FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 Italicum a un passo ...21
2 Milan-Sassuolo 1-1 ...21
3 La lotta di classe a...19
4 Internet su Marte, i...18
5 La sconfitta dell'ad...17
6 Assalto al caveau, r...16
7 Tripoli: terroristi ...16
8 Windows frena gli ut...14
9 New York chiude per ...14
10 Allarme Cgil: sono 9...14
11 NY, rivista l'allert...13
12 Elettricità, le boll...13
13 Pirellone, passa la ...12
14 Se anche a scuola vi...12
15 Sindacati: "Via i li...10
16 Barilla: parla dello...8
17 Recordati investe 17...8
18 Colle, accordo Renzi...7
19 Quirinale, prova di ...7
20 Molle ultraleggere, ...7
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 19 aprile 2011 ore 13:30 - Visite 161
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Ex Bertone, ultimatum Fiat ai sindacati "Investimento solo con contratto Mirafiori"



TORINO - L'investimento da 500 milioni sulle ex carrozzerie Bertone si farà solo se nella fabbrica saranno applicati i contratti di Mirafiori e Pomigliano. E' un ultimatum quello presentato dalla Fiat ai sindacati all'incontro sul futuro delle Officine automobilistiche Grugliasco.

Alla riunione, alla quale hanno partecipato Fim, Uilm, Fismic e Fiom,  l'azienda ha ribadito che "considera il negoziato chiuso al 22 marzo e che un eventuale accordo" per lo stabilimento di Grugliasco "dovrà necessariamente riprendere integralmente i contenuti di quello firmato per Mirafiori". Infatti "per adeguare alle necessità il livello di competitività dei due stabilimenti si richiede l'applicazione in entrambi delle stesse modalità organizzative, produttive e gestionali".

In caso di accordo, dunque, "l'azienda intende dare applicazione al contratto collettivo specifico di primo livello applicato a Mirafiori e Pomigliano". Per dare il via all'investimento, quindi, il gruppo intende "accertare in modo inequivocabile l'esistenza o l'assenza delle condizioni indispensabili". E questo in tempi rapidi perché  "bisogna decidere dove farlo e il tempo stringe". Grugliasco dovrebbe produrre modelli Maserati e l'ad Sergio Marchionne pochi giorni fa aveva detto che l'azienda ha già dei siti alternativi.

Tra l'altro, il Lingotto ha comunicato ai sindacati
che se entro i prossimi giorni il ministero del Lavoro non firmerà l'autorizzazione per il secondo anno di cassa integrazione straordinaria, da aprile l'azienda potrebbe non essere più in grado di garantire ai lavoratori ex Bertone il pagamento dell'anticipo di cassa integrazione come sta facendo dal novembre scorso.

"Mi sembra che stia prevalendo l'estremismo nella gestione dei rapporti di lavoro in Fiat - ha commentato alla fine della riunione Giorgio Airaudo, responsabile auto della Fiom - : si dividono i lavoratori e si creano problemi di coesione sociale nel Paese. Trovo impressionante la resa del sindacalismo confederale all'azienda. Invece di un testo - afferma Airaudo - viene consegnato un dispositivo e si scopre l'esistenza di un contratto nazionale dell'auto di cui non erano a conoscenza neanche i firmatari. I lavoratori della ex Bertone vengono quindi chiamati a decidere su un contratto nazionale che non hanno chiesto".

 La dichiarazione dell'azienda con il rimando agli accordi di Pomigliano e Mirafiori è sufficiente a fare chiarezza secondo la Fim e al Uilm, che inizialmente avevano chiesto un testo definitivo da sottoporre al voto dei lavoratori: "Chiediamo alla Fiom - hanno detto Maurizio Peverati della Uilm e Claudio Chiarle della Fim - di indire un referendum per l'approvazione dell'accordo, accordo che a noi andava bene ieri e che va bene ancora di più oggi che i tempi si stanno stringendo. La Fiom, che è in maggioranza tra le Rsu, si faccia carico di spiegare la situazione ai lavoratori; per quanto ci riguarda faremo di tutto perchè la produzione resti almeno in Italia".

Origine: Repubblica

28-01-2015 - Mps, la preferita del Tesoro di ANDREA GRECO
28-01-2015 - Cresce la domanda di credito delle imprese
28-01-2015 - Imprese: Cgia, 1,5 mld liquidità in meno per chi lavora con Pa
28-01-2015 - Weidmann all'attacco del Qe: "Comporta rischi e svantaggi"
28-01-2015 - Sindacati: "Via i licenziamenti collettivi dal Jobs Act"
28-01-2015 - Assist dell'Ocse a Renzi, Gurria: "Ha una leadership ispirata"
28-01-2015 - L'euro debole si fa subito sentire al distributore: prezzi dei carburanti in rialzo
28-01-2015 - L'Istituto di Tecnologia vince la battaglia: "Centro ricerche e non agenzia del brevetto"
28-01-2015 - Allarme Cgil: sono 9,41 mln i lavoratori in sofferenza e disagio occupazionale
28-01-2015 - Svolta per Apple: vende più iPhone in Cina che negli Usa
28-01-2015 - Windows frena gli utili di Microsoft, volano le vendite di Xbox
28-01-2015 - Per Standard & Poor's il debito della Russia è "spazzatura"
27-01-2015 - Inps: cassa integrazione in calo del 6% nel 2014, ma sopra 1 mld di ore
27-01-2015 - Tagli nella casa dei cartoni d'animazione: DreamWorks elimina 500 posti e riduce i film
27-01-2015 - Rivolta all'Istituto italiano di Tecnologia: "Vogliamo start up, non un'agenzia"
27-01-2015 - Popolari, risiko è più vicino. Regole più semplici per cambiare statuto
27-01-2015 - Prezzi in calo: la discesa è maggiore per le famiglie più 'povere'
27-01-2015 - Barclays: procura New York accusa, non cooopera su dark pool
26-01-2015 - Ebay taglia 2.400 posti di lavoro in vista spin-off di Paypal
26-01-2015 - Tlc in movimento, vola anche Telecom Italia
26-01-2015 - L'Espresso cede Deejay Tv a Discovery Italia per 17 milioni
25-01-2015 - Poletti lancia l'allarme pensioni: "Cambiare Fornero o problema sociale"
25-01-2015 - Battuta d'arresto per l'industria: a novembre crollo degli ordini
25-01-2015 - Madia: "Parte la mobilità, mille statali agli uffici giudiziari"
25-01-2015 - La Sec multa S&P per i rating "fraudolenti"
25-01-2015 - Bce: Draghi, ora governi raddoppino sforzi per le riforme
24-01-2015 - "Quantitative easing", più moneta in circolazione: la rete dell'Eurotower contro la caduta dei prezzi
24-01-2015 - Ilva, richiesta di amministrazione straordinaria: Gnudi, Carrubba e Laghi commissari
24-01-2015 - Effetto Draghi su euro e rendimenti Btp: minimi storici
23-01-2015 - Il Qe di Draghi tiene Atene appesa all'euro



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy