FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 G8, Cassazione: "A B...36
2 Mazzette per rateizz...33
3 E' sempre allarme co...30
4 Palermo-Fiorentina ...28
5 La scelta di Sofia, ...18
6 Metro C, le accuse d...14
7 Roma, Marino onesto ...11
8 Istat, a settembre r...11
9 Le 5 domande ?imposs...10
10 Bitcoin, chiude anch...9
11 Pietrasanta, il sind...8
12 Performance porno al...8
13 Strage di Sousse, ta...8
14 Su YouTube la fabbri...7
15 Vigevano, litiga con...7
16 Sfondano il guard ra...7
17 Così mi arruolo tra ...6
18 Il caos greco sotto ...6
19 Cna, il Jobs Act spi...6
20 Tredicenne impiccata...6
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 30 aprile 2011 ore 17:57 - Visite 128
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Riaffiorano le polemiche sulla nascita E Obama rende pubblico il certificato



Riaffiorano le polemiche sulla nascita E Obama rende pubblico il certificatoWASHINGTON - Eccolo il documento che una volta per tutte dovrebbe mettere la parola fine alle polemiche che hanno accompagnato il presidente Barack Obama fin dal giorno della sua elezione, sulla sua legittimità ad occupare la Casa Bianca: è stato reso pubblico il certificato di nascita di Obama, in forma completa, che prova che il presidente è con certezza cittadino americano ed è nato alle Hawaii, a dispetto di chi continua a seminare dubbi sulla sua americanità. 

Ultimo, in ordine di tempo, a cavalcare l'argomento è stato Donald Trump, il magnate repubblicano lanciato verso la candidatura per la corsa alla Casa Bianca, ma la causa è popolare da tempo fra i cosiddetti "birthers", movimento che raggruppa chi ormai da anni pensa che Obama sia nato in Kenya e non alle isole Hawaii, e che pertanto non abbia diritto ad essere presidente degli Stati Uniti, visto che il secondo articolo della Costituzione prevede esplicitamente la nascita nel territorio americano come requisito essenziale per essere eletto.

"Non abbiamo tempo per queste stupidaggini, abbiamo cose più importanti da fare, abbiamo problemi da risolvere". Così, con una breve dichiarazione alla stampa, Barack Obama ha spiegato perché ha deciso di pubblicare il certificato, dopo aver ignorato ed essersi anche "divertito" per anni delle "falsità" fatte circolare sul suo conto. Ma ora basta: "Abbiamo grandi problemi da affrontare insieme, lo possiamo fare, ma
non se ci facciamo distrarre" da cose senza importanza che ci impediscono "di essere seri", ha detto ancora il presidente Usa. E a forza di delegittimazioni "non andiamo da nessuna parte", ha aggiunto.

Il documento, in forma completa, è stato pubblicato sul sito della Casa Bianca e certifica che Obama è nato ad Honolulu, è firmato dalla madre e dalle autorità governative statali. Il certificato aggiunge anche il luogo di nascita del presidente, l'ospedale di maternità e ginecologia di Kapiolani. Il documento è stato recuperato dall'avvocato del presidente che è appositamente volato nelle Hawaii per ottenerne una copia.

Durante la campagna elettorale, nel 2008, Barack Obama già pubblicò sul suo sito l'estratto di quel certificato, in cui era leggibile in modo chiaro che era nato il 4 agosto 1961 a Honolulu. Ma in tutti questi mesi, i "birthers" hanno sempre ripetuto che a loro giudizio quel certificato era un falso. Si tratta di una tesi portata avanti in modo ossessivo da una parte dell'establishment repubblicano, e di fatto ripudiata dai vertici del partito.

Sembrava una polemica ormai superata, ma nelle ultime settimane è stato il miliardario Trump a rimetterla al centro del dibattito politico. "Perché non l'ha mostrato anni fa?", ha commentato a caldo il tycoon, aggiungendo: "Spero che sia autentico. Voglio vederlo di persona. Comunque sono contento perchè ora possiamo parlare di tanti problemi seri che affliggono il Paese", ha detto ancora Trump, che ora dovrebbe essere soddisfatto.

"Sarebbe ora che il Paese discutesse di problemi veri e non fosse distratto da queste questioni totalmente finte", ha aggiunto Dan Pfeiffer, il direttore della comunicazione della Casa Bianca. Nella speranza che davvero ora si possa iniziare a pensare ad altro.

 

Origine: Repubblica

04-07-2015 - Scienziato di PyongYang in fuga rivela: "Nord Corea testa armi chimiche e batteriologiche su esseri umani"
04-07-2015 - Is, minacce di attentati il 7 luglio in Gran Bretagna. Allerta in Usa per l'Independence Day
04-07-2015 - Pentagono: più rischi di conflitti con Russia e Cina. Mosca replica "È ostile"
04-07-2015 - "Obama non dà armi pesanti ai curdi contro l'Is". Le monarchie sunnite annunciano: "Ora faremo da soli"
04-07-2015 - Filippine: affonda traghetto, almeno 36 morti
04-07-2015 - Usa, treno carico di sostanze tossiche si incendia in Tennessee. Oltre 5mila evacuati
04-07-2015 - Robot uccide operaio in fabbrica Volkswagen
04-07-2015 - Nsagate, ministri tedeschi spiati da Stati Uniti anche su crisi greca. La Merkel convoca l'ambasciatore Usa
04-07-2015 - Cina, terremoto del 6.4 nella regione dello Xinjiang
04-07-2015 - Siria, offensiva coalizione islamista per strappare Aleppo a Assad. Iraq, ucciso in raid leader Is
04-07-2015 - Nuovi guai per l'F-35: "abbattuto" in combattimento simulato da un "vecchio" caccia F-16
04-07-2015 - Egitto, miliziani attaccano check-point nel Sinai. Esercito: uccisi almeno 100 jihadisti, morti 17 soldati
03-07-2015 - Usa-Cuba, dal 20 luglio ambasciate riaperte. Obama al Congresso: "E' ora di rimuovere l'embargo"
03-07-2015 - Kasper: "Comunione ai divorziati risposati dopo un percorso di penitenza"
02-07-2015 - Afghanistan, forte esplosione vicino all'ambasciata Usa
02-07-2015 - Is, ucciso aiutante al-Baghdadi. Per la prima volta decapitate due donne in Siria
02-07-2015 - Tokyo, incendio a bordo di un treno "proiettile": due morti
02-07-2015 - Acqua e scuola, Kobane chiede aiuto all'Europa
02-07-2015 - Corte Suprema Usa blocca la chiusura delle cliniche per aborti in Texas
02-07-2015 - Strage in Tunisia, arrestato gruppo di complici. Mille agenti nei resort
02-07-2015 - Egitto, attentato al Cairo: muore procuratore generale
01-07-2015 - 'Ndrangheta e politica, scandalo in Australia. Inchiesta scopre infiltrazioni nei partiti
01-07-2015 - Gaza, Israele blocca la Freedom Flotilla, nessun incidente
01-07-2015 - Allarme terrorismo in Gb: arrivato carico di mitragliette Skorpion
01-07-2015 - Turchia: idranti e proiettili di gomma, polizia contro Gay Pride a Istanbul
30-06-2015 - Tunisia, migliaia in piazza a Sousse contro il terrorismo. Londra: "Possibili nuovi attacchi"
30-06-2015 - Francia, attacco Isere: Salhi ha confessato: "Non sono un terrorista"
30-06-2015 - Siria, i curdi riconquistano Kobane: respinti i guerriglieri delI'Is
30-06-2015 - Francia, Valls: "Terroristi minaccia con cui dobbiamo convivere". La polizia interroga l'attentatore di Lione
30-06-2015 - Vaticano, rivoluzione mediatica: Papa crea dicastero comunicazione



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy