FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Shopping    >> FORUM <<  


1 L'Ebola sembra diffo...191
2 Anima holding, fissa...10
3  Xk Cabrio fra passa...10
4 Riti di magia nera i...9
5 Festa e letteratura ...8
6 Borse europee in ros...8
7 L'Italia colpisce an...8
8 Uber fuorilegge a Br...7
9 Nestlè, vuole cambia...7
10 Da consiglio dei min...7
11 La banconota da 50 e...7
12 Il tweet di Grillo m...7
13 Fisco, i crediti nei...7
14 Il trionfo di Merkel...7
15 Doping, positivo Cie...7
16 Orrore a Foggia, bim...6
17 Numero chiuso: in it...6
18 Renzi stretto tra no...6
19 Saipem vola in Borsa...5
20 Pisa, pugno in facci...5
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 19 aprile 2011 ore 13:30 - Visite 146
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Ex Bertone, ultimatum Fiat ai sindacati "Investimento solo con contratto Mirafiori"



TORINO - L'investimento da 500 milioni sulle ex carrozzerie Bertone si farà solo se nella fabbrica saranno applicati i contratti di Mirafiori e Pomigliano. E' un ultimatum quello presentato dalla Fiat ai sindacati all'incontro sul futuro delle Officine automobilistiche Grugliasco.

Alla riunione, alla quale hanno partecipato Fim, Uilm, Fismic e Fiom,  l'azienda ha ribadito che "considera il negoziato chiuso al 22 marzo e che un eventuale accordo" per lo stabilimento di Grugliasco "dovrà necessariamente riprendere integralmente i contenuti di quello firmato per Mirafiori". Infatti "per adeguare alle necessità il livello di competitività dei due stabilimenti si richiede l'applicazione in entrambi delle stesse modalità organizzative, produttive e gestionali".

In caso di accordo, dunque, "l'azienda intende dare applicazione al contratto collettivo specifico di primo livello applicato a Mirafiori e Pomigliano". Per dare il via all'investimento, quindi, il gruppo intende "accertare in modo inequivocabile l'esistenza o l'assenza delle condizioni indispensabili". E questo in tempi rapidi perché  "bisogna decidere dove farlo e il tempo stringe". Grugliasco dovrebbe produrre modelli Maserati e l'ad Sergio Marchionne pochi giorni fa aveva detto che l'azienda ha già dei siti alternativi.

Tra l'altro, il Lingotto ha comunicato ai sindacati
che se entro i prossimi giorni il ministero del Lavoro non firmerà l'autorizzazione per il secondo anno di cassa integrazione straordinaria, da aprile l'azienda potrebbe non essere più in grado di garantire ai lavoratori ex Bertone il pagamento dell'anticipo di cassa integrazione come sta facendo dal novembre scorso.

"Mi sembra che stia prevalendo l'estremismo nella gestione dei rapporti di lavoro in Fiat - ha commentato alla fine della riunione Giorgio Airaudo, responsabile auto della Fiom - : si dividono i lavoratori e si creano problemi di coesione sociale nel Paese. Trovo impressionante la resa del sindacalismo confederale all'azienda. Invece di un testo - afferma Airaudo - viene consegnato un dispositivo e si scopre l'esistenza di un contratto nazionale dell'auto di cui non erano a conoscenza neanche i firmatari. I lavoratori della ex Bertone vengono quindi chiamati a decidere su un contratto nazionale che non hanno chiesto".

 La dichiarazione dell'azienda con il rimando agli accordi di Pomigliano e Mirafiori è sufficiente a fare chiarezza secondo la Fim e al Uilm, che inizialmente avevano chiesto un testo definitivo da sottoporre al voto dei lavoratori: "Chiediamo alla Fiom - hanno detto Maurizio Peverati della Uilm e Claudio Chiarle della Fim - di indire un referendum per l'approvazione dell'accordo, accordo che a noi andava bene ieri e che va bene ancora di più oggi che i tempi si stanno stringendo. La Fiom, che è in maggioranza tra le Rsu, si faccia carico di spiegare la situazione ai lavoratori; per quanto ci riguarda faremo di tutto perchè la produzione resti almeno in Italia".

Origine: Repubblica

18-04-2014 - Starbucks sceglie Londra: via da Amsterdam anche se pagherà più tasse
18-04-2014 - Alitalia, Lupi: "Arrivata la lettera con le condizioni di Etihad"
18-04-2014 - L'ultimo bilancio di Moretti alle Fs si chiude con utile in crescita a 460 milioni
18-04-2014 - L'auto consolida la ripresa in Europa, in recupero Fiat
18-04-2014 - Troppe promozioni sul mercato così i consumi si bloccano
18-04-2014 - Caos Tasi, la prima rata a giungo: pagheranno anche gli inquilini
18-04-2014 - Trentamila in sciopero in Cina nella fabbrica Nike e Adidas
18-04-2014 - Frequenze tv in saldo, solo Cairo presenta l'offerta
18-04-2014 - Le armi spuntate della Bce contro la bassa inflazione
18-04-2014 - Tornano gli angeli neri di Atene. Carne gratis al mercato per Pasqua
18-04-2014 - Canone Rai, il Tesoro punta a 300 mln per coprire gli sgravi Irpef. Il governo smentisce
18-04-2014 - Ufficio di Bilancio, nuovo rinvio. Manca il quorum, serve altro voto
18-04-2014 - Padoan: ripresa fragile, pari di bilancio rinviato. Dal Parlamento ok alle risoluzioni sul Def
18-04-2014 - Per Enel le rinnovabili, a Eni lo shale gas. Come cambiamo i colossi statali dopo le nomine
18-04-2014 - Telecom all'assemblea della svolta: tregua Fossati-cda
18-04-2014 - Nomine, la Rete boccia tutte le scelte di Renzi
18-04-2014 - Unicredit quota Fineco, ma resta azionista di maggioranza
18-04-2014 - Intesa Sanpaolo e Palladio entrano al 30% nel Rina
18-04-2014 - Morgan Stanley stupisce tutti: utili a un miliardo e mezzo
18-04-2014 - Mps vola in Borsa in vista del cda sull'aumento
18-04-2014 - Le Borse virano in positivo con gli Stati Uniti. Il Btp vede i minimi dall'euro: tasso al 3,08%
18-04-2014 - Btp Italia, la raccolta totale oltre 20 miliardi. La metà dagli istituzionali
17-04-2014 - Saipem vola in Borsa con i contratti in Angola. Varone, "licenziamento illegittimo"
17-04-2014 - Editoriale Espresso: risultato positivo, ma pesa il calo della pubblicità
17-04-2014 - Bilancio Fieg, nel 2013 un milione di lettori in più per i quotidiani online. Lotti: "Incentivare assunzione di giovani"
17-04-2014 - Parlamento Ue, ok alle regole sul fallimento delle banche
17-04-2014 - Abi, le sofferenze salgono a 162 miliardi. Primi segnali di recupero per il credito
17-04-2014 - Yahoo, conti oltre le attese. Ed è boom per Alibaba
17-04-2014 - Detrazioni Irpef, solo il 9,5% delle risorse rischia di andare alle famiglie più povere
17-04-2014 - Gauloises, le "Ungheresi" finiscono in Polonia. Chiude l'ultima fabbrica francese delle sigarette



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy