FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 Sequestra la moglie ...154
2 In Brasile l'Inghilt...28
3 In viaggio nella vit...27
4 Trincea riforme, Ren...25
5 Benevento, prorogata...25
6 Fracking, studio su ...25
7 Le trimestrali Usa b...24
8 Macellaio suicida ne...24
9 Chiomonte, la protes...23
10 Ebook, fenomeno in e...22
11 Tarcisio Burgnich, l...21
12  Ronaldinho ferma Mo...21
13 Cadono calcinacci, c...20
14 Alitalia-Etihad, i "...20
15 Bimbo di 4 anni muor...20
16 Governo investe 220 ...20
17 Faro Ivass su polizz...19
18 Giugliano, assassina...18
19 Diritto all'oblio, d...17
20 "Le minacce a intern...13
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 30 aprile 2011 ore 17:57 - Visite 79
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Riaffiorano le polemiche sulla nascita E Obama rende pubblico il certificato



Riaffiorano le polemiche sulla nascita E Obama rende pubblico il certificatoWASHINGTON - Eccolo il documento che una volta per tutte dovrebbe mettere la parola fine alle polemiche che hanno accompagnato il presidente Barack Obama fin dal giorno della sua elezione, sulla sua legittimità ad occupare la Casa Bianca: è stato reso pubblico il certificato di nascita di Obama, in forma completa, che prova che il presidente è con certezza cittadino americano ed è nato alle Hawaii, a dispetto di chi continua a seminare dubbi sulla sua americanità. 

Ultimo, in ordine di tempo, a cavalcare l'argomento è stato Donald Trump, il magnate repubblicano lanciato verso la candidatura per la corsa alla Casa Bianca, ma la causa è popolare da tempo fra i cosiddetti "birthers", movimento che raggruppa chi ormai da anni pensa che Obama sia nato in Kenya e non alle isole Hawaii, e che pertanto non abbia diritto ad essere presidente degli Stati Uniti, visto che il secondo articolo della Costituzione prevede esplicitamente la nascita nel territorio americano come requisito essenziale per essere eletto.

"Non abbiamo tempo per queste stupidaggini, abbiamo cose più importanti da fare, abbiamo problemi da risolvere". Così, con una breve dichiarazione alla stampa, Barack Obama ha spiegato perché ha deciso di pubblicare il certificato, dopo aver ignorato ed essersi anche "divertito" per anni delle "falsità" fatte circolare sul suo conto. Ma ora basta: "Abbiamo grandi problemi da affrontare insieme, lo possiamo fare, ma
non se ci facciamo distrarre" da cose senza importanza che ci impediscono "di essere seri", ha detto ancora il presidente Usa. E a forza di delegittimazioni "non andiamo da nessuna parte", ha aggiunto.

Il documento, in forma completa, è stato pubblicato sul sito della Casa Bianca e certifica che Obama è nato ad Honolulu, è firmato dalla madre e dalle autorità governative statali. Il certificato aggiunge anche il luogo di nascita del presidente, l'ospedale di maternità e ginecologia di Kapiolani. Il documento è stato recuperato dall'avvocato del presidente che è appositamente volato nelle Hawaii per ottenerne una copia.

Durante la campagna elettorale, nel 2008, Barack Obama già pubblicò sul suo sito l'estratto di quel certificato, in cui era leggibile in modo chiaro che era nato il 4 agosto 1961 a Honolulu. Ma in tutti questi mesi, i "birthers" hanno sempre ripetuto che a loro giudizio quel certificato era un falso. Si tratta di una tesi portata avanti in modo ossessivo da una parte dell'establishment repubblicano, e di fatto ripudiata dai vertici del partito.

Sembrava una polemica ormai superata, ma nelle ultime settimane è stato il miliardario Trump a rimetterla al centro del dibattito politico. "Perché non l'ha mostrato anni fa?", ha commentato a caldo il tycoon, aggiungendo: "Spero che sia autentico. Voglio vederlo di persona. Comunque sono contento perchè ora possiamo parlare di tanti problemi seri che affliggono il Paese", ha detto ancora Trump, che ora dovrebbe essere soddisfatto.

"Sarebbe ora che il Paese discutesse di problemi veri e non fosse distratto da queste questioni totalmente finte", ha aggiunto Dan Pfeiffer, il direttore della comunicazione della Casa Bianca. Nella speranza che davvero ora si possa iniziare a pensare ad altro.

 

Origine: Repubblica

22-07-2014 - Nucleare iraniano, intesa a Vienna: l'accordo di Ginevra resterà in vigore fino al 24 novembre
22-07-2014 - Cina, almeno 38 morti in incidente stradale
22-07-2014 - Spagna, l'Eta: "Smantellate strutture logistiche della lotta armata"
22-07-2014 - MH17, la Russia accusa ancora Kiev. Obama: "Mosca non ostacoli le indagini"
22-07-2014 - Cina, chiusa azienda che forniva carne avariata a McDonald's
22-07-2014 - Human Rights Watch accusa l'Fbi: pagava musulmani per compiere attentati
22-07-2014 - Iraq, Isil ordina a donne di concedersi ai militanti per "contribuire" alla Jihad
22-07-2014 - Siria, jihadisti sequestrano giacimento di gas: 270 morti
22-07-2014 - Aereo abbattuto, morti esperti di Hiv: "Un colpo a lotta contro Aids"
22-07-2014 - India, stupro di gruppo su una novizia di 17 anni a Bangalore
21-07-2014 - Francia, scontro fra Tgv e treno regionale: almeno 40 feriti
20-07-2014 - Nomine Ue, la decisione slitta al 30 agosto. Renzi: "Nessun veto su Mogherini"
19-07-2014 - Iraq, esercito si ritira: fallita la riconquista di Tikrit. Stato Islamico 'espropria' case cristiani
19-07-2014 - Ue, nulla di fatto sulle nomine: se ne riparla il 30 agosto
17-07-2014 - Gb, Chiesa anglicana vota a favore delle donne vescovo
17-07-2014 - Libia, violenti combattimenti a Tripoli e Bengasi
17-07-2014 - Afghanistan, esplode autobomba: 89 morti
17-07-2014 - Ue, "una decina di paesi" contro Mogherini agli Esteri. Ma il governo: "Non ci fermeranno"
17-07-2014 - Iraq, sunnita al-Juburi eletto nuovo presidente del Parlamento
17-07-2014 - Juncker presidente Commissione Ue: "Priorità lavoro e crescita, 300 miliardi in 3 anni". Scontro sulla Mogherini
16-07-2014 - Ucraina, Merkel e Putin: "Accelerare il processo di pace"
16-07-2014 - Usa, sparatoria a Pasadena: tre morti e due feriti
16-07-2014 - Libia, missili sull'aeroporto di Tripoli, scontri fra gruppi armati. Sei morti e 25 feriti
16-07-2014 - Gaza, prima incursione di terra dell'esercito israeliano. "Lasciate case, bombardiamo"
16-07-2014 - Iraq, massacro di donne a Bagdad. Forse uccise perché prostitute
16-07-2014 - Afghanistan, Kerry media per le elezioni: "Voto sarà verificato"
16-07-2014 - Gaza, continuano i raid di Israele: 170 morti. Razzi di Hamas su Tel Aviv e Gerusalemme
15-07-2014 - Giappone, terremoto al largo di Fukushima. Rientra l'allerta tsunami
14-07-2014 - Gaza, quasi 90 morti. Onu chiede tregua. Obama: "Pronti alla mediazione"
14-07-2014 - Staffan de Mistura nuovo inviato dell'Onu in Siria



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy