FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 Nuovo cinema America...49
2 G8, Cassazione: "A B...45
3 Manovra, Renzi: "E' ...20
4 Verona-Milan 0-3 : ...20
5  Ansia e pianti, se ...20
6 Wind, per l'azienda ...19
7 "Niente fondi ai par...18
8 La Germania blocca U...16
9 Autostrade, scattano...15
10 Juventus, sollievo p...15
11 Il ritorno della cuc...14
12 Addio al Pra, un sol...14
13 Moretti prepara Finm...12
14 La crisi con la Russ...12
15 Twitter studia da ma...12
16 Standard&Poor's bacc...11
17 Crisi, le vendite al...11
18 I prezzi calano più ...11
19 La sindrome antizalo...10
20 Lessico e nuvole > ...10
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 19 aprile 2011 ore 13:30 - Visite 155
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Ex Bertone, ultimatum Fiat ai sindacati "Investimento solo con contratto Mirafiori"



TORINO - L'investimento da 500 milioni sulle ex carrozzerie Bertone si farà solo se nella fabbrica saranno applicati i contratti di Mirafiori e Pomigliano. E' un ultimatum quello presentato dalla Fiat ai sindacati all'incontro sul futuro delle Officine automobilistiche Grugliasco.

Alla riunione, alla quale hanno partecipato Fim, Uilm, Fismic e Fiom,  l'azienda ha ribadito che "considera il negoziato chiuso al 22 marzo e che un eventuale accordo" per lo stabilimento di Grugliasco "dovrà necessariamente riprendere integralmente i contenuti di quello firmato per Mirafiori". Infatti "per adeguare alle necessità il livello di competitività dei due stabilimenti si richiede l'applicazione in entrambi delle stesse modalità organizzative, produttive e gestionali".

In caso di accordo, dunque, "l'azienda intende dare applicazione al contratto collettivo specifico di primo livello applicato a Mirafiori e Pomigliano". Per dare il via all'investimento, quindi, il gruppo intende "accertare in modo inequivocabile l'esistenza o l'assenza delle condizioni indispensabili". E questo in tempi rapidi perché  "bisogna decidere dove farlo e il tempo stringe". Grugliasco dovrebbe produrre modelli Maserati e l'ad Sergio Marchionne pochi giorni fa aveva detto che l'azienda ha già dei siti alternativi.

Tra l'altro, il Lingotto ha comunicato ai sindacati
che se entro i prossimi giorni il ministero del Lavoro non firmerà l'autorizzazione per il secondo anno di cassa integrazione straordinaria, da aprile l'azienda potrebbe non essere più in grado di garantire ai lavoratori ex Bertone il pagamento dell'anticipo di cassa integrazione come sta facendo dal novembre scorso.

"Mi sembra che stia prevalendo l'estremismo nella gestione dei rapporti di lavoro in Fiat - ha commentato alla fine della riunione Giorgio Airaudo, responsabile auto della Fiom - : si dividono i lavoratori e si creano problemi di coesione sociale nel Paese. Trovo impressionante la resa del sindacalismo confederale all'azienda. Invece di un testo - afferma Airaudo - viene consegnato un dispositivo e si scopre l'esistenza di un contratto nazionale dell'auto di cui non erano a conoscenza neanche i firmatari. I lavoratori della ex Bertone vengono quindi chiamati a decidere su un contratto nazionale che non hanno chiesto".

 La dichiarazione dell'azienda con il rimando agli accordi di Pomigliano e Mirafiori è sufficiente a fare chiarezza secondo la Fim e al Uilm, che inizialmente avevano chiesto un testo definitivo da sottoporre al voto dei lavoratori: "Chiediamo alla Fiom - hanno detto Maurizio Peverati della Uilm e Claudio Chiarle della Fim - di indire un referendum per l'approvazione dell'accordo, accordo che a noi andava bene ieri e che va bene ancora di più oggi che i tempi si stanno stringendo. La Fiom, che è in maggioranza tra le Rsu, si faccia carico di spiegare la situazione ai lavoratori; per quanto ci riguarda faremo di tutto perchè la produzione resti almeno in Italia".

Origine: Repubblica

25-10-2014 - Dolce e Gabbana assolti in Cassazione "perché il fatto non sussiste"
25-10-2014 - Pensioni il 10 del mese solo per chi ha l'assegno Inps-Inpdap
25-10-2014 - Crisi, il debito dell'Eurozona sale al 92,7% del Pil
25-10-2014 - Cresce la cassa integrazione autorizzata a settembre: +13,7% annuo
25-10-2014 - Standard&Poor's bacchetta i governi: si sono 'seduti' sul supporto della Bce
25-10-2014 - Con l'abito giusto si lavora meglio e di più
25-10-2014 - Il mattone degli italiani: meno case popolari e più villini
25-10-2014 - Crisi, le vendite al dettaglio calano del 3,1% sul 2013. Giù la fiducia
25-10-2014 - Ue chiede più soldi a Italia e Regno Unito, Cameron: "Non paghiamo"
25-10-2014 - Operazione Tfr, per lo Stato stimati 2,2 miliardi di entrate
25-10-2014 - Commercio estero: Istat, export +4,1% import +3,4% a settembre
25-10-2014 - Lavoro, allarme Istat: i salari sono fermi da tre mesi
25-10-2014 - Microsoft batte le attese del mercato, il fatturato sale del 25%
25-10-2014 - Btp Italia: chiuso collocamento a 7,5 miliardi, tasso 1,25%
25-10-2014 - L'euro forte zavorra l'utile Piaggio: giù a 22 milioni
25-10-2014 - Mps in rally prima degli stress test: torna a valere 5 miliardi
24-10-2014 - Sciopero generale, Cisl: "Ora non è utile". Camusso: "Bisogna cambiare il Paese"
24-10-2014 - Bankitalia sta con Renzi: sul deficit "scelte motivate"
24-10-2014 - Sblocca Italia, la fiducia della Camera al governo
24-10-2014 - Eni obbligata a risarcire 25 euro a 100mila clienti
24-10-2014 - Corte Ue censura l'Italia: discriminate le vincite nei casinò europei
24-10-2014 - L'industria spinge Piazza Affari, ma in 10 anni Milano ha perso il 25%
24-10-2014 - Sciopero contro tagli e Jobs act: venerdì nero per trasporti e scuola
24-10-2014 - Lettera Ue sulla Stabilità: richiesta di chiarimenti su deficit e coperture
24-10-2014 - Impegno sociale e inventiva: Axa premia le associazioni che "proteggono" gli altri
23-10-2014 - Espresso, utile stabile a 4,6 milioni. Repubblica.it si conferma primo quotidiano online
23-10-2014 - Apple, trimestrale record: boom di vendite per l'iPhone. E la partnership con Ibm entra nel vivo
23-10-2014 - Infront fa bingo sul calcio italiano e vince l'asta per la Figc
23-10-2014 - Roma, dopo il Bayern il crollo è a Piazza Affari
23-10-2014 - Btp Italia, il retail chiude a 4,57 miliardi. "Possibile rialzo tasso"



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy