FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Chiude il campionato...116
2 Il Far East Festival...91
3 Da Kandinsky a Pollo...90
4 Il prof, l'alunno, l...90
5 "Eravamo bambini", i...84
6 G8, Cassazione: "A B...83
7 Addio all'attrice An...81
8 A Roma concerto-omag...81
9 "Da Vinci's Demon", ...78
10 Il paese dei Comuni ...77
11 Morto il musicista R...68
12 Cannes, il meglio de...67
13 Al Festival è la ser...66
14 Dai correttori di bo...65
15 Torino, imprenditric...47
16 Carpi, finte suore b...47
17 Treviso, uccide l'ex...47
18 Torino, ?più inquini...46
19 Tumori, la maggior p...45
20 Taxi fermi, sciopero...45
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 17 maggio 2011 ore 00:21 - Visite 249
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Concessione ridotta a 20 anni Fai e Wwf: "C'è l'inganno"



ROMA - E' un bene che sia tramontata l'ipotesi del diritto di superficie per 90 anni per le spiagge date in concessione a privati, ma è un altro il rischio nascosto nel decreto sviluppo: scadute le future concessioni, il Demanio sarà costretto a "comprare" le strutture edificate sul suolo pubblico. La denuncia viene da Fai e Wwf a poche ore dalla firma del capo dello Stato sul decreto che contiene le norme sulle nuove concessioni a fini turistici sul litorale demaniale. Il governo, dopo le polemiche dei giorni scorsi, è stato costretto a modificare il termine delle concessioni, riducendo drasticamente a vent'anni la durata di 90 anni inizialmente prevista.

Il diritto di superficie quasi secolare era stato istituito a garanzia della programmazione e della certezza degli investimenti degli operatori privati. Ma quella sorta di concessione "a vita" era stata giudicata dall'Ue "non conforme" alla disciplina del mercato comune, che prevede in casi simili tempi ragionevolmente ridotti, ed aveva sollevato anche le perplessità del Quirinale. Il Colle aveva chiesto che il termine fosse riconsiderato. Così il testo è stato modificato e il termine di 20 anni dovrebbe comparire nell'ultima versione del decreto, la cui pubblicazione in Gazzetta Ufficiale è attesa per stasera..

Fai e Wwf temono però che questo non basti e chiedono che si ritorni al diritto di concessione oggi in vigore. "L'inghippo - sostengono le due associazioni - della trasformazione del diritto
di concessione in diritto di superficie mette a rischio cementificazione le spiagge. Si vuole infatti separare la proprietà del terreno da quello che viene edificato e questo significa garantire ai privati la proprietà degli immobili, già realizzati o futuri sul demanio marittimo".

Oggi come oggi, questo rischio era escluso perché, tramite la concessione, gli immobili, anche se realizzati da privati, rimanevano in uso per il tempo della concessione, ma erano del demanio. "In concreto - proseguono Fai e Wwf - questo significa che con l'introduzione del diritto di superficie se lo Stato vorrà le spiagge libere da infrastrutture, una volta scaduto il termine dei vent'anni, dovrà pagare ai privati il valore degli immobili realizzati perché questi saranno a tutti gli effetti di loro proprietà e quindi potranno essere venduti o ereditati".
"In via teorica - concludono Wwf e Fai - , anche se poco applicata, lo Stato oggi può revocare le concessioni in caso di violazioni; cosa che non sarà più possibile con il diritto di superficie".

I Verdi, con il presidente Angelo Bonelli, vanno oltre: "E' chiaro a tutti che i 90 anni sono stai usati per nascondere il vero obiettivo che era e purtroppo rimane il diritto di superficie. Il 18 giugno manifesteremo a Ostia, la città dove è stato cementificato il 90% delle spiagge, per dire no a questo decreto vergogna". "Il diritto di superficie - accusa Bonelli - si utilizza infatti per l'edificazione in fondi altrui ovvero pubblici e sarà proprio il diritto all'edificazione, da esso garantito, il vero killer delle spiagge italiane. Diritto di superficie e norme sui distretti turistici 'a burocrazia zero' consentiranno di realizzare qualunque attività e intervento edilizio sulle spiagge". Tra l'altro, dice Bonelli, il Decreto sviluppo lo sostiene espressamente: "Il diritto di superficie - si legge -  si costituisce sulle aree inedificate formate da arenili... Sulle aree già occupate da edificazioni esistenti, aventi qualunque destinazione d'uso in atto alla data di entrata in vigore del presente articolo".

Origine: Repubblica

24-03-2017 - De Luca chiama "chiattona" consigliera M5s
24-03-2017 - Migranti, stipendi, pensioni: quelle differenze nelle priorità fra cittadini e parlamentari
24-03-2017 - Vitalizi, che cosa cambia. Perché la riforma non piace ai Cinque Stelle
24-03-2017 - Pd, i 'pischelli' del Lingotto crescono: Millennials a quota mille
24-03-2017 - Tesseramento Pd, ad Agrigento nelle liste degli iscritti anche i defunti
24-03-2017 - Elezioni Genova, il centrodestra unito candida Marco Bucci
24-03-2017 - Mattarella: "Europa incerta e ripiegata, serve coraggio"
24-03-2017 - Migranti, il candidato azzurro di "Faccetta nera" fatto fuori a sua insaputa: lo viene a sapere dal Pd
23-03-2017 - Nomine sanità, Lotti frena le Regioni. Rossi: "Si occupi del Coni"
23-03-2017 - Vitalizi, ok a proposta Pd e M5s tenta irruzione in ufficio di presidenza. Rosato: "Violenza inaccettabile"
23-03-2017 - Europa, un coro contro Dijsselbloem. Mattarella: serve più coraggio
23-03-2017 - Ok del governo all'abolizione dei voucher. Camusso: "E' un grande successo"
23-03-2017 - Roma, la segretaria della storica sezione dei Giubbonari lascia il Pd e va con Bersani
23-03-2017 - Grillo, nessun ripensamento dopo Genova: "Chi non è d'accordo si faccia il suo partito"
23-03-2017 - Anticorruzione in Regione Lombardia, l'ex pm Dettori sbatte la porta e abbandona l'agenzia di Maroni
23-03-2017 - Profughi a Milano, candidato di Forza Italia su Facebook: "Altro che Bella Ciao, i bambini devono cantare Faccetta Nera"
23-03-2017 - Primarie Pd, Renzi in testa nei sondaggi. Ma i conti non tornano
22-03-2017 - L'Istat fotografa un Paese in crisi
21-03-2017 - Decreto sicurezza, Minniti respinge le polemiche: "Non è una legge di destra"
21-03-2017 - Mattarella a Locri per la XXII Giornata della memoria e dell'impegno: "La lotta alla mafia riguarda tutti"
21-03-2017 - Psi, Nencini confermato segretario liquida Craxi: "Quel socialista lì vada dove gli pare"
20-03-2017 - Consip, bocciata al Senato la mozione di sfiducia M5s contro Lotti. "Colpire me per colpire Renzi e le riforme"
20-03-2017 - Caos M5S a Genova, Grillo toglie il simbolo alla vincitrice delle primarie Cassimatis, sarà candidato Pirondini
20-03-2017 - Gherardo Colombo: "Prima di fare politica io lascerei la toga o addio credibilità"
20-03-2017 - Pizzarotti: "Grillo a Genova ha toccato il fondo, noi faremo un nuovo movimento"
19-03-2017 - Psi, congresso 'riparatore': Nencini propone alleanza europea e riformista. Ma minoranza guarda a Mdp
18-03-2017 - Addio ai voucher, commissione Lavoro approva l'eliminazione
17-03-2017 - Blog di Grillo, il titolare del dominio: "Il sito è mio ma non c'entro nulla"
17-03-2017 - Province senza soldi, esposto alla magistratura: "Mancano 651 milioni di euro"
17-03-2017 - Renzi affida la comunicazione delle primarie ad Anzaldi, il "fustigatore" della Rai



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy