ore dalla firma del capo dello Stato sul decreto che contiene le norme sulle nuove concessioni a fini turistici sul litorale demaniale. Il governo, dopo le polemiche dei giorni scorsi, è stato costretto a modificare il termine delle concessioni, riducendo drasticamente a vent'anni la durata di 90 anni inizialmente prevista.

Il diritto di superficie quasi secolare era stato istituito a garanzia della programmazione e della certezza degli investimenti degli operatori privati. Ma quella sorta di concessione "a vita" era stata giudicata dall'Ue "non conforme" alla disciplina del mercato comune, che prevede in casi simili tempi ragionevolmente ridotti, ed aveva sollevato anche le perplessità del Quirinale. Il Colle aveva chiesto che il termine fosse riconsiderato. Così il testo è stato modificato e il termine di 20 anni dovrebbe comparire nell'ultima versione del decreto, la cui pubblicazione in Gazzetta Ufficiale è attesa per stasera..

Fai e Wwf temono però che questo non basti e chiedono che si ritorni al diritto di concessione oggi in vigore. "L'inghippo - sostengono le due associazioni - della trasformazione del diritto
di concessione in diritto di superficie mette a rischio cementificazione le spiagge. Si vuole infatti separare la proprietà del terreno da quello che viene edificato e questo significa garantire ai privati la proprietà degli immobili, già realizzati o futuri sul demanio marittimo".

Oggi come oggi, questo rischio era escluso perché, tramite la concessione, gli immobili, anche se realizzati da privati, rimanevano in uso per il tempo della concessione, ma erano del demanio. "In concreto - proseguono Fai e Wwf - questo significa che con l'introduzione del diritto di superficie se lo Stato vorrà le spiagge libere da infrastrutture, una volta scaduto il termine dei vent'anni, dovrà pagare ai privati il valore degli immobili realizzati perché questi saranno a tutti gli effetti di loro proprietà e quindi potranno essere venduti o ereditati".
"In via teorica - concludono Wwf e Fai - , anche se poco applicata, lo Stato oggi può revocare le concessioni in caso di violazioni; cosa che non sarà più possibile con il diritto di superficie".

I Verdi, con il presidente Angelo Bonelli, vanno oltre: "E' chiaro a tutti che i 90 anni sono stai usati per nascondere il vero obiettivo che era e purtroppo rimane il diritto di superficie. Il 18 giugno manifesteremo a Ostia, la città dove è stato cementificato il 90% delle spiagge, per dire no a questo decreto vergogna". "Il diritto di superficie - accusa Bonelli - si utilizza infatti per l'edificazione in fondi altrui ovvero pubblici e sarà proprio il diritto all'edificazione, da esso garantito, il vero killer delle spiagge italiane. Diritto di superficie e norme sui distretti turistici 'a burocrazia zero' consentiranno di realizzare qualunque attività e intervento edilizio sulle spiagge". Tra l'altro, dice Bonelli, il Decreto sviluppo lo sostiene espressamente: "Il diritto di superficie - si legge -  si costituisce sulle aree inedificate formate da arenili... Sulle aree già occupate da edificazioni esistenti, aventi qualunque destinazione d'uso in atto alla data di entrata in vigore del presente articolo".

Origine: Repubblica

26-02-2017 - Cina, Delrio: "Italia Paese solido e affidabile, anche la Germania vota a settembre"
26-02-2017 - Tassisti, ambulanti, tifosi: Beppe Grillo cavalca la tigre populista
26-02-2017 - Stadio Roma, M5s spaccato verso stop delibera. Grillo: "Va bene farlo ma non a Tor di Valle"
26-02-2017 - Crisi Pd, piovono pietre sull'Italia. E manca l'ombrello
25-02-2017 - Inchiesta Consip, pm Roma potrebbe sentire Emiliano. M5s: "Grave silenzio di Renzi su sms di Lotti al governatore della Puglia"
25-02-2017 - Roma, accordo Comune-Parnasi- Pallotta: sì allo stadio a Tor Di Valle
25-02-2017 - Pd, la direzione approva: primarie il 30 aprile. Fassino: "Chiuso dibattito su elezioni politiche a giugno"
24-02-2017 - Piacenza, due candidati grillini per la poltrona di sindaco
24-02-2017 - Pd, dalle ambizioni iniziali alla scissione in meno di dieci anni
24-02-2017 - Orlando in campo, ma lo scontro è sul congresso
23-02-2017 - Sardegna, spese pazze dei gruppi politici: 13 consiglieri condannati, uno solo assolto
23-02-2017 - Pd, Emiliano resta e corre per la segreteria. Speranza: "Ora nuovo soggetto". Bersani: "Basta tessera Pd". Renzi negli Usa
22-02-2017 - Raggi con i taxi ma non condanna le violenze
22-02-2017 - Pd, tutti colpevoli in una scissione senza valori
21-02-2017 - Venezia-Mestre, sì al referendum: si prova a dividerle per la quinta volta
21-02-2017 - Gentiloni: "Siamo un grande Paese, ma più ottimismo"
20-02-2017 - Il fuorionda di Delrio rivela le paure dei renziani. Scissione sempre più vicina
19-02-2017 - Cuperlo: "Se Pd si rompe è sconfitta per tutti. Delrio fuorionda? Anche renziani capiscono gravità del momento"
19-02-2017 - Pd, dove sta il coraggio
17-02-2017 - M5S Parma, Grillo manda Bugani da Bologna contro l'ex Pizzarotti
17-02-2017 - 'Campo progressista', Pisapia presenta il suo "luogo per chi ha perso una casa politica"
17-02-2017 - Pd, l'ultima mediazione per evitare la scissione
16-02-2017 - Mani Pulite 25 anni dopo, Davigo: "Tanti ladri nella classe dirigente, la gente ormai è rassegnata"
16-02-2017 - Terremoto, Gentiloni in Abruzzo: "Ce la faremo"
15-02-2017 - Scissione Pd a un passo, l'Italia cresce (ma meno degli altri)
14-02-2017 - Renzi: un ciclo si è chiuso, congresso prima del voto
13-02-2017 - Scricchiola anche l'asse Renzi-Gentiloni
09-02-2017 - Voto a giugno o nel 2018? Il Pd rimane diviso, mentre cresce il fronte sovranista
09-02-2017 - Pompei, la questura vieta il corteo dei sindacati
09-02-2017 - Lega, manifestazione a Sud: a marzo "Noi con Salvini" a Napoli



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy