FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Il sondaggio di Repu...39
2 Napoli batte Sassuol...25
3 G8, Cassazione: "A B...20
4 La Panda impermeabil...14
5 Magenta, fiamme in o...14
6 Moretti (Fs): "Tagli...13
7 Trent? anni di Merce...13
8 La fiducia sul web h...13
9 Milano, a convegno l...12
10 Spread giù, Mediaset...12
11 Francia, sciopero de...11
12 Recordati investe 17...11
13 Abertis chiude per l...10
14 Russia, ucciso l'opp...10
15 La fiducia sul web h...10
16 Carige: boom in Bors...9
17 Libia: razzo uccide ...9
18 Cgia: possibili 8mil...9
19 Fondazioni, nuove re...9
20 Muore in un incident...8
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 30 aprile 2011 ore 17:57 - Visite 102
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Riaffiorano le polemiche sulla nascita E Obama rende pubblico il certificato



Riaffiorano le polemiche sulla nascita E Obama rende pubblico il certificatoWASHINGTON - Eccolo il documento che una volta per tutte dovrebbe mettere la parola fine alle polemiche che hanno accompagnato il presidente Barack Obama fin dal giorno della sua elezione, sulla sua legittimità ad occupare la Casa Bianca: è stato reso pubblico il certificato di nascita di Obama, in forma completa, che prova che il presidente è con certezza cittadino americano ed è nato alle Hawaii, a dispetto di chi continua a seminare dubbi sulla sua americanità. 

Ultimo, in ordine di tempo, a cavalcare l'argomento è stato Donald Trump, il magnate repubblicano lanciato verso la candidatura per la corsa alla Casa Bianca, ma la causa è popolare da tempo fra i cosiddetti "birthers", movimento che raggruppa chi ormai da anni pensa che Obama sia nato in Kenya e non alle isole Hawaii, e che pertanto non abbia diritto ad essere presidente degli Stati Uniti, visto che il secondo articolo della Costituzione prevede esplicitamente la nascita nel territorio americano come requisito essenziale per essere eletto.

"Non abbiamo tempo per queste stupidaggini, abbiamo cose più importanti da fare, abbiamo problemi da risolvere". Così, con una breve dichiarazione alla stampa, Barack Obama ha spiegato perché ha deciso di pubblicare il certificato, dopo aver ignorato ed essersi anche "divertito" per anni delle "falsità" fatte circolare sul suo conto. Ma ora basta: "Abbiamo grandi problemi da affrontare insieme, lo possiamo fare, ma
non se ci facciamo distrarre" da cose senza importanza che ci impediscono "di essere seri", ha detto ancora il presidente Usa. E a forza di delegittimazioni "non andiamo da nessuna parte", ha aggiunto.

Il documento, in forma completa, è stato pubblicato sul sito della Casa Bianca e certifica che Obama è nato ad Honolulu, è firmato dalla madre e dalle autorità governative statali. Il certificato aggiunge anche il luogo di nascita del presidente, l'ospedale di maternità e ginecologia di Kapiolani. Il documento è stato recuperato dall'avvocato del presidente che è appositamente volato nelle Hawaii per ottenerne una copia.

Durante la campagna elettorale, nel 2008, Barack Obama già pubblicò sul suo sito l'estratto di quel certificato, in cui era leggibile in modo chiaro che era nato il 4 agosto 1961 a Honolulu. Ma in tutti questi mesi, i "birthers" hanno sempre ripetuto che a loro giudizio quel certificato era un falso. Si tratta di una tesi portata avanti in modo ossessivo da una parte dell'establishment repubblicano, e di fatto ripudiata dai vertici del partito.

Sembrava una polemica ormai superata, ma nelle ultime settimane è stato il miliardario Trump a rimetterla al centro del dibattito politico. "Perché non l'ha mostrato anni fa?", ha commentato a caldo il tycoon, aggiungendo: "Spero che sia autentico. Voglio vederlo di persona. Comunque sono contento perchè ora possiamo parlare di tanti problemi seri che affliggono il Paese", ha detto ancora Trump, che ora dovrebbe essere soddisfatto.

"Sarebbe ora che il Paese discutesse di problemi veri e non fosse distratto da queste questioni totalmente finte", ha aggiunto Dan Pfeiffer, il direttore della comunicazione della Casa Bianca. Nella speranza che davvero ora si possa iniziare a pensare ad altro.

 

Origine: Repubblica

02-03-2015 - Usa: nuova tempesta di neve, cancellati centinaia voli a New York
02-03-2015 - Russia, ucciso l'oppositore Nemtsov. Putin condanna: "Potrebbe essere una provocazione"
02-03-2015 - Missouri, uccide sette persone e poi si toglie la vita
02-03-2015 - Is, sul web documento di propaganda in italiano. Cnn: "Jihadisti ordinano rilascio 29 cristiani rapiti in Siria"
02-03-2015 - Libia: razzo uccide due persone a Bengasi e ne ferisce 30
02-03-2015 - Servizi: "Italia potenziale obiettivo". Gb, MI5 sotto accusa: "Sfuggito boia Is"
02-03-2015 - La sinistra protesta contro Syriza: scontri nel centro di Atene
01-03-2015 - Mosca a Kiev: "Stop gas senza pre-pagamenti entro sabato"
28-02-2015 - Afghanistan, valanghe nel Panshir: più di 100 morti e decine di dispersi
27-02-2015 - Scandalo Bikram: il guru dell'hot yoga accusato di stupro e molestie
27-02-2015 - Nigeria, rapita missionaria americana
26-02-2015 - Yemen, donna francese rapita a Sana'a da uomini armati
26-02-2015 - Scandalo in Gran Bretagna, soldi a ex ministri in cambio di favori
26-02-2015 - Yemen nel caos, i ribelli sciiti minacciano ministri e il presidente 'deposto' Hadi
26-02-2015 - Spy Cables: Al Jazeera e Guardian svelano dispacci segreti, nuova tempesta sull'intelligence
25-02-2015 - Missione di Renzi prima a Kiev e poi a Mosca. Vescovi ucraini: "Abbiamo invitato il papa"
25-02-2015 - Egitto, cinque anni di carcere per il blogger Alaa
25-02-2015 - Ungheria, prima sconfitta per Orbàn: più difficile imporre le leggi
24-02-2015 - Nigeria, Boko Haram colpisce ancora. Bimba si fa esplodere in un mercato: 5 morti
24-02-2015 - Da Putin al Califfato gli Oscar spiegano le crisi del mondo
24-02-2015 - Lo Stato islamico avanza, Turchia evacua soldati dalla tomba di Suleyman Shah in Siria
23-02-2015 - Venezuela, sparisce il sindaco di Caracas: picchiato e prelevato dagli uomini di Maduro
22-02-2015 - Obama al summit antiterrorismo: "Non siamo in guerra con l'islam ma con chi lo strumentalizza"
22-02-2015 - Turchia, direttrice scuola propone 'gruppi di molestie' contro le minigonne
22-02-2015 - Pinotti: "Non esiste un'invasione dell'Is ma serve un intervento urgente"
22-02-2015 - Immigrazione, la Commissione Ue rafforza l'assistenza all'Italia
22-02-2015 - India, bimba di 7 anni stuprata e uccisa in festa matrimonio
21-02-2015 - Libia, l'Onu per una soluzione politica. Non passa la linea dura
21-02-2015 - Gb, sospetta terrorista arrestata all'aeroporto di Londra
20-02-2015 - Is, la Libia chiede all'Onu la revoca dell'embargo sulle armi. L'Italia: "Pronti a ruolo guida in missione Onu"



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy