FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Atalanta, è quasi fa...48
2 Piazza Affari vola a...22
3 Comunali, Virginia R...20
4 Iraq, doppio attacco...19
5 Frasi choc sui gay, ...18
6 Guidare con il train...18
7 La profezia di Vladi...16
8 Berlusconi spiato da...16
9 G8, Cassazione: "A B...16
10 Twitter chiude 125mi...15
11 Migranti: Calais, vi...15
12 Giulia Innocenzi: "F...15
13 Brasile, Scolari: "S...15
14 Attacco jihadista al...14
15 La Svezia espellerà ...14
16 Ilva: sarà sfida tra...14
17 Le Borse Ue al ritmo...14
18 Unioni civili, il Pd...14
19 Morto il musicista R...14
20 L'8 marzo della cult...13
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 19 aprile 2011 ore 13:30 - Visite 180
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Ex Bertone, ultimatum Fiat ai sindacati "Investimento solo con contratto Mirafiori"



TORINO - L'investimento da 500 milioni sulle ex carrozzerie Bertone si farà solo se nella fabbrica saranno applicati i contratti di Mirafiori e Pomigliano. E' un ultimatum quello presentato dalla Fiat ai sindacati all'incontro sul futuro delle Officine automobilistiche Grugliasco.

Alla riunione, alla quale hanno partecipato Fim, Uilm, Fismic e Fiom,  l'azienda ha ribadito che "considera il negoziato chiuso al 22 marzo e che un eventuale accordo" per lo stabilimento di Grugliasco "dovrà necessariamente riprendere integralmente i contenuti di quello firmato per Mirafiori". Infatti "per adeguare alle necessità il livello di competitività dei due stabilimenti si richiede l'applicazione in entrambi delle stesse modalità organizzative, produttive e gestionali".

In caso di accordo, dunque, "l'azienda intende dare applicazione al contratto collettivo specifico di primo livello applicato a Mirafiori e Pomigliano". Per dare il via all'investimento, quindi, il gruppo intende "accertare in modo inequivocabile l'esistenza o l'assenza delle condizioni indispensabili". E questo in tempi rapidi perché  "bisogna decidere dove farlo e il tempo stringe". Grugliasco dovrebbe produrre modelli Maserati e l'ad Sergio Marchionne pochi giorni fa aveva detto che l'azienda ha già dei siti alternativi.

Tra l'altro, il Lingotto ha comunicato ai sindacati
che se entro i prossimi giorni il ministero del Lavoro non firmerà l'autorizzazione per il secondo anno di cassa integrazione straordinaria, da aprile l'azienda potrebbe non essere più in grado di garantire ai lavoratori ex Bertone il pagamento dell'anticipo di cassa integrazione come sta facendo dal novembre scorso.

"Mi sembra che stia prevalendo l'estremismo nella gestione dei rapporti di lavoro in Fiat - ha commentato alla fine della riunione Giorgio Airaudo, responsabile auto della Fiom - : si dividono i lavoratori e si creano problemi di coesione sociale nel Paese. Trovo impressionante la resa del sindacalismo confederale all'azienda. Invece di un testo - afferma Airaudo - viene consegnato un dispositivo e si scopre l'esistenza di un contratto nazionale dell'auto di cui non erano a conoscenza neanche i firmatari. I lavoratori della ex Bertone vengono quindi chiamati a decidere su un contratto nazionale che non hanno chiesto".

 La dichiarazione dell'azienda con il rimando agli accordi di Pomigliano e Mirafiori è sufficiente a fare chiarezza secondo la Fim e al Uilm, che inizialmente avevano chiesto un testo definitivo da sottoporre al voto dei lavoratori: "Chiediamo alla Fiom - hanno detto Maurizio Peverati della Uilm e Claudio Chiarle della Fim - di indire un referendum per l'approvazione dell'accordo, accordo che a noi andava bene ieri e che va bene ancora di più oggi che i tempi si stanno stringendo. La Fiom, che è in maggioranza tra le Rsu, si faccia carico di spiegare la situazione ai lavoratori; per quanto ci riguarda faremo di tutto perchè la produzione resti almeno in Italia".

Origine: Repubblica

03-05-2016 - Dalla Scala a Recanati, le tasse sponsorizzano musei e teatri
03-05-2016 - Shanghai, il capro espiatorio dei mercati è il Warren Buffett d'Asia
03-05-2016 - Confindustria, ecco la nuova squadra del presidente Boccia
03-05-2016 - Un miliardo di euro per la cultura: i 34 interventi con i fondi sbloccati dal Cipe
03-05-2016 - Stipendi al palo: mai così poca crescita nel primo trimestre dell'anno
03-05-2016 - Bankitalia, dividendo di 340 milioni agli azionisti. Allo Stato 3,17 miliardi
03-05-2016 - Più di un manager su due è convinto che la corruzione sia diffusa
03-05-2016 - Dombrovskis loda gli sforzi dell'Italia
03-05-2016 - 730 precompilato, al via la "fase due". Ma è caos su alcune spese per i figli
03-05-2016 - Inps, il costo degli interventi della Stabilità: rosso di 11,2 miliardi
03-05-2016 - Ilva: sarà sfida tra Arvedi e Marcegaglia, arbitra la Cdp
03-05-2016 - I ricavi trimestrali di Cir salgono del 2,7% a 644 milioni
03-05-2016 - Icahn vende la sua quota in Apple: addio miliardario a Cupertino, il titolo scende
03-05-2016 - Facebook, verso class action contro la stretta di Zuckerberg sul controllo
03-05-2016 - Bpm: vince la lista dipendenti-pensionati, Rossi presidente
03-05-2016 - Giro di valzer al vertice Air France-Klm: arriva Janaillac e De Juniac vola alla Iata
03-05-2016 - Anche il fondo norvegese contro i maxi stipendi dei manager
03-05-2016 - Intesa Sanpaolo vende le carte di credito: Setefi passa a Icbpi
03-05-2016 - Technogym, offerta coperta quattro volte: debutta in Borsa con un valore di 650 milioni
03-05-2016 - Milano perde l'1%. Banche deboli dopo lo stop alla quotazione della Pop Vicenza
03-05-2016 - Ferrari, trimestre con utile in crescita a 78 milioni. Marchionne è il nuovo ad
02-05-2016 - Pensioni, ecco la proposta del governo
02-05-2016 - I controllori di volo francesi oggi di nuovo in sciopero. E le grandi compagnie europee chiedono sanzioni
02-05-2016 - Agenzia delle Entrate, caccia ai grandi evasori. Stop ai controlli esigui
02-05-2016 - Alitalia: un 2015 in miglioramento, con perdite pesanti ma in discesa a 199 milioni di euro
02-05-2016 - Cgia, un terzo delle merci passa per il Brennero
30-04-2016 - Sanofi vuole diventare leader dell'oncologia: offerta da 9,3 mld per Medivation
30-04-2016 - Comcast compra DreamWorks per 3,8 milardi di dollari
29-04-2016 - Pop Vicenza, Generali e quell'astensione sull'azione di responsabilità 'obtorto collo'
29-04-2016 - Grecia-Troika, negoziati al palo. Tsipras vuole vertice, la Ue dice no



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy