FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Scoppia bombola gpl ...23
2 Palermo-Fiorentina ...19
3 La Borsa di Atene ri...15
4 Le Borse provano a r...8
5 Vertice Ue sui migra...7
6  Palermo, arrestato ...7
7 Bergamo, in auto con...6
8 Exor vince la battag...6
9 NoCashTrip, il riass...6
10 Termini, sequestrati...6
11 Apple e Samsung acce...6
12 Dl Competitività, Se...6
13 Fonsai, controllati ...6
14 Conti pubblici, nei ...5
15 Gb, prima condanna p...5
16 Pensioni, oggi l'acc...5
17 La post-democrazia f...5
18 Enrico Letta lascia ...5
19 Brasile 2014, sciope...5
20 Porto, per ingannare...5
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 30 aprile 2011 ore 17:57 - Visite 137
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Riaffiorano le polemiche sulla nascita E Obama rende pubblico il certificato



Riaffiorano le polemiche sulla nascita E Obama rende pubblico il certificatoWASHINGTON - Eccolo il documento che una volta per tutte dovrebbe mettere la parola fine alle polemiche che hanno accompagnato il presidente Barack Obama fin dal giorno della sua elezione, sulla sua legittimità ad occupare la Casa Bianca: è stato reso pubblico il certificato di nascita di Obama, in forma completa, che prova che il presidente è con certezza cittadino americano ed è nato alle Hawaii, a dispetto di chi continua a seminare dubbi sulla sua americanità. 

Ultimo, in ordine di tempo, a cavalcare l'argomento è stato Donald Trump, il magnate repubblicano lanciato verso la candidatura per la corsa alla Casa Bianca, ma la causa è popolare da tempo fra i cosiddetti "birthers", movimento che raggruppa chi ormai da anni pensa che Obama sia nato in Kenya e non alle isole Hawaii, e che pertanto non abbia diritto ad essere presidente degli Stati Uniti, visto che il secondo articolo della Costituzione prevede esplicitamente la nascita nel territorio americano come requisito essenziale per essere eletto.

"Non abbiamo tempo per queste stupidaggini, abbiamo cose più importanti da fare, abbiamo problemi da risolvere". Così, con una breve dichiarazione alla stampa, Barack Obama ha spiegato perché ha deciso di pubblicare il certificato, dopo aver ignorato ed essersi anche "divertito" per anni delle "falsità" fatte circolare sul suo conto. Ma ora basta: "Abbiamo grandi problemi da affrontare insieme, lo possiamo fare, ma
non se ci facciamo distrarre" da cose senza importanza che ci impediscono "di essere seri", ha detto ancora il presidente Usa. E a forza di delegittimazioni "non andiamo da nessuna parte", ha aggiunto.

Il documento, in forma completa, è stato pubblicato sul sito della Casa Bianca e certifica che Obama è nato ad Honolulu, è firmato dalla madre e dalle autorità governative statali. Il certificato aggiunge anche il luogo di nascita del presidente, l'ospedale di maternità e ginecologia di Kapiolani. Il documento è stato recuperato dall'avvocato del presidente che è appositamente volato nelle Hawaii per ottenerne una copia.

Durante la campagna elettorale, nel 2008, Barack Obama già pubblicò sul suo sito l'estratto di quel certificato, in cui era leggibile in modo chiaro che era nato il 4 agosto 1961 a Honolulu. Ma in tutti questi mesi, i "birthers" hanno sempre ripetuto che a loro giudizio quel certificato era un falso. Si tratta di una tesi portata avanti in modo ossessivo da una parte dell'establishment repubblicano, e di fatto ripudiata dai vertici del partito.

Sembrava una polemica ormai superata, ma nelle ultime settimane è stato il miliardario Trump a rimetterla al centro del dibattito politico. "Perché non l'ha mostrato anni fa?", ha commentato a caldo il tycoon, aggiungendo: "Spero che sia autentico. Voglio vederlo di persona. Comunque sono contento perchè ora possiamo parlare di tanti problemi seri che affliggono il Paese", ha detto ancora Trump, che ora dovrebbe essere soddisfatto.

"Sarebbe ora che il Paese discutesse di problemi veri e non fosse distratto da queste questioni totalmente finte", ha aggiunto Dan Pfeiffer, il direttore della comunicazione della Casa Bianca. Nella speranza che davvero ora si possa iniziare a pensare ad altro.

 

Origine: Repubblica

04-08-2015 - Francia, una quarantina di tombe cristiane profanate nel cimitero di Labry
04-08-2015 - Wikileaks, gli Usa hanno spiato politici, banchieri e aziende in Giappone
04-08-2015 - Cisgiordania, morto 14enne palestinese dopo scontri con esercito israeliano
04-08-2015 - LIbia, Gentiloni al governo di Tripoli: "Firmate l'accordo politico con Tobruk"
04-08-2015 - Turchia, attacco kamikaze del Pkk contro polizia: 2 morti e 24 feriti
04-08-2015 - Bimbo palestinese morto nel rogo, Netanyahu "prenderemo assassini"
04-08-2015 - Israele, morta ragazza di 16 anni pugnalata al Gay Pride
04-08-2015 - Egitto, jet privato fuori pista: due italiani feriti a Hurghada
04-08-2015 - Il pezzo di ala ritrovata appartiene a un Boeing 777
02-08-2015 - Usa, agente incriminato per aver ucciso automobilista afroamericano
02-08-2015 - Nepal, festa di Gadhimai: stop alla decapitazione di migliaia di animali
02-08-2015 - L'accusa di Amnesty a Israele: "Crimini di guerra a Gaza". Tel Aviv: "Falsificano la realtà"
30-07-2015 - Afghanistan, sparatoria durante un matrimonio: 20 morti
30-07-2015 - India, attacco terroristico: almeno nove morti, 6 civili e 3 agenti
30-07-2015 - Papa: "Liberare padre Dall'Oglio e i vescovi rapiti Siria"
30-07-2015 - Parigi, auto contro le barriere del Tour de France: la polizia spara
30-07-2015 - Camerun, imbottiscono di esplosivo bambina di 10 anni: 20 morti in un bar
29-07-2015 - Marò, l'India si opporrà alle richieste italiane. La Farnesina: "Faremo valere le nostre ragioni
29-07-2015 - Berlino propone un'eurotassa per rafforzare l'Unione monetaria
29-07-2015 - Cameron, esercito nelle strade inglesi in caso di attentati multipli
28-07-2015 - Australia, tre italiani morti in un incidente stradale
28-07-2015 - Iran, Khamenei pubblica su Twitter la sagoma di Obama pronto al suicidio
28-07-2015 - Turchia, bombardamenti contro obiettivi Is e Pkk in Siria e Iraq. I curdi: "Tregua saltata"
28-07-2015 - Tunisia, sì a nuova legge antiterrorismo. Critiche: può imbavagliare oppositori
27-07-2015 - Il killer del cinema in Louisiana era un simpatizzante neonazista
27-07-2015 - Los Angeles, spara in aria tra i passanti: ucciso dalla polizia
26-07-2015 - Turchia, operazione contro ribelli Pkk e Is: uccisa una donna, 297 arresti
26-07-2015 - Eutanasia, medici non sospendono trattamento a Lambert
26-07-2015 - Italiani rapiti in Libia, Tripoli e Roma d'accordo: "Non sono scafisti quelli che li hanno presi"
26-07-2015 - Italiani rapiti in Libia, il governo: "Nessuna ipotesi di trattativa con gli scafisti"



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy