FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Torino, ultrà suicid...38
2 Fabrizio Corona esce...38
3 Sviluppo sostenibile...38
4 Rifiuti e tangenti: ...37
5 Uguali o diversi? A ...36
6 Meteo, ondata di gel...36
7 Catania, sequestrano...36
8 Enna, no alla cava: ...35
9 Arriva la rivoluzion...35
10 Embraco ferma sui li...35
11 Montelupo, aggressio...35
12 Regionali Lazio, Lom...35
13 Tesla, attacco hacke...35
14 La mappa della corru...35
15 Alfredo Romeo a giud...35
16 Boko Haram, nuovo at...35
17 Prete condannato per...34
18 Novara, tre bambini ...34
19 Caltanissetta, la fi...34
20 Elezioni, Juncker: "...34
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 17 maggio 2011 ore 00:21 - Visite 255
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Concessione ridotta a 20 anni Fai e Wwf: "C'è l'inganno"



ROMA - E' un bene che sia tramontata l'ipotesi del diritto di superficie per 90 anni per le spiagge date in concessione a privati, ma è un altro il rischio nascosto nel decreto sviluppo: scadute le future concessioni, il Demanio sarà costretto a "comprare" le strutture edificate sul suolo pubblico. La denuncia viene da Fai e Wwf a poche ore dalla firma del capo dello Stato sul decreto che contiene le norme sulle nuove concessioni a fini turistici sul litorale demaniale. Il governo, dopo le polemiche dei giorni scorsi, è stato costretto a modificare il termine delle concessioni, riducendo drasticamente a vent'anni la durata di 90 anni inizialmente prevista.

Il diritto di superficie quasi secolare era stato istituito a garanzia della programmazione e della certezza degli investimenti degli operatori privati. Ma quella sorta di concessione "a vita" era stata giudicata dall'Ue "non conforme" alla disciplina del mercato comune, che prevede in casi simili tempi ragionevolmente ridotti, ed aveva sollevato anche le perplessità del Quirinale. Il Colle aveva chiesto che il termine fosse riconsiderato. Così il testo è stato modificato e il termine di 20 anni dovrebbe comparire nell'ultima versione del decreto, la cui pubblicazione in Gazzetta Ufficiale è attesa per stasera..

Fai e Wwf temono però che questo non basti e chiedono che si ritorni al diritto di concessione oggi in vigore. "L'inghippo - sostengono le due associazioni - della trasformazione del diritto
di concessione in diritto di superficie mette a rischio cementificazione le spiagge. Si vuole infatti separare la proprietà del terreno da quello che viene edificato e questo significa garantire ai privati la proprietà degli immobili, già realizzati o futuri sul demanio marittimo".

Oggi come oggi, questo rischio era escluso perché, tramite la concessione, gli immobili, anche se realizzati da privati, rimanevano in uso per il tempo della concessione, ma erano del demanio. "In concreto - proseguono Fai e Wwf - questo significa che con l'introduzione del diritto di superficie se lo Stato vorrà le spiagge libere da infrastrutture, una volta scaduto il termine dei vent'anni, dovrà pagare ai privati il valore degli immobili realizzati perché questi saranno a tutti gli effetti di loro proprietà e quindi potranno essere venduti o ereditati".
"In via teorica - concludono Wwf e Fai - , anche se poco applicata, lo Stato oggi può revocare le concessioni in caso di violazioni; cosa che non sarà più possibile con il diritto di superficie".

I Verdi, con il presidente Angelo Bonelli, vanno oltre: "E' chiaro a tutti che i 90 anni sono stai usati per nascondere il vero obiettivo che era e purtroppo rimane il diritto di superficie. Il 18 giugno manifesteremo a Ostia, la città dove è stato cementificato il 90% delle spiagge, per dire no a questo decreto vergogna". "Il diritto di superficie - accusa Bonelli - si utilizza infatti per l'edificazione in fondi altrui ovvero pubblici e sarà proprio il diritto all'edificazione, da esso garantito, il vero killer delle spiagge italiane. Diritto di superficie e norme sui distretti turistici 'a burocrazia zero' consentiranno di realizzare qualunque attività e intervento edilizio sulle spiagge". Tra l'altro, dice Bonelli, il Decreto sviluppo lo sostiene espressamente: "Il diritto di superficie - si legge -  si costituisce sulle aree inedificate formate da arenili... Sulle aree già occupate da edificazioni esistenti, aventi qualunque destinazione d'uso in atto alla data di entrata in vigore del presente articolo".

Origine: Repubblica

23-02-2018 - Notte di guerriglia a Torino, il Viminale: fatti gravissimi, abbassare i toni
23-02-2018 - Partitometro: gioca e scopri che elettore sei
23-02-2018 - Uguali o diversi? A confronto i programmi elettorali dei partiti in corsa per le politiche
23-02-2018 - Un nuovo sistema elettorale per rilegittimare la politica e i partiti
23-02-2018 - Napolitano lancia Gentiloni: "Essenziale per la governabilità"
19-02-2018 - Elezioni, D'Alema: "Lunare pensare che il Pd vinca. Prodi compagno che sbaglia aiutando i dem"
19-02-2018 - #PrimoVoto, tra radio e partiti: come si informano e cosa votano i ragazzi
19-02-2018 - Il programma del M5s porta un disavanzo di 63 miliardi
19-02-2018 - Leu, Grasso non chiude a governo con 5S. Ma Boldrini: "A Di Maio hanno ritirato patente dell'onestà"
19-02-2018 - Berlusconi torna alla scrivania di 'Porta a Porta' e firma l''Impegno con gli Italiani'
19-02-2018 - L'Irlanda a Mattarella: "Prendiamo noi i vostri migranti". Dal Colle mano tesa su Brexit
19-02-2018 - Gentiloni a Merkel: "In Italia nessun rischio di un governo su posizioni populiste anti-Ue"
19-02-2018 - Caso rimborsi M5S, espulso il consigliere regionale Sassi. Giulia Sarti si autosospende, a Rimini interrogato l'ex compagno
19-02-2018 - Appalti sui rifiuti, perquisiti ufficio e casa di Roberto De Luca
19-02-2018 - Elezioni: Salvini annulla confronto Tv con Renzi. Pd: "Dà buca". Segretario Lega: "Altri impegni"
19-02-2018 - Nessuna maggioranza emerge dai sondaggi, rischio larghe intese
19-02-2018 - Sprint del centrodestra, al Senato è già maggioranza
17-02-2018 - M5s, l'ex compagno di Giulia Sarti sui rimborsi: "La verità è tutta un'altra. Vado dritto in Procura"
17-02-2018 - Elezioni, al via il silenzio dei sondaggi: le ultime rilevazioni certificano lo stallo
16-02-2018 - Elezioni, politica e affari: perquisizioni in corso, indagato candidato di Fratelli d'Italia
16-02-2018 - M5s, spuntano altri due candidati massoni. Le Iene: "I casi di Rimborsopoli sono 14"
15-02-2018 - Elezioni, Grasso: "Alleanza Leu-M5S? Dai grillini posizioni troppo ondivaghe"
15-02-2018 - La svolta social di Mattarella: via alle dirette con youtuber e influencer
15-02-2018 - Rimborsi M5s, Di Maio: "Otto i parlamentari morosi. Buco di quasi 800 mila euro"
14-02-2018 - Ultimi sondaggi: gli effetti del raid di Macerata sulle intenzioni di voto
14-02-2018 - Renzi, incontro con Minniti a Firenze: "Noi orgogliosamente antifascisti"
14-02-2018 - Blog M5s e Iene, salgono a 10 i nomi dei 'falsificatori'. Giallo a Bruxelles, Borrelli lascia "per motivi di salute"
13-02-2018 - Berlusconi: su moschee e leva da abolire Salvini sbaglia. "Querelo Di Maio. E Renzi cambi nome al Pd"
13-02-2018 - Bonino: "Bisognava andare tutti a Macerata. Fermare gli sbarchi non ha fermato Traini"
13-02-2018 - Il programma del Partito Democratico: il conto da pagare è di 56 miliardi



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy