FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Chiude il campionato...8
2 Roma 2024: ecco tutt...7
3 "Ri-generation", nas...6
4 Trivelle, sì della C...6
5 Navi in bottiglia > ...6
6 "No all'assegno di d...5
7 San Marino, scopre c...5
8 Tragedia al rally ne...5
9 Il grande errore del...5
10 Attentato alla Manch...5
11 "I campioni veri app...5
12 Bergamo, licenziata ...5
13 Al porto di Catania ...5
14 Pd, i "Millennials" ...5
15 Da Kandinsky a Pollo...5
16 Pechino, il ministro...4
17 Palermo, muore sotto...4
18 "Non fermate il Cine...4
19 Vitalizi addio, anch...4
20 Voucher, Pd diviso e...4
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 30 aprile 2011 ore 17:57 - Visite 245
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Riaffiorano le polemiche sulla nascita E Obama rende pubblico il certificato



WASHINGTON - Eccolo il documento che una volta per tutte dovrebbe mettere la parola fine alle polemiche che hanno accompagnato il presidente Barack Obama fin dal giorno della sua elezione, sulla sua legittimità ad occupare la Casa Bianca: è stato reso pubblico il certificato di nascita di Obama, in forma completa, che prova che il presidente è con certezza cittadino americano ed è nato alle Hawaii, a dispetto di chi continua a seminare dubbi sulla sua americanità. 

Ultimo, in ordine di tempo, a cavalcare l'argomento è stato Donald Trump, il magnate repubblicano lanciato verso la candidatura per la corsa alla Casa Bianca, ma la causa è popolare da tempo fra i cosiddetti "birthers", movimento che raggruppa chi ormai da anni pensa che Obama sia nato in Kenya e non alle isole Hawaii, e che pertanto non abbia diritto ad essere presidente degli Stati Uniti, visto che il secondo articolo della Costituzione prevede esplicitamente la nascita nel territorio americano come requisito essenziale per essere eletto.

"Non abbiamo tempo per queste stupidaggini, abbiamo cose più importanti da fare, abbiamo problemi da risolvere". Così, con una breve dichiarazione alla stampa, Barack Obama ha spiegato perché ha deciso di pubblicare il certificato, dopo aver ignorato ed essersi anche "divertito" per anni delle "falsità" fatte circolare sul suo conto. Ma ora basta: "Abbiamo grandi problemi da affrontare insieme, lo possiamo fare, ma
non se ci facciamo distrarre" da cose senza importanza che ci impediscono "di essere seri", ha detto ancora il presidente Usa. E a forza di delegittimazioni "non andiamo da nessuna parte", ha aggiunto.

Il documento, in forma completa, è stato pubblicato sul sito della Casa Bianca e certifica che Obama è nato ad Honolulu, è firmato dalla madre e dalle autorità governative statali. Il certificato aggiunge anche il luogo di nascita del presidente, l'ospedale di maternità e ginecologia di Kapiolani. Il documento è stato recuperato dall'avvocato del presidente che è appositamente volato nelle Hawaii per ottenerne una copia.

Durante la campagna elettorale, nel 2008, Barack Obama già pubblicò sul suo sito l'estratto di quel certificato, in cui era leggibile in modo chiaro che era nato il 4 agosto 1961 a Honolulu. Ma in tutti questi mesi, i "birthers" hanno sempre ripetuto che a loro giudizio quel certificato era un falso. Si tratta di una tesi portata avanti in modo ossessivo da una parte dell'establishment repubblicano, e di fatto ripudiata dai vertici del partito.

Sembrava una polemica ormai superata, ma nelle ultime settimane è stato il miliardario Trump a rimetterla al centro del dibattito politico. "Perché non l'ha mostrato anni fa?", ha commentato a caldo il tycoon, aggiungendo: "Spero che sia autentico. Voglio vederlo di persona. Comunque sono contento perchè ora possiamo parlare di tanti problemi seri che affliggono il Paese", ha detto ancora Trump, che ora dovrebbe essere soddisfatto.

"Sarebbe ora che il Paese discutesse di problemi veri e non fosse distratto da queste questioni totalmente finte", ha aggiunto Dan Pfeiffer, il direttore della comunicazione della Casa Bianca. Nella speranza che davvero ora si possa iniziare a pensare ad altro.

 

Origine: Repubblica

28-05-2017 - Egitto, spari contro convoglio di bus di cristiani copti: "35 morti", molti bambini
28-05-2017 - Ariana Grande e il concerto di Manchester: un video per raccontare il terrore ai bambini
28-05-2017 - Morto Brzezinski, ex consigliere per la sicurezza di Carter
28-05-2017 - G7, Gentiloni: "Successo più grande è l'impegno contro il terrorismo"
28-05-2017 - Gran Bretagna, in tilt sistema informatico British Airways. La compagnia: "Non è attacco hacker"
28-05-2017 - Pechino, il ministro dell'Ambiente diventa sindaco fra giochi di potere e operazioni d'immagine
27-05-2017 - Due nuovi arresti a Manchester. Ripresi i contatti fra intelligence britannica e Usa
27-05-2017 - Il Qatar nel mirino dei "fratelli" arabi: bloccata Al Jazeera per le aperture all?Iran
27-05-2017 - Germania, Merkel e Obama insieme per un giorno: "Il mondo è a un bivio"
27-05-2017 - Nato, Stoltenberg conferma: "L'Alleanza in campo contro Isis". Trump: "Tutti i membri paghino"
26-05-2017 - Taiwan dice sì ai matrimoni gay: è la prima volta di un paese asiatico
26-05-2017 - Giornalista italiano morto in Ucraina nel 2014: "Andrea fu ucciso da una granata"
26-05-2017 - L'India ha superato la Cina in abitanti: secondo le stime il Dragone è più piccolo di quel che dice
25-05-2017 - Trump arrivato a Roma. Città blindata, traffico congestionato
24-05-2017 - Bagaglio sospetto in aeroporto: evacuato lo scalo di Goteborg
24-05-2017 - El Pais: "In Catalogna pronta una legge segreta per l'indipendenza"
23-05-2017 - Mohammed Rafsanjani: "Troppe armi ai sauditi, ma finiranno ai ribelli come andò con lo scià"
23-05-2017 - Facebook, ecco le linee guida segrete per "moderare" temi scottanti
23-05-2017 - Usa, Nyt: "18 agenti Cia uccisi o imprigionati in Cina, rete smantellata"
23-05-2017 - Co-fondatore di Twitter: "Se Trump ha vinto grazie al social, allora chiedo scusa"
23-05-2017 - Seul accusa: "Corea del Nord ha lanciato proiettile non identificato"
22-05-2017 - Iran, Rouhani rieletto presidente: "Scelta di impegno con mondo, no estremismo"
22-05-2017 - Libia, battaglia in una base del sud. "Uccisi 141 soldati di Haftar"
22-05-2017 - Iran al voto: sfida tra Rohani e Raisi
21-05-2017 - Usa, auto su folla a Times Square: la mappa
21-05-2017 - Brasile nel caos, un audio 'incastra' il presidente Temer per corruzione: "Non mi dimetterò"
21-05-2017 - Trump, inchiesta sul Russiagate affidata a procuratore speciale: è un ex capo dell'Fbi
20-05-2017 - Usa, Chelsea Manning rilasciata dal carcere militare di Fort Leavenworth
19-05-2017 - Migranti, dal Niger alla Libia viaggio nell'orrore : "Noi africani torturati e ridotti in schiavitù"
19-05-2017 - Afghanistan, 4 miliziani muoiono in attacco a tv di Stato a Jalalabad



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy