FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 G8, Cassazione: "A B...15
2 La mina dei mancati ...14
3 25 anni si impicca i...10
4 Omicidio a Tolentino...9
5 L'iPhone affonda Sam...8
6 Grande Gatsby, guerr...8
7 Il capo dei pm sment...7
8 Burkina Faso, è golp...6
9 Halloween, ecco le a...4
10 "Noi, in pole per ba...4
11 Con l'abito giusto s...4
12 Nepal: autobus in sc...4
13 Google sperimenta co...4
14 Droga nei serbatoi d...4
15 Leopolda, Fassina at...4
16 Un colpo di vento sv...4
17 Zanetti, alert sulla...4
18 Generazione youporn ...3
19 Msc Crociere, seques...3
20 Niente web anche se ...3
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 30 aprile 2011 ore 17:57 - Visite 88
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Riaffiorano le polemiche sulla nascita E Obama rende pubblico il certificato



Riaffiorano le polemiche sulla nascita E Obama rende pubblico il certificatoWASHINGTON - Eccolo il documento che una volta per tutte dovrebbe mettere la parola fine alle polemiche che hanno accompagnato il presidente Barack Obama fin dal giorno della sua elezione, sulla sua legittimità ad occupare la Casa Bianca: è stato reso pubblico il certificato di nascita di Obama, in forma completa, che prova che il presidente è con certezza cittadino americano ed è nato alle Hawaii, a dispetto di chi continua a seminare dubbi sulla sua americanità. 

Ultimo, in ordine di tempo, a cavalcare l'argomento è stato Donald Trump, il magnate repubblicano lanciato verso la candidatura per la corsa alla Casa Bianca, ma la causa è popolare da tempo fra i cosiddetti "birthers", movimento che raggruppa chi ormai da anni pensa che Obama sia nato in Kenya e non alle isole Hawaii, e che pertanto non abbia diritto ad essere presidente degli Stati Uniti, visto che il secondo articolo della Costituzione prevede esplicitamente la nascita nel territorio americano come requisito essenziale per essere eletto.

"Non abbiamo tempo per queste stupidaggini, abbiamo cose più importanti da fare, abbiamo problemi da risolvere". Così, con una breve dichiarazione alla stampa, Barack Obama ha spiegato perché ha deciso di pubblicare il certificato, dopo aver ignorato ed essersi anche "divertito" per anni delle "falsità" fatte circolare sul suo conto. Ma ora basta: "Abbiamo grandi problemi da affrontare insieme, lo possiamo fare, ma
non se ci facciamo distrarre" da cose senza importanza che ci impediscono "di essere seri", ha detto ancora il presidente Usa. E a forza di delegittimazioni "non andiamo da nessuna parte", ha aggiunto.

Il documento, in forma completa, è stato pubblicato sul sito della Casa Bianca e certifica che Obama è nato ad Honolulu, è firmato dalla madre e dalle autorità governative statali. Il certificato aggiunge anche il luogo di nascita del presidente, l'ospedale di maternità e ginecologia di Kapiolani. Il documento è stato recuperato dall'avvocato del presidente che è appositamente volato nelle Hawaii per ottenerne una copia.

Durante la campagna elettorale, nel 2008, Barack Obama già pubblicò sul suo sito l'estratto di quel certificato, in cui era leggibile in modo chiaro che era nato il 4 agosto 1961 a Honolulu. Ma in tutti questi mesi, i "birthers" hanno sempre ripetuto che a loro giudizio quel certificato era un falso. Si tratta di una tesi portata avanti in modo ossessivo da una parte dell'establishment repubblicano, e di fatto ripudiata dai vertici del partito.

Sembrava una polemica ormai superata, ma nelle ultime settimane è stato il miliardario Trump a rimetterla al centro del dibattito politico. "Perché non l'ha mostrato anni fa?", ha commentato a caldo il tycoon, aggiungendo: "Spero che sia autentico. Voglio vederlo di persona. Comunque sono contento perchè ora possiamo parlare di tanti problemi seri che affliggono il Paese", ha detto ancora Trump, che ora dovrebbe essere soddisfatto.

"Sarebbe ora che il Paese discutesse di problemi veri e non fosse distratto da queste questioni totalmente finte", ha aggiunto Dan Pfeiffer, il direttore della comunicazione della Casa Bianca. Nella speranza che davvero ora si possa iniziare a pensare ad altro.

 

Origine: Repubblica

31-10-2014 - Corea del Nord, Kim Jong-un operato per ciste alla caviglia
31-10-2014 - Ucraina, in corso lo spoglio delle legislative: avanti il partito del premier Jatsenjuk
31-10-2014 - Il presidente dello Zambia Michael Sata è morto a Londra
31-10-2014 - Siria, Is attacca giacimento gas: 30 morti. A Kobane arrivano rinforzi dai ribelli dell'Els
31-10-2014 - Sri Lanka, frana travolge villaggio, è strage: 16 morti accertati, un centinaio di persone sepolte vive
31-10-2014 - Allarme Nato: "26 caccia russi intercettati nei cieli Ue. Rischi per voli civili". Enav: "Non in Italia"
31-10-2014 - Tensione sui cieli europei, la Nato: "Più vigilanza". Accordo Russia-Ucraina-Ue sul gas
31-10-2014 - Gerusalemme, polizia uccide palestinese sospettato di essere un attentatore
31-10-2014 - Brittany rimanda l'addio: "Non è ancora il momento giusto"
31-10-2014 - Burkina Faso, è golpe. L'esercito: "Coprifuoco e governo di transizione". Scontri, almeno 30 morti e 100 feriti
31-10-2014 - Siria, strage in un campo profughi: "Almeno 70 morti". Arrivano i peshmerga a Kobane
31-10-2014 - Palestina, scontro Israele-Svezia. E lo Stato ebraico richiama il suo ambasciatore
31-10-2014 - Burkina Faso, il Parlamento dato alle fiamme dalla folla inferocita
30-10-2014 - Kobane, il "reportage" dell'ostaggio Cantlie: "Vi dimostro che lo Stato Islamico sta vincendo"
30-10-2014 - Ucraina, vittoria dei partiti europeisti. Poroshenko non sfonda, costretto a coalizione con premier
30-10-2014 - Ebola, 11 soldati Usa in quarantena a Vicenza. Australia blocca arrivi da paesi colpiti
29-10-2014 - Tunisia al voto tra minacce di terrorismo e accuse di brogli
28-10-2014 - NYT, il racconto dell'agonia degli ostaggi: torture e violenze prima della decapitazione
28-10-2014 - Usa, il ragazzo la picchia. Lei: "Ordino la pizza". E invece chiama la polizia
27-10-2014 - Ucraina, l'affondo di Putin contro gli Usa: "Stanno destabilizzando il mondo"
27-10-2014 - Nepal: autobus in scarpata, 15 morti e decine di feriti tra cui due italiane
27-10-2014 - Ebola: l'Australia sospende l'immigrazione dall'Africa
27-10-2014 - I ragazzi dei tweet anti- narcos
27-10-2014 - Canada, nessun legame dell'attentatore con lo Stato islamico. Jihadisti lo esaltano su Twitter
27-10-2014 - Ebola: medico ricoverato a New York positivo a virus. Il primo caso nella metropoli Usa
27-10-2014 - NY, ferisce due poliziotti con un'accetta poi viene ucciso: "Aggressore convertito all'estremismo islamico"
26-10-2014 - Il Papa: "Abolire la pena di morte, l'ergastolo è come un'esecuzione. Giustizia non è vendetta"
26-10-2014 - Attacco in Canada, premier Harper: "Non ci faremo intimidire". La polizia: "Uno solo ad agire"
24-10-2014 - Il dopo Sinodo, Monsignor Paglia: "Tanti aspetti ancora da approfondire"
24-10-2014 - Incidente aereo all'aeroporto di Mosca: muore Christophe de Margerie, Ceo di Total



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy