FORUM GRATIS  STATISTICHE GRATIS
  TOP 100 GRATIS  REDIRECT GRATIS
  SCAMBIO SITI  MASTER TOP 100


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


MasterWorld.org - Ultime notizie
1 Chiude il campionato...14
2 Il prof, l'alunno, l...9
3 Da Kandinsky a Pollo...7
4 Addio all'attrice An...7
5 Il Far East Festival...7
6 G8, Cassazione: "A B...7
7 "Eravamo bambini", i...6
8 Gli Agnelli aprono u...5
9 Cremona, spacciavano...5
10 Traffico in tempo re...5
11 Addio all'attrice An...5
12 Concerti, verso la f...5
13 "Eravamo bambini", i...5
14 "Da Vinci's Demon", ...5
15 "Piuttosto che", pri...5
16 Ogm, Ue si spacca e ...4
17 Sci, Cdm: libera di ...4
18 "Elissi", quando il ...4
19 Prato, incendio in u...4
20 Ordigno di Firenze, ...4
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE


::: PageRankTop.com :::
PageRankFree.com


   Notizia del 21 ottobre 2010 ore 15:38 - Visite 449
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Televisori 3D senza occhialini la rivoluzione è cominciata



JOE LETTERI, mago degli effetti speciali della Weta Digital e tre volte premio Oscar, lo aveva detto: "La vera rivoluzione del 3D deve ancora arrivare. E inizierà solo quando usciranno televisori che non richiedono l'uso degli occhiali". Ora quel momento sembra finalmente arrivato. Almeno secondo la Toshiba che al Ceatec, la fiera hi-tech più importante del Giappone, ha presentato oggi due schermi tridimensionali "glassless" (che non richiedono appunto l'uso di occhialini). Sono i primi ad arrivare sul mercato, saranno nei negozi di Tokyo e dintorni a dicembre, in due versioni da 12 e 20 pollici (12gl1 e 20gl1). Ma solo il più grande arriva a una risoluzione decente con immagini tridimensionali, 1280 per 800 pixel. Quello da 12 pollici invece si ferma ad appena 466 per 350. Poco, anzi pochissimo.  

Già a settembre la Samsung, nel corso dell'Ifa di Berlino (altra fiera tecnologica), aveva mostrato  un prototipo di tv del genere. Mentre la Nintendo a giugno ha svelato il suo 3ds, console tascabile in arrivo a marzo, con la quale si potrà giocare con videogame tridimensionali sempre senza bisogno di inforcare alcunché. Tutti in pratica ci stanno lavorando, comprese Sony, Panasonic e Lg. Il problema, fino a oggi, sta nel fatto che è quasi impossibile costruire schermi di grandi dimensioni, con risoluzioni elevate e che per vedere bene l'effetto tridimensionale bisogna stare esattamente davanti al display. In pratica questa nuova generazione di display funziona discretamente su una console o un portatile, non a caso al Ceatec da domani si potranno vedere alcuni modelli di pc 3D glassless, molto meno su un televisore di grosse dimensioni.

Toshiba ha spiegato di aver sviluppato un sistema del tutto nuovo che per ogni immagine bidimensionale fornisce nove differenti prospettive di visione. Prospettive che il cervello umano poi compone in tre dimensioni. Ed è un effetto creato in parte dallo schermo, in parte dal software che lo gestisce. Come nel caso del 3ds, si tratta di un'evoluzione in chiave moderna della vecchia stampa lenticolare con la novità che l'angolo di visione è parecchio più ampio. "Ma serviranno ancora diversi anni prima di arrivare a televisori da 40 pollici in su", ha puntualizzato Sascha Lange, a capo del reparto marketing di Toshiba Europe. E, aggiungiamo noi, altrettanto per arrivare a prezzi accettabili. I due modelli della Toshiba costeranno rispettivamente fra i 1000 e 2000 e fra i 2000 e i 3000 euro. Che sono davvero tanti. Insomma, Letteri ha ragione: il 3D per tutti è un 3D senza occhialini. Ma bisognerà ancora aspettare almeno cinque anni perché si diffonda davvero nelle case. 

Origine: Repubblica

20-02-2017 - ''C'è un bullo in ciascuno di noi''. Ecco come la rete ti rende un 'troll'
20-02-2017 - Robotica: il Parlamento Europeo boccia il reddito di cittadinanza
20-02-2017 - Ddl contro le fake news, è l'ora delle critiche. Saetta: "Un attacco alla libertà di espressione"
20-02-2017 - Garante Privacy: no ai controlli indiscriminati sugli smartphone aziendali
17-02-2017 - Il Metropolitan Museum apre il suo archivio a tutti: online 375mila immagini
17-02-2017 - Ddl contro le fake news, multe e carcere per chi diffonde bufale. Gambaro: ''Non è un bavaglio''
15-02-2017 - Farnesina, attacco hacker. ''Nessun danno, ma la guardia resta alta: intrusioni sempre più mirate''
15-02-2017 - La lettera: Caro Zuckerberg, troppo odio sui social
13-02-2017 - Allarme digital skills: mancano a due terzi dei lavoratori italiani
10-02-2017 - In azienda chip sottopelle al posto del tesserino, l'iniziativa della belga Newfusion
10-02-2017 - Ue, portabilità di abbonamenti streaming e giochi entro il 2018
09-02-2017 - Roaming, le nuove tariffe: tutto quello che c'è da sapere
08-02-2017 - Francia, Google e Facebook contro fake news in vista delle elezioni
06-02-2017 - Nest, il termostato smart sbarca in Italia
05-02-2017 - Più tutele per chi è intercettato dai trojan dagli investigatori, ecco la proposta di legge
03-02-2017 - Robot, meteo on demand e videochat: l'Urss del 2017 immaginata da due artisti nel 1960
01-02-2017 - Facebook migliora l'informazione sulla privacy: ''Il controllo è nelle tue mani''
01-02-2017 - Più specializzati e meno creativi: ecco gli italiani su LinkedIn
01-02-2017 - Pokémon Go arriva in Corea, sei mesi dopo
01-02-2017 - Danimarca, un ambasciatore digitale per le relazioni con i colossi della tecnologia
01-02-2017 - Google pronta a vendere la divisione satelliti
01-02-2017 - Famiglie a scuola di social network: "Nativi digitali? Per i genitori non siano un alibi"
01-02-2017 - Ora si può prenotare una corsa Uber con Google Maps
30-01-2017 - Il ritorno di Lavabit, la casella email a prova di spia che piace a Snowden
30-01-2017 - La Fondazione Zuckerberg compra Meta, motore di ricerca per scienziati
30-01-2017 - Microsoft, Intel, Google: la miniera d'oro è tra le nuvole
29-01-2017 - Il boom degli smartphone non ha ridotto i lettori di libri cartacei
29-01-2017 - Italiani pazzi di YouTube e Fb: boom mobile ma per 6 su 10 internet è ancora fisso
29-01-2017 - Microsoft lancia uno strumento di controllo della privacy su Windows 10
29-01-2017 - Addio fm, ora la radio si ascolta in digitale (e a iniziare è Oslo)



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 











Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy