FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 I top manager delle ...16
2 Alitalia, Etihad scr...8
3 Obama: "La Russia pa...8
4 Mediaset: semestre i...6
5 Pakistan, "foto blas...6
6 Riforme, bagarre al ...5
7 L'Argentina corre ve...5
8 L'utile Deutsche Ban...5
9 Regno Unito, smacco ...5
10 Bergoglio a Caserta ...5
11 Pena di morte, emerg...5
12 Alfonsina Strada, un...5
13 Il fondo Usa York Ca...4
14 Enti locali, in Regi...4
15 Ubs: accordo fiscale...4
16 Sciopero Eni per la ...4
17 Via alle riunioni Fe...4
18 Vincent Van Gogh, la...4
19 Fiat-Chrysler, i fon...3
20 Fisco: il Pos obblig...3
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 19 aprile 2011 ore 13:30 - Visite 149
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Ex Bertone, ultimatum Fiat ai sindacati "Investimento solo con contratto Mirafiori"



TORINO - L'investimento da 500 milioni sulle ex carrozzerie Bertone si farà solo se nella fabbrica saranno applicati i contratti di Mirafiori e Pomigliano. E' un ultimatum quello presentato dalla Fiat ai sindacati all'incontro sul futuro delle Officine automobilistiche Grugliasco.

Alla riunione, alla quale hanno partecipato Fim, Uilm, Fismic e Fiom,  l'azienda ha ribadito che "considera il negoziato chiuso al 22 marzo e che un eventuale accordo" per lo stabilimento di Grugliasco "dovrà necessariamente riprendere integralmente i contenuti di quello firmato per Mirafiori". Infatti "per adeguare alle necessità il livello di competitività dei due stabilimenti si richiede l'applicazione in entrambi delle stesse modalità organizzative, produttive e gestionali".

In caso di accordo, dunque, "l'azienda intende dare applicazione al contratto collettivo specifico di primo livello applicato a Mirafiori e Pomigliano". Per dare il via all'investimento, quindi, il gruppo intende "accertare in modo inequivocabile l'esistenza o l'assenza delle condizioni indispensabili". E questo in tempi rapidi perché  "bisogna decidere dove farlo e il tempo stringe". Grugliasco dovrebbe produrre modelli Maserati e l'ad Sergio Marchionne pochi giorni fa aveva detto che l'azienda ha già dei siti alternativi.

Tra l'altro, il Lingotto ha comunicato ai sindacati
che se entro i prossimi giorni il ministero del Lavoro non firmerà l'autorizzazione per il secondo anno di cassa integrazione straordinaria, da aprile l'azienda potrebbe non essere più in grado di garantire ai lavoratori ex Bertone il pagamento dell'anticipo di cassa integrazione come sta facendo dal novembre scorso.

"Mi sembra che stia prevalendo l'estremismo nella gestione dei rapporti di lavoro in Fiat - ha commentato alla fine della riunione Giorgio Airaudo, responsabile auto della Fiom - : si dividono i lavoratori e si creano problemi di coesione sociale nel Paese. Trovo impressionante la resa del sindacalismo confederale all'azienda. Invece di un testo - afferma Airaudo - viene consegnato un dispositivo e si scopre l'esistenza di un contratto nazionale dell'auto di cui non erano a conoscenza neanche i firmatari. I lavoratori della ex Bertone vengono quindi chiamati a decidere su un contratto nazionale che non hanno chiesto".

 La dichiarazione dell'azienda con il rimando agli accordi di Pomigliano e Mirafiori è sufficiente a fare chiarezza secondo la Fim e al Uilm, che inizialmente avevano chiesto un testo definitivo da sottoporre al voto dei lavoratori: "Chiediamo alla Fiom - hanno detto Maurizio Peverati della Uilm e Claudio Chiarle della Fim - di indire un referendum per l'approvazione dell'accordo, accordo che a noi andava bene ieri e che va bene ancora di più oggi che i tempi si stanno stringendo. La Fiom, che è in maggioranza tra le Rsu, si faccia carico di spiegare la situazione ai lavoratori; per quanto ci riguarda faremo di tutto perchè la produzione resti almeno in Italia".

Origine: Repubblica

30-07-2014 - Eurozona: la crisi taglia gli investimenti, non il risparmio
30-07-2014 - Il fondo Usa York Capital Management primo socio di Mps con il 5%
30-07-2014 - La "rivoluzione copernicana" alle Entrate: basta controlli con i 730 precompilati
30-07-2014 - Mediaset: semestre in rosso per 20,5 milioni, ricavi 1.724 milioni
30-07-2014 - I top manager delle imprese guadagnano fino a 84 volte i dipendenti che dirigono
30-07-2014 - Fiat-Chrysler, i fondi sospesi tra il sì e il no
30-07-2014 - L'utile Deutsche Bank cala del 29% per le maggiori tasse
30-07-2014 - Fisco: il Pos obbligatorio costa tra i 25 e i 180 euro l'anno
30-07-2014 - Enti locali, in Regione dipendenti da 35mila euro contro i 27mila euro dei Comuni
30-07-2014 - Ubs: accordo fiscale in Germania da 300 mln. Il trimestre supera le attese: utile a 650 milioni
30-07-2014 - Regno Unito, smacco fiscale a Obama: Usa in rivolta contro la fuga delle aziende
30-07-2014 - Auto, il ministro Lupi annuncia: "Il governo studia gli incentivi"
30-07-2014 - Sciopero Eni per la chiusura del petrolchimico. Le manifestazioni da Gela arrivano a Roma
30-07-2014 - Alitalia, Etihad scrive a Del Torchio: "Preoccupati per i tempi e i conti". Poste investirà 65 milioni
30-07-2014 - Truffa alla Regione, indagati manager della Nomura e consulenti di Palazzo d'Orleans
30-07-2014 - Meno di un italiano su due è occupato: nell'Eurozona solo la Grecia fa peggio
30-07-2014 - Altro che maltempo, il 53% degli italiani risponde alla crisi tagliando viaggi e vacanze
30-07-2014 - "Mosca deve pagare 50 miliardi agli ex azionisti Yukos"
30-07-2014 - Il decreto Pa comincia l'iter alla Camera. Per i dirigenti pensione a 62 anni
30-07-2014 - Verso lo "sblocca-Italia": per l'edilizia regole uniche in tutta la Penisola
30-07-2014 - Dai "grandi evasori" Equitalia ha recuperato 17 miliardi su 59
30-07-2014 - La Corte dei Conti promuove il bilancio delle Fs. Da risolvere il problema del debito Trenitalia
30-07-2014 - I mondiali non aiutano il Pil, ma spingono le carte di credito
30-07-2014 - Confcommercio taglia stime su Pil. "Record mondiale pressione fiscale"
30-07-2014 - I terreni del demanio ceduti a 50 mila giovani agricoltori
30-07-2014 - Balzo dell'utile trimestrale di Ryanair, alzate le stime dell'esercizio 2014-2015
30-07-2014 - La fiducia delle imprese risale al top dall'agosto 2011
30-07-2014 - L'Argentina corre verso il default: manca l'intesa con i giudici Usa
30-07-2014 - Via alle riunioni Fed sul taglio agli stimoli. Asta Bot semestrali, tassi al minimo storico
29-07-2014 - Buenos Aires torna a trattare per evitare il default dell'Argentina



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy